Uccelli migratori

Gli uccelli sono un gruppo di animali che si sono evoluti dai rettili. Questi esseri hanno come caratteristica principale che il loro corpo è coperto di piume e che volano, ma tutti gli uccelli volano? La risposta è no, molti uccelli, a causa della mancanza di predatori o perché hanno sviluppato un'altra strategia di difesa, hanno perso la capacità di volare.

Grazie al volo, gli uccelli sono in grado di percorrere lunghe distanze. Tuttavia, alcune specie iniziano la migrazione quando le loro ali non si sono ancora sviluppate. Vuoi saperne di più sugli uccelli migratori? In questo articolo di milanospettacoli.com ti diciamo tutto.

Che cos'è la migrazione animale?

La migrazione animale è un tipo di movimento di massa di individui di una specie. È un movimento molto forte e persistente, che è impossibile resistere secondo i ricercatori. Sembra dipendere da una sorta di inibizione temporanea alla necessità delle specie di mantenere il loro territorio ed è mediata dall'orologio biologico, dal cambiamento delle ore di luce e dalla temperatura. Non solo gli uccelli eseguono movimenti migratori, ma anche altri gruppi animali come il plancton, molti mammiferi, rettili, insetti, pesci e molti altri.

Il processo di migrazione ha affascinato i ricercatori per secoli. La bellezza dei movimenti di gruppo di animali e l'impresa di superare impressionanti barriere fisiche, come i deserti o le montagne, hanno fatto sì che la migrazione fosse l'obiettivo di molti studi, specialmente quando erano rivolti a piccoli uccelli migratori.

Caratteristiche della migrazione animale

I movimenti migratori non sono spostamenti insignificanti, sono rigorosamente studiati e prevedibili per gli animali che li eseguono. Le caratteristiche della migrazione animale sono:

  • Implica lo spostamento di una popolazione completa di animali della stessa specie. I movimenti sono molto maggiori della dispersione effettuata dai giovani, dei movimenti quotidiani in cerca di cibo o dei tipici movimenti di difesa del territorio.
  • La migrazione ha un indirizzo, un obiettivo . Gli animali sanno dove stanno andando.
  • Alcune risposte particolari sono inibite . Ad esempio, anche se le condizioni sono ideali dove sono, se arriva il momento, inizia la migrazione.
  • I comportamenti naturali delle specie possono variare. Ad esempio, gli uccelli diurni possono volare di notte per evitare i predatori o, se sono soli, si raggruppano per effettuare la migrazione. Potrebbe apparire "irrequietezza migratoria" . Gli uccelli iniziano a sembrare molto nervosi e inquieti i giorni prima dell'inizio della migrazione.
  • Gli animali accumulano energia sotto forma di grasso per evitare di dover mangiare durante il processo di migrazione.

Esempi di uccelli migratori

Molti uccelli fanno lunghi movimenti migratori. Questi spostamenti sono di solito da nord, dove hanno i loro territori di nidificazione a sud, dove trascorrono l'inverno. Alcuni esempi di uccelli migratori sono:

1. Rondine comune

La rondine comune ( Hirundo rustica ) è un uccello migratore presente in diversi climi e fasce altitudinali. Abita principalmente in Europa e Nord America, svernando nell'Africa sub-sahariana, nell'Europa sud-occidentale, nell'Asia meridionale e nel Sud America. Secondo l'IUCN, la sua popolazione diminuisce, motivo per cui è considerata una sorta di preoccupazione minore [1]. È uno dei tipi più popolari di rondini, inoltre, sia le persone che i loro nidi sono protetti dalla legge in vari paesi.

2. Gabbiano che ride

Il gabbiano che ride ( Chroicocephalus ridibundus ) vive principalmente in Europa e in Asia, anche se possiamo trovarlo anche in Africa e in America nei periodi di riproduzione o di passaggio. Il suo andamento della popolazione non è noto e sebbene non siano previsti rischi significativi per la popolazione, questa specie è sensibile all'influenza aviaria, al botulismo degli uccelli, alle fuoriuscite di petrolio costiere e ai contaminanti chimici. Secondo la IUCN, il loro status è di minore preoccupazione [2].

