Sindrome di Cushing nei cani - Sintomi e cause

Vedi i file dei cani

I cani condividono la vita con noi da molte migliaia di anni. Sempre più abbiamo un grande amico peloso a casa nostra, o più di uno, con cui vogliamo condividere tutto. Ma dobbiamo essere coerenti e renderci conto della responsabilità che deriva da una relazione con un animale che, in quanto essere vivente, ha i suoi diritti. Non dobbiamo solo dargli affetto e nutrirlo, ma dobbiamo coprire tutti i suoi bisogni fisici e psicologici sia come cucciolo, sia come adulto o come anziano.

Sicuramente se sei il compagno felice e responsabile di un cane, ti sarai già informato delle malattie più comuni nei cani. In questo nuovo articolo di milanospettacoli.com, ti forniamo informazioni sulla salute di questi fantastici compagni. In particolare, parleremo della sindrome di Cushing nei cani, dei loro sintomi e delle cause, oltre a offrire informazioni più correlate. Continua a leggere per scoprire come questa sindrome influenza i nostri amici a quattro zampe e cosa fare al riguardo.

Cos'è la sindrome di Cushing?

La sindrome di Cushing è anche nota come iperadrenocorticismo ed è una malattia endocrina (ormonale) che si verifica quando il corpo produce cronicamente alti livelli dell'ormone cortisolo . Il cortisolo è prodotto nelle ghiandole surrenali, situate vicino ai reni.

Un livello adeguato di cortisolo aiuta il nostro corpo a rispondere normalmente allo stress, aiuta a bilanciare il peso corporeo, ha una buona struttura di tessuti e pelle, ecc. Tuttavia, quando il corpo subisce un aumento del cortisolo e si verifica una sovrapproduzione di questo ormone, il sistema immunitario si indebolisce e il corpo viene esposto a possibili infezioni e malattie, come il diabete mellito. Questo ormone in eccesso può anche danneggiare molti organi diversi, riducendo significativamente la vitalità e la qualità della vita dell'animale che soffre di questa sindrome.

Inoltre, i sintomi possono essere facilmente confusi con quelli causati dal normale invecchiamento. A molti cani non viene diagnosticata la sindrome di Cushing poiché i sintomi passano inosservati ad alcuni proprietari di cani anziani. È fondamentale rilevare i sintomi il più presto possibile, eseguire tutti i test possibili fino a diagnosticare l'origine della sindrome di Cushing e trattarla il prima possibile.

Cause di iperadrenocorticismo nei cani

Esiste più di un'origine o causa della sindrome di Cushing. In particolare ci sono tre possibili cause che possono causare la sovrapproduzione di cortisolo :

  • Malfunzionamento dell'ipofisi o dell'ipofisi
  • Malfunzionamento delle ghiandole surrenali o surrenali
  • Origine iatrogena che si verifica in seguito a un trattamento con glucocorticoidi, corticosteroidi e farmaci con progesterone e derivati ​​per trattare alcune malattie nei cani

Come abbiamo già detto, le ghiandole surrenali producono l'ormone cortisolo, quindi un problema in questi può scatenare la sindrome di Cushing. Ma le ghiandole surrenali, a loro volta, sono controllate dall'ormone che viene secreto nella ghiandola pituitaria o nell'ipofisi, che si trova nel cervello. Pertanto, un problema ipofisario può anche causare una mancanza di controllo dei livelli di cortisolo. Infine, i glucocorticoidi e altri farmaci sono usati per trattare alcune malattie nei cani, ma se vengono usati in modo improprio, ad esempio in stati controindicati o in quantità o tempi molto elevati, possono finire per produrre la sindrome di cushing poiché alterano la produzione di cortisolo.

Si può dire che l'origine più comune nella sindrome di Cushing o nell'iperadrenocorticismo, tra l' 80-85% dei casi, è di solito un tumore o ipertrofia nella ghiandola pituitaria che secerne troppo ormone ACTH che induce il surrene a produrre più cortisolo da normale. Un'altra forma meno frequente, tra il 15-20% dei casi, si verifica nelle ghiandole surrenali normalmente a causa di un tumore o iperplasia . L'origine iatrogena è molto meno frequente.

È fondamentale che la causa della sindrome di Cushing sia rilevata il più rapidamente possibile. Ovviamente, un veterinario esperto deve farlo eseguendo vari test e prescrivendo il trattamento più appropriato, che dipenderà interamente dalla causa o dall'origine della sindrome.

Sintomi della sindrome di Cushing

Come abbiamo detto prima, molti dei sintomi facilmente visibili possono essere confusi con i sintomi tipici della vecchiaia in un cane e, per questo motivo, molte persone non si rendono conto che i segni e i sintomi che presenta il loro fedele amico sono a causa di un'anomalia nella produzione di cortisolo o nella sindrome di Cushing. Poiché la malattia di solito si sviluppa lentamente, i sintomi appariranno gradualmente, potrebbero essere necessari mesi o anni per comparire. Tieni presente che non tutti i cani rispondono allo stesso modo a un aumento del cortisolo, quindi è molto probabile che non tutti i cani presentino tutti i sintomi.

