Toxoplasmosi nei cani - Sintomi e contagio

Vedi i file dei cani

Quando abbiamo ricevuto un cane nella nostra casa, difficilmente prendiamo nulla per scoprire che il legame che si forma tra un animale domestico e il suo proprietario è molto forte e speciale e presto capiamo che il nostro cane è passato dall'essere un animale domestico a diventare un membro della nostra famiglia

Quindi la cura del nostro animale domestico acquisisce grande importanza nel nostro giorno per giorno e dobbiamo essere attenti a qualsiasi sintomo o comportamento che indichi una patologia, in modo da poter offrire un trattamento il prima possibile.

In questo articolo ti mostriamo tutto sulla toxoplasmosi nei cani, quali sono i sintomi con cui possiamo identificare questa malattia e come dovremmo agire per evitare il contagio.

Che cos'è la toxoplasmosi?

La toxoplasmosi è una malattia di natura infettiva causata da un parassita protozoo chiamato Toxoplasma Gondii .

Non è una malattia esclusiva dei cani, poiché colpisce una grande diversità di animali a sangue caldo e di esseri umani.

Quando si verifica un contagio attraverso il ciclo extraintestinale (che è quello che colpisce tutti gli animali), il toxoplasma passa dal tratto intestinale al flusso sanguigno, da dove raggiunge organi e tessuti che colpisce e che di conseguenza subiscono una reazione infiammatoria e immunologica.

Infezione da toxoplasmosi nei cani

La toxoplasmosi nei cani è una malattia che il nostro cane acquisisce attraverso il ciclo extraintestinale e per comprendere questo meccanismo d'azione dobbiamo differenziare i due cicli riproduttivi di questo parassita:

  • Ciclo intestinale: si verifica solo nei gatti. Il parassita si riproduce nel tratto intestinale del gatto, eliminando le uova immature attraverso le feci, queste uova maturano nell'ambiente quando sono passate da 1 a 5 giorni.
  • Ciclo extraintestinale: il contagio durante questo ciclo è causato dall'ingestione di uova mature, che passano dall'intestino nel sangue e sono in grado di infettare organi e tessuti.

Un cane può essere infettato da toxoplasmosi attraverso il contatto con una superficie infetta, l'ingestione di feci di gatto o l'ingestione di carne cruda contaminata da uova di parassiti.

I cani giovani o immunocompromessi sono un gruppo a rischio nella diffusione della toxoplasmosi.

Sintomi di toxoplasmosi nei cani

La toxoplasmosi di natura acuta si manifesta attraverso una grande varietà di sintomi, sebbene il nostro animale domestico non debba soffrire tutti.

Se osserviamo nel nostro cane uno dei seguenti sintomi, dobbiamo andare urgentemente dal veterinario :

  • Debolezza muscolare
  • Mancanza di coordinazione nei movimenti
  • torpore
  • depressione
  • convulsioni
  • tremori
  • Paralisi completa o parziale
  • Problemi respiratori
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso
  • Ittero (ingiallimento delle mucose)
  • Vomito e diarrea
  • Dolore addominale
  • Infiammazione del bulbo oculare

Trattamento di toxoplasmosi canina

Innanzitutto, il veterinario deve verificare la diagnosi di toxoplasmosi canina, quindi generalmente eseguirà un esame del sangue per misurare diversi parametri, come sierologia e anticorpi, conta delle cellule di difesa e alcuni marker epatici.

Se la diagnosi viene confermata, il trattamento varierà in base a ciascun caso specifico e allo stato di salute di base dell'animale.

In caso di grave disidratazione verranno utilizzati liquidi per via endovenosa e possono anche essere prescritti antibiotici per controllare l'infezione nelle aree colpite, il trattamento dovrebbe anche contemplare l'obiettivo principale di ripristinare il sistema immunitario del cane, soprattutto quando era già indebolito prima Infezione da toxoplasma.

In alcuni casi gravi il nostro animale domestico potrebbe richiedere un periodo di ricovero.

Come prevenire la diffusione della toxoplasmosi

Per evitare la diffusione della toxoplasmosi nei cani, dobbiamo semplicemente fare attenzione e prendere in considerazione le seguenti linee guida igieniche:

  • Dobbiamo impedire al nostro cane di mangiare carne cruda e cibo avariato
  • Dobbiamo controllare tutte quelle aree in cui il nostro cane può entrare in contatto con le feci di un gatto
  • Se abbiamo ricevuto anche un gatto a casa nostra, dobbiamo fare attenzione, pulire periodicamente la sabbiera e impedire al nostro cane di entrare in contatto con lui.

Per quanto riguarda il contagio nell'uomo, dobbiamo chiarire che non è possibile diffondere la toxoplasmosi da un cane a un essere umano.

Il 40-60% degli umani ha sofferto di toxoplasmosi, ma se il sistema immunitario funziona correttamente, i sintomi non si manifestano, essendo solo una malattia pericolosa durante l'inizio della gravidanza in quelle donne che non hanno anticorpi.

Il contagio umano è causato dall'ingestione di alimenti contaminati e, nel caso dei bambini, dal possibile contatto con le feci infette di un gatto.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla toxoplasmosi nei cani - Sintomi e contagio, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione delle malattie parassitarie.

Raccomandato

Cos'è la desungulazione nei gatti?
2019
Insegna a un gatto ad usare il sandbox passo dopo passo
2019
Cheratite nei cani - Tipi, cause e trattamento
2019