Trapiantare un cactus: come e quando farlo

I cactus, forse per la loro reputazione di piante straordinariamente resistenti, a volte ricevono meno cure di quante ne abbiano realmente bisogno. Ed è vero che sono piante molto forti, ma hanno anche punti deboli e problemi ai quali prestare attenzione. Molti di questi problemi e molti dubbi sorgono quando si tratta di trapiantare una di queste piante belle e resistenti.

Ecco perché, in, abbiamo deciso di preparare questo articolo, in cui vedremo quando trapiantare un cactus e come farlo correttamente.

Quando trapiantare un cactus

Esistono diversi motivi per trapiantare un cactus. Il più comune di questi è perché la pianta è cresciuta e il vaso che è diventato piccolo, cosa che accadrà approssimativamente ogni due o quattro anni. Sappiamo che il vaso di cactus è troppo piccolo quando:

  • Le radici della pianta sono visibili attraverso i fori di drenaggio sul fondo del vaso.
  • La tazza di cactus ha raggiunto il bordo della pentola, soprattutto se è bassa e piuttosto larga.

Inoltre, sarà anche necessario trapiantare il cactus se lo hai appena acquistato in un vivaio o in un negozio, poiché è molto probabile che non porti un substrato di cactus adatto o quando semplicemente vogliamo rinnovare il terreno della pianta . Allo stesso modo, un cactus può essere trapiantato quando compaiono i bambini e vogliamo separarli in modo che si sviluppino bene.

In uno di questi casi, e indipendentemente dal motivo, sarà sempre molto meglio eseguire il trapianto in estate o in una stagione secca, in cui le piccole lesioni che la pianta potrebbe subire avranno molte meno probabilità di essere problematiche. Inoltre, dovrebbe essere fatto fintanto che il terreno è piuttosto asciutto, non dopo aver irrigato di recente.

Come trapiantare un cactus passo dopo passo

Una volta chiarito quanto sopra, se pensi che sia il momento di cambiare i tuoi cactus in vaso, segui questi passaggi per trapiantare correttamente un cactus :

  1. La prima cosa è liberare il terreno dalla pentola per poter estrarre il cactus senza causare danni. Se è una pentola di plastica, puoi premere la pentola attorno al suo perimetro. In caso contrario, utilizzare uno strumento senza bordo per passarlo attraverso i bordi interni della pentola, rimuovendo lo sporco dai bordi.
  2. Prima di catturare il cactus dovresti indossare alcuni spessi guanti da giardinaggio o pelle per evitare di danneggiarti con le spine. Inoltre, e assicurandoti che il terreno sia molto asciutto, puoi circondare il cactus con diversi fogli di giornale prima di sollevarlo.
  3. Torba e terra dovrebbero essere rimossi dalle radici, pulendole con le mani con molta attenzione o con un po 'd'acqua, sempre con una pressione molto ridotta.
  4. Scopri se ci sono radici in cattive condizioni per potarle con cesoie da potatura precedentemente disinfettate. Allo stesso modo, se le radici soffrono di funghi o parassiti, applicare il fungicida corrispondente per cactus o pesticidi.
  5. Questo passaggio è facoltativo. Se vuoi stimolare la crescita del cactus, puoi potarne le radici. Nel fare ciò, basta tagliare le radici di maggiore lunghezza a metà della loro dimensione.
  6. Le radici potrebbero aver subito danni all'estrazione anche se non le hai potate. Pertanto, lascia asciugare il tuo cactus al sole fino a 4 giorni prima di continuare o applica un fungicida, specifico per i cactus o un po 'di polvere di cannella.
  7. Prepara la base della pentola con ghiaia o altro materiale di drenaggio e del substrato di cactus, come puoi vedere nelle pentole dell'immagine di copertina di questo articolo.
  8. Quindi posiziona il cactus al centro con attenzione e, senza premerlo, tienilo di nuovo con guanti e / o giornali.
  9. Resta solo da riempire il vaso nascondendo completamente le radici e avrai finito il trapianto.

Come trapiantare un bambino cactus passo dopo passo

I passaggi per ottenere un altro cactus da uno stelo o un bambino dalla stessa pianta sono praticamente gli stessi del trapianto di un cactus, anche se ci sono alcune differenze.

  1. Estrarre attentamente il cactus bambino dal cactus principale. A volte, i bambini piccoli cadono o si separano da soli. In caso contrario, puoi separarli molto attentamente aiutandoti con una forchetta. Normalmente, è meglio aspettare fino a quando ha delle radici piuttosto lunghe, come nell'immagine.
  2. Fai un piccolo buco con il dito, o con qualsiasi strumento fine, nel terreno del vaso dove lo pianterai, e mettici dentro il cactus, sempre con i guanti o, se è un bambino molto piccolo, con una pinzetta.
  3. Posiziona il terreno intorno alla nuova pianta. Se il cactus è molto sciolto, puoi compattarlo leggermente con le tue dita o pinzette.
  4. Inumidire il figlio cactus con alcune gocce d'acqua. Questo non dovrebbe essere fatto durante il trapianto di cactus per adulti e dovresti assicurarti di aver posizionato la pentola in un'area asciutta e dove riceve la luce solare, anche se non direttamente.

In questo altro articolo ti mostriamo come riprodurre i cactus con talee e piccoli nonni.

Suggerimenti per trapiantare un cactus

A parte tutte le indicazioni già menzionate, va ricordato che i cactus, in particolare alcune specie, sono particolarmente sensibili all'umidità in eccesso. Per evitare che le loro radici marciscano a causa dell'accumulo di acqua, è molto importante non innaffiarle nelle settimane successive al trapianto (tranne nel caso del trapianto di nonni, che consigliamo di inumidire leggermente dopo averle spostate).

Inoltre, e anche per evitare malattie o putrefazione dovute all'eccesso di umidità, è fondamentale preparare un substrato di cactus adatto. Puoi acquistarlo in qualsiasi negozio o prepararlo tu stesso con due parti di torba, due parti di terra, una parte di silice o sabbia di fiume e una parte di roccia vulcanica. Perché il vaso offra un buon drenaggio, aiuta molto a posizionare una spessa ghiaia alla base di esso, e un altro strato di esso o roccia vulcanica sulla superficie, sul terreno.

Infine, raccomandiamo sempre di non posizionare una piastra come base sotto lo scarico della pentola e, se necessario, rimuovere sempre l'acqua in eccesso dopo l'irrigazione o posizionare alcune gambe o supporto nella pentola in modo che sia sollevata sopra la piastra e non sopra questo.

Qui ti mostriamo di più sulle cure di base per i cactus.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Trapiantare un cactus: come e quando farlo, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Coltivazione e cura delle piante.

Raccomandato

Il pollo come animale domestico
2019
Idee creative per riutilizzare oggetti di uso quotidiano
2019
Qual è meglio, imbracatura o colletto per cani?
2019