Shock anafilattico nei cani - Sintomi e trattamento

Immagine: //www.littlethings.com/

Vedi i file dei cani

Lo shock anafilattico nei cani è un'emergenza veterinaria che richiederà un'azione rapida per evitare che abbia conseguenze fatali per il nostro partner. In questo articolo di milanospettacoli.com spiegheremo come può verificarsi questo shock, quali sintomi dovrebbero metterci in allerta e qual è il trattamento che il nostro cane dovrà recuperare. È molto importante avere sempre a portata di mano il numero di telefono delle emergenze veterinarie più vicine per poter reagire rapidamente in situazioni come questa.

Continua a leggere per sapere tutto sullo shock anafilattico nei cani, i loro sintomi e il trattamento.

Qual è lo shock anafilattico nei cani?

Lo shock anafilattico è una reazione allergica che si manifesta immediatamente e seriamente non appena il cane entra in contatto con l' allergene, ovvero la sostanza a cui è allergico. Il cane ha dovuto essere sensibilizzato prima, cioè per innescare lo shock anafilattico, deve essere la seconda volta che il nostro cane entra in contatto con quella sostanza.

Cause di shock anafilattico nei cani

Esistono varie sostanze in grado di provocare uno shock anafilattico per il cane. Tra questi possiamo evidenziare un farmaco ben noto e usato come penicillina, ma, inoltre, sono comuni altre sostanze con maggiori difficoltà di controllo, come il veleno che viene trasmesso nelle punture di api o vespe . Alcuni cani possono soffrire di questo shock dopo la somministrazione di un vaccino, sebbene, fortunatamente, non sia una reazione molto frequente.

Sintomi di shock anafilattico nei cani

Uno shock anafilattico può verificarsi inizialmente come reazione locale nel punto in cui l'allergene è entrato in contatto con il cane. Noteremo che in quella zona sentirai dolore o prurito e lo vedremo infiammato e arrossato. Ma, quando lo shock anafilattico si verifica in modo acuto, la reazione viene generalizzata a tutto il corpo immediatamente o in poche ore.

I segni di shock anafilattico nei cani sono:

  • agitazione
  • nervosismo
  • diarrea
  • vomita
  • debolezza

Infine, va notato che può anche presentare difficoltà respiratorie e persino rumori come lo stridore, che è un suono che identificheremo come molto acuto e che è dovuto al gonfiore della laringe. Se il cane non riceve un trattamento immediato, entrerà in coma e morirà .

Trattamento di shock anafilattico nei cani

Come abbiamo detto, è un'emergenza veterinaria che deve essere seguita da un professionista in una clinica, poiché per controllarla saranno necessari farmaci come adrenalina, antistaminici o corticosteroidi, nonché procedure come la fluidoterapia o la somministrazione di ossigeno che comporterà la canalizzazione di un percorso e materiali che non possiamo smaltire nel nostro armadietto dei medicinali a casa.

Pertanto, se sospettiamo che il nostro cane possa soffrire di shock anafilattico, dovremmo trasferirlo immediatamente in un centro veterinario . Se durante il trasferimento, interrompi la respirazione, dovremmo considerare l'opzione di iniziare la respirazione artificiale o la rianimazione cardiopolmonare, se non ha un battito.

Precauzioni contro lo shock anafilattico nei cani

Se il nostro cane soffre di shock anafilattico dobbiamo, prima di tutto, mantenere la calma e affrontarlo sempre in modo piacevole per evitare di aumentare il suo nervosismo e, quindi, compromettere ulteriormente il suo respiro. Qualsiasi manipolazione a cui la sottoponiamo deve essere eseguita con estrema cura. Dobbiamo consentirgli di adottare la posizione in cui si trova più a suo agio . In questo modo sceglierai quello che ti facilita la respirazione. Lo trasferiremo rapidamente dal veterinario e dovremo intervenire solo se osserviamo che smette di respirare.

Suggerimenti per evitare lo shock anafilattico nei cani

A priori non è facile sapere quale sostanza è in grado di causare uno shock anafilattico al nostro cane, ma possiamo evitare alcune situazioni in cui può essere innescato. Pertanto, non dovremmo mai dare al nostro cane vaccini o farmaci da soli.

Inoltre, se il nostro cane ha manifestato reazioni allergiche a qualsiasi farmaco, questo dovrebbe essere annotato nella sua cartella clinica e non deve essere nuovamente somministrato, richiedendo anche l'esecuzione di test allergologici per i cani, se necessario. Inoltre, non dovremmo permettere al nostro cane di giocare con le api o le vespe, poiché potrebbero verificarsi dei morsi.

Infine, dobbiamo sempre avere a portata di mano il numero di telefono di una clinica di emergenza, anche quando viaggiamo con il nostro cane.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Shock anafilattico nei cani - Sintomi e trattamento, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Pronto Soccorso.

Raccomandato

Animali vertebrati senza arti: esempi
2019
Dacs Veterinary
2019
Come nutrire una tarantola
2019