3. Cantante dei cigni

Il cigno canoro ( Cygnus cygnus ) è principalmente minacciato dalla deforestazione, sebbene sia anche considerato una sorta di minore preoccupazione per l'IUCN [3]. Esistono diverse popolazioni che possono migrare dall'Islanda al Regno Unito, dalla Svezia e dalla Danimarca ai Paesi Bassi e in Germania, dal Kazakistan all'Afghanistan e al Turkmenistan e dalla Corea al Giappone. Vi sono anche dubbi su una popolazione che migra dalla Siberia occidentale verso la Kamnchatka [4], la Mongolia e la Cina [5].

4. Flamenco comune

Il fenicottero comune ( Phoenicopterus roseus ) esegue movimenti nomadi e parzialmente migratori in base alla disponibilità di cibo. Viaggia dall'Africa occidentale al Mediterraneo, compresi anche il sud-ovest e l'Asia meridionale e l'Africa sub-sahariana. In inverno viaggiano regolarmente verso regioni calde, collocando le loro colonie riproduttive nel Mediterraneo e nell'Africa occidentale principalmente [6].

Questi animali gregari si muovono in grandi e dense colonie fino a 200.000 individui . Al di fuori della stagione riproduttiva i greggi sono circa 100 individui. È considerato un animale di minore preoccupazione, anche se fortunatamente la sua tendenza demografica è in aumento, secondo IUCN, grazie agli sforzi fatti in Francia e Spagna per contrastare l'erosione e la mancanza di isole nidificanti per migliorare la riproduzione delle specie [6].

Scopri anche su milanospettacoli.com perché i fenicotteri sono rosa.

5. Cicogna nera

La cicogna nera ( Ciconia nigra ) è un animale completamente migratore, tuttavia alcune popolazioni sono anche sedentarie, ad esempio in Spagna. Viaggia formando un fronte stretto lungo percorsi ben definiti, individualmente o in piccoli gruppi, di un massimo di 30 individui. Il suo andamento della popolazione non è noto, pertanto, secondo l'IUCN, è considerato una sorta di preoccupazione minore [7].

Altri nomi di uccelli migratori

Ne hai voluto di più? Ti offriamo un elenco con più esempi di uccelli migratori in modo che tu possa informarti in dettaglio:

  • Ánsar careto ( Anser albifrons )
  • Barnacla cuelliroja ( Branta ruficollis )
  • Carro alzavola ( Spatula querquedula )
  • Negron comune ( Melanitta nigra )
  • Svasso ( Gavia stellata )
  • Pellicano comune ( Pelecanus onocrotalus )
  • Airone guardabuoi ( Ardeola ralloides )
  • Airone imperiale ( Ardea purpurea )
  • Milano nera ( Milvus migrans )
  • Osprey ( Pandion haliaetus )
  • Western Lagoon Eaglet ( Circus aeruginosus )
  • Ash Eaglet ( Circus pygargus )
  • Cestino comune ( Glareola pratincola )
  • Piviere grigio ( Pluvialis squatarola )
  • Pavoncella europea ( Vanellus vanellus )
  • Correlimos tridactyl ( Calidris alba )
  • Grim Gull ( Larus fuscus )
  • Pagaza piquirroja ( Hydropogne caspia )
  • Piano comune ( Delichon urbicum )
  • Swift comune ( Apus apus )
  • Lavanderia Boyera ( Motacilla flava )
  • Usignolo Bluethroat ( Luscinia svecica )
  • Redhead reale ( Phoenicurus phoenicurus )
  • Collalba grigio ( Oenanthe oenanthe )
  • Shrike comune ( Lanius senator )
  • Palm Scribe ( Emberiza schoeniclus )

Le migrazioni di uccelli più lunghe

L'uccello la cui migrazione è la più lunga del mondo, che raggiunge oltre 70.000 chilometri è quello della sterna artica ( Sterna paradisaea ). Questo animale alleva nelle fredde acque del polo nord quando è estate in questo emisfero. Alla fine di agosto, iniziano a migrare verso il polo sud e arrivano qui a metà dicembre. Questo uccello pesa circa 100 grammi e la sua apertura alare è compresa tra 76 e 85 centimetri.

