Squilibrio ecologico: cos'è, cause, conseguenze ed esempi

Lo squilibrio ecologico è un grave problema che purtroppo molti ecosistemi soffrono. Senza andare oltre, i cambiamenti climatici stanno causando cambiamenti nella temperatura globale, che influisce sulla regolazione di tutti gli ecosistemi.

Se vuoi sapere qual è lo squilibrio ecologico, le sue cause, conseguenze ed esempi, ti invitiamo a continuare a leggere.

Che cos'è la biodiversità e l'equilibrio ecologico?

Prima di poter comprendere lo squilibrio ecologico, dobbiamo sapere cosa sono la biodiversità e l'equilibrio ecologico .

Che cos'è la biodiversità o la diversità biologica?

La biodiversità è definita come la diversità delle specie che vivono in un determinato spazio. Esistono diversi aspetti che incidono sulla biodiversità, ma possiamo citarne alcuni: la qualità dell'ambiente, la diversità delle aree climatiche e geologiche coperte dalla nostra area di studio e le condizioni geografiche che consentono o meno di scambiare con altri ecosistemi (per Ad esempio, aree isolate come isole o penisole, come la penisola iberica, sono riserve di biodiversità, poiché l'isolamento favorisce l'adattamento e l'evoluzione delle specie).

Le specie non vivono sole nel loro ambiente, ma stabiliscono molte e molto diverse relazioni sia con altre specie (fattori biotici) che con l'ambiente naturale (fattori abiotici). Possono essere relazioni trofiche, simbiosi o commensalismo, competizione, occupazione spaziale, ecc. In ogni caso, gli escosistemi costituiscono una rete proficua di relazioni tra tutti questi elementi. Queste relazioni, inoltre, tendono sempre ad essere cicliche: quindi troviamo il ciclo dell'acqua, il ciclo dell'azoto, ecc. Molte volte vengono studiate le doppie relazioni, come le relazioni predatore-preda. Ma non dimentichiamo che questi sono sempre inquadrati in un ciclo più ampio.

Cos'è l'equilibrio ecologico?

Bene, è qui che troviamo l'equilibrio ecologico, che possiamo definire come l'equilibrio risultante dalla regolazione dei diversi cicli e reti nell'ecosistema. Ciascuno degli elementi dell'ecosistema è influenzato da diversi fattori, che sono più o meno rilassati. Nelle nostre relazioni predatore-preda, i predatori regolano la popolazione di prede e questi a loro volta regolano sia la popolazione di predatori sia la quantità di biomassa vegetale.

Qual è lo squilibrio ecologico

Affinché si verifichi lo squilibrio ecologico, devono verificarsi due fattori importanti: da un lato ci deve essere un disturbo esterno all'ambiente, di origine naturale (ad esempio una sepoltura) o antropico (inquinamento, sfruttamento delle risorse, ecc.). D'altra parte, questo disturbo deve superare la capacità normativa dell'ecosistema, che dipenderà direttamente dalla capacità di resilienza o adattamento che gli elementi interessati hanno nei confronti dell'agente esterno.

Guardando l'esempio delle relazioni predatore-preda, gli esseri umani possono introdurre un nuovo fattore nell'equazione: la caccia. Se cacciamo, possono essere sollevati due possibili scenari: il primo è che la popolazione di predatori del nostro ipotetico ecosistema può rigenerarsi da sola. Ciò è perfettamente possibile, poiché le specie si riproducono sempre al di sopra dei livelli che un ecosistema può mantenere. Pertanto, semplicemente i "vuoti" che lasciamo saranno colmati da nuovi individui. Il saldo è mantenuto.

In un secondo scenario, andremmo a caccia di ciò che la popolazione di predatori è in grado di assumere: per molti nuovi individui che vengono generati, la popolazione diminuisce. Diminuendo la popolazione di predatori, la quantità di prede aumenterebbe in modo esponenziale, il che a sua volta causerebbe un danno significativo alla copertura vegetale. La copertura vegetale è, in molti casi, responsabile del supporto del suolo. Senza copertura vegetale, si verifica l'erosione, con il corrispondente impoverimento del suolo, che non sarà più in grado di sostenere la vita com'era fino ad allora. Ciò ha generato un chiaro squilibrio ecologico e un grave problema ambientale.

Squilibrio ecologico: cause

Sebbene le cause siano potenzialmente molteplici come i fattori che influenzano l'ecosistema, esploreremo alcuni esempi significativi di cause di squilibrio ecologico :

  • Sfruttamento eccessivo delle risorse: caccia, estrazione dell'acqua, estrazione minerale, sfruttamento eccessivo del suolo ... in questo caso "rubiamo" elementi importanti che regolano i cicli. Qui puoi saperne di più sullo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali: cause e conseguenze.
  • Inquinamento con materia organica: un esempio paradigmatico è l'eutrofizzazione, in cui troppa materia organica, ad esempio i detergenti, contribuisce a un bacino idrico. Di conseguenza, i batteri crescono in modo esponenziale, facendo un consumo enorme dell'ossigeno presente nell'acqua. Altre specie, come pesci, anfibi o nematodi, muoiono per questa radicale riduzione dell'ossigeno. Alla fine anche i batteri muoiono, lasciando una zattera di acqua profondamente contaminata.
  • Inquinanti inorganici: ad esempio, si tratta di versamenti nelle acque. Quando viene superato un livello critico, le diverse strategie di "purificazione" degli organismi falliscono e la biodiversità ne risente.
  • Gestione del territorio: questo punto, spesso dimenticato, è di vitale importanza. Per avere popolazioni sane, è necessario promuovere non solo l'assenza di agenti esterni, ma popolazioni ed ecosistemi ben collegati tra loro.

Squilibrio ecologico: conseguenze

Come abbiamo visto, il problema dello squilibrio è che può influenzare tutte le componenti dell'ecosistema; pertanto, le conseguenze dello squilibrio ecologico dipendono da fattori e gravità. Dovrebbero essere sempre studiati da un punto di vista olistico.

Ti ricordiamo alcune delle conseguenze già spiegate: erosione, desertificazione, eutrofizzazione, deregolamentazione della popolazione ...

Esempi di squilibrio ecologico

Questi sono alcuni semplici esempi di squilibrio ecologico .

  • Deregolamentazione della popolazione.
  • Grave contaminazione
  • Frammentazione del territorio.
  • Disastri naturali

In questo altro post puoi conoscere diversi esempi di catastrofi naturali.

Come evitare lo squilibrio ecologico

Lo squilibrio ecologico deve essere evitato attraverso politiche e piani adeguati per la conservazione dell'ambiente, poiché influenzando così tanti fattori è difficile per noi agire bene individualmente.

Puoi espandere queste informazioni in questo altro articolo su Cos'è la gestione ambientale. Inoltre, ti consigliamo di conoscere alcune idee per contribuire al tuo granello di sabbia con questo altro post su Come prendersi cura dell'ambiente.

Se vuoi leggere altri articoli simili allo squilibrio ecologico: che cos'è, cause, conseguenze ed esempi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Altri ecologia.

Raccomandato

Il cielo è inquinato
2019
Come far bere acqua al mio gatto?
2019
Perché la Terra del Fuoco è chiamata così
2019