Usa le piante per combattere il calore

L'abitabilità del pianeta ha molto a che fare con le condizioni di vita che le piante creano ossigenando l'aria e regolando la temperatura. Logicamente, quindi, questo stesso meccanismo è quello di cui possiamo trarre vantaggio in modo che negli ambienti interni o esterni sia meno caldo grazie all'uso strategico delle piante, siano essi piccoli vasi, fioriere, giardini o persino piccoli frutteti che abbiamo sul balcone, patio o terrazza ...

Ma, in particolare, come sfruttare le piante per rendere l'ambiente più piacevole e fresco? Innanzitutto, dobbiamo tenere conto del fatto che le piante sono un umidificatore naturale, quindi oltre a regolare la temperatura e raffreddare l'ambiente, bilanciano il loro livello di umidità.

Vai avanti, tuttavia, che i risultati ottenuti dipenderanno dalla quantità di massa vegetale che abbiamo (numero e dimensioni delle piante), nonché dalle condizioni dell'atmosfera specifica che abbiamo o, ad esempio, dal tipo di pianta in questione Successivamente, ti diciamo come usare le piante per combattere il caldo .

Piante da interno ed esterno

Le piante sono i nostri grandi alleati, da un albero a una piccola pianta. L'uso di piante da interno e da esterno ci dà il doppio delle possibilità di creare quell'atmosfera più fresca che bramiamo quando le temperature aumentano.

Che un albero offra una meravigliosa ombra in estate è qualcosa di ovvio, ma oltre agli alberi possiamo giocare con cespugli, viti, viti o piante di ogni tipo per creare un'atmosfera più piacevole quando il calore si stringe.

Ci aiuterà a posizionarli sullo stesso davanzale della finestra, appesi al soffitto, in fioriere o fioriere accanto a tavoli su balconi o al chiuso. Noteremo come diminuisce la sensazione termica quando li avviciniamo.

Non è magico, si ottiene semplicemente perché le piante assorbono parte del calore, ma nemmeno ci aspettiamo miracoli perché anche se è una differenza evidente, il loro è quello di sfruttare la loro capacità di raffreddamento insieme ad altri trucchi come l'uso di tende, tende, ventilazione intelligente, una buona orientamento abitativo e, ad esempio, adeguata idratazione e dieta, nonché una buona scelta dei vestiti che indossiamo. In questo senso, il cotone o il lino sono alcuni dei tessuti più leggeri.

A loro volta, se si trovano accanto alle facciate, gli alberi decidui vengono solitamente scelti per approfittare della loro ombra rinfrescante in estate e quindi nei mesi freddi per non impedire alla luce naturale e al calore del sole di riscaldare la casa. Tuttavia, i giardini verticali che coprono le facciate o i giardini pensili che coprono i tetti sono un magnifico isolante che aiuta l'efficienza energetica.

Architettura bioclimatica

Un aspetto chiave dell'architettura bioclimatica ha a che fare con l' uso della vegetazione come risorsa inestimabile per isolare, creare ambienti confortevoli e ridurre al minimo l'uso di energia sia in estate che in inverno.

Oltre a utilizzare la luce naturale, l'energia solare, l'acqua piovana o il vento, possiamo sfruttare la vegetazione in mille modi per ottenere benefici. Nel caso della vegetazione, vengono utilizzati anche altri elementi decorativi come tende da sole, ombrelloni, pergole e giardini bioclimatici sono tipici, perfetti per ambienti di raffreddamento senza richiedere eccessive irrigazioni.

Al contrario, i giardini bioclimatici consumano pochissima acqua grazie al loro design e, soprattutto, una selezione intelligente di specie vegetali che, se da un lato richiedono poca irrigazione dall'altro, si adattano all'ambiente, rendendole più facili da fare attenzione e non dipendere troppo dall'irrigazione. In breve, si tratta di raggiungere l'eco-comfort.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Usare le piante per combattere il calore, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Risparmio Energetico.

Raccomandato

Animali vertebrati senza arti: esempi
2019
Dacs Veterinary
2019
Come nutrire una tarantola
2019