Sebbene ce ne siano altri, i sintomi più frequenti della sindrome di Cushing sono i seguenti:

  • Aumento della sete e della minzione
  • Appetito aumentato
  • Problemi e malattie della pelle
  • alopecia
  • Iperpigmentazione della pelle
  • Cattiva qualità dei capelli
  • Ansimi frequenti
  • Debolezza e atrofia muscolare
  • letargo
  • Obesità situata nell'addome (pancia gonfia)
  • Aumento delle dimensioni del fegato
  • Infezioni cutanee ricorrenti
  • In un caso avanzato di origine ipofisaria, si verificheranno cambiamenti neurologici
  • Alterazioni nel ciclo riproduttivo femminile
  • Atrofia testicolare nei maschi

A volte, il modo più diretto per rendersi conto che è la sindrome di Cushing non sono i suoi sintomi, ma si verifica quando il veterinario rileva una malattia secondaria causata da essa. Ad esempio, diabete mellito, ipotiroidismo secondario, disturbi nervosi e comportamentali, tra le altre possibilità.

Predisposizione in alcuni cani

Questa anomalia del funzionamento delle ghiandole surrenali, che provoca una sovrapproduzione di cortisolo, è più comune nei cani adulti che nei cani giovani, di solito da 6 anni e in particolare nei cani di età superiore a 10 anni . Può anche colpire i cani che soffrono di episodi di stress dovuti a qualche altro tipo di problema o ad altre condizioni correlate. Sembra che ci siano indicazioni per pensare che i casi più frequenti di sindrome di Cushing con origine ipofisaria si verificano in cani di peso inferiore a 20 kg, tuttavia i casi di origine surrenale sono più frequenti nei cani di peso superiore a 20 kg, sebbene il tipo surrenalico sia Si verifica anche nei cani di piccola taglia.

Sebbene il sesso del cane non influenzi l'aspetto di questa sindrome ormonale, la razza sembra avere una certa influenza. Queste sono alcune delle razze con più propensione a soffrire di sindrome di Cushing, a seconda dell'origine del problema:

Origine nella ghiandola pituitaria:

  • teckel
  • barboncino
  • Boston terrier
  • Piccolo schnauzer
  • Bichon Maltese
  • coda mozza

Origine nelle ghiandole surrenali:

  • Yorkshire terrier
  • teckel
  • Barboncino Nano
  • Pastore tedesco

Origine iatrogena dovuta a somministrazione controindicata o eccessiva di glucocorticoidi e altri farmaci:

  • pugile
  • Pastore dei Pirenei
  • Labrador Retriever
  • barboncino

Diagnosi e terapia per la sindrome di Cushing

È molto importante che se rileviamo uno dei sintomi menzionati nella sezione precedente anche se possono sembrare vecchi per noi, andiamo dal nostro veterinario di fiducia per eseguire tutti i test che ritiene necessari per essere in grado di escludere o diagnosticare la sindrome di cushing nei nostri pelosi e noi Posso offrire la migliore soluzione e trattamento.

Il veterinario deve eseguire vari test come esami del sangue, test delle urine, biopsie cutanee in aree che presentano alterazioni, radiografie, esami ecografici, test specifici per misurare la concentrazione di cortisolo nel sangue e, se si sospetta l'origine ipofisaria, CT e MRI dovrebbero essere fatti.

Il veterinario prescriverà il trattamento più appropriato che dipenderà completamente dall'origine della sindrome di Cushing in ciascun cane. Il trattamento può essere farmacologico a vita o fino a quando il cane non può essere operato e dovrebbe basarsi sulla regolazione dei livelli di cortisolo. Il trattamento può anche essere direttamente chirurgico per rimuovere il tumore o risolvere il problema che si verifica nelle ghiandole, sia surrenali che ipofisarie. Il trattamento basato sulla chemioterapia o sulla radioterapia è anche considerato quando i tumori non sono operabili. D'altra parte, se la causa della sindrome è di origine iatrogena, sarà sufficiente interrompere la terapia dell'altro trattamento che viene somministrato e che è stata la causa della sindrome di Cushing.

Sarà necessario considerare molti parametri della salute del cane e le probabilità in ciascun caso per decidere se un trattamento o un altro sono migliori. Inoltre, dovremo fare visite regolari dal veterinario per controllare i livelli di cortisolo e regolare il farmaco se necessario o per controllare il processo postoperatorio.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla sindrome di Cushing nei cani - Sintomi e cause, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Altri problemi di salute.

Raccomandato

Il mio cane ha una vulva gonfia
2019
Il rottweiler è pericoloso?
2019
Cosa significano le posizioni dei cani che dormono?
2019