L' ombreggiata shearwater ( Puffinus griseus ) è un altro uccello migratore che ha poco da invidiare alla sterna artica. Gli individui di questa specie la cui rotta migratoria è quella che va dalle Isole Aleutine nel Mar di Bering alla Nuova Zelanda, coprono anche una distanza di 64.000 chilometri .

Nell'immagine vi mostriamo le rotte migratorie di cinque sterne artiche, tracciate dai Paesi Bassi. Le linee nere rappresentano il viaggio verso sud e le linee grigie verso nord [8].

Se vuoi leggere altri articoli simili agli uccelli migratori, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

riferimenti
  1. BirdLife International 2016. Hirundo rustico. Elenco rosso IUCN delle specie minacciate 2016: e.T22712252A87461332. //dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2016-3.RLTS.T22712252A87461332.en. Scaricato il 22 agosto 2019.
  2. BirdLife International 2018. Larus ridibundus. Elenco rosso IUCN delle specie minacciate 2018: e.T22694420A132548687. //dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2018-2.RLTS.T22694420A132548687.en. Scaricato il 22 agosto 2019.
  3. BirdLife International 2016. Cygnus cygnus. Elenco rosso IUCN delle specie minacciate 2016: e.T22679856A85965262. //dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2016-3.RLTS.T22679856A85965262.en. Scaricato il 22 agosto 2019.
  4. Mathiasson, S. (2013). Migrazione eurasiatica di cigno selvatico Cygnus cygnus con particolare riferimento allo svernamento degli uccelli nella Svezia meridionale. Uccelli selvatici, 201-208.
  5. Li, S., Meng, W., Liu, D., Yang, Q., Chen, L., Dai, Q., ... & Yu, P. (2018). I cigni selvatici migratori Cygnus cygnus trasmettono il virus H5N1 tra Cina e Mongolia: prove combinate tratte da localizzazione satellitare e analisi filogenetica. Rapporti scientifici, 8 (1), 7049.
  6. BirdLife International 2018. Phoenicopterus roseus. Elenco rosso IUCN delle specie minacciate 2018: e.T22697360A131878173. //dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2018-2.RLTS.T22697360A131878173.en. Scaricato il 22 agosto 2019.
  7. BirdLife International 2017. Ciconia nigra (versione modificata della valutazione 2016). Elenco rosso IUCN delle specie minacciate 2017: e.T22697669A111747857. //dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2017-1.RLTS.T22697669A111747857.en. Scaricato il 22 agosto 2019.
  8. Fijn, RC, Hiemstra, D., Phillips, RA, e van der Winden, J. (2013). Sterne artiche La paradisiaca degli Sterna dai Paesi Bassi emigra distanze record attraverso tre oceani verso Wilkes Land, nell'Antartide orientale. Ardea, 101 (1), 3-13.
bibliografia
  • Egevang, C., Stenhouse, IJ, Phillips, RA, Petersen, A., Fox, JW e Silk, JR (2010). Tracciamento di sterne artiche Sterna paradisaea rivela la più lunga migrazione di animali. Atti della National Academy of Sciences, 107 (5), 2078-2081.
  • Hedd, A., Montevecchi, WA, Otley, H., Phillips, RA e Fifield, DA (2012). Migrazione trans-equatoriale e uso dell'habitat da parte delle fuligginose acque di mare Puffinus griseus dal Sud Atlantico durante la stagione non riproduttiva. Serie Marine Ecology Progress, 449, 277-290.
  • Orange LG. 2004. Conferenza "Pianificazione della gestione degli uccelli migratori e delle riserve naturali". In: Incontro tecnico del progetto "Conservazione degli habitat per gli uccelli migratori per gli uccelli migratori nel bacino del fiume Orinoco". Villavicencio, Meta.
  • Ocampo-Peñuela, N. (2010). Il fenomeno della migrazione degli uccelli: uno sguardo dall'Orinoquia. Orinoquia, 14 (2), 188-200.

Raccomandato

I 10 migliori cani da pastore
2019
Il cane può essere a casa da solo tutto il giorno?
2019
Perché i gatti piangono?
2019