Sfruttamento degli animali

Lo sfruttamento degli animali è uno dei maggiori problemi che affrontiamo. Oggi più di 3000 animali muoiono uccisi ogni secondo a causa di pratiche molto crudeli. Diminuire questa cifra è nelle mani di tutti e più che mai dei governi. Sfortunatamente, vengono adottate poche misure in modo che gli animali non soffrano come fanno nel 21 ° secolo.

Successivamente, descriviamo alcune di quelle pratiche che rendono lì animali che hanno conosciuto solo paura e dolore.

circhi

Gli animali devono vivere in libertà per essere felici e svolgere quelle attività che sono naturali in loro. Mettere in gabbia le loro vite affinché lavorino nei circhi significa porre fine alla loro libertà, favorire comportamenti stereotipati e ridurre la loro aspettativa di vita. Alcuni di questi fattori negativi sono lo stress di cui sono vittime, la malnutrizione, la tristezza e il cattivo trattamento che molti di loro ricevono.

Industria della pelliccia

Il tema delle pelli è un argomento molto delicato. Milioni di animali muoiono per questa causa. Vale la pena: l'85% della pelle utilizzata nella produzione europea proviene da animali di allevamento. Vivono in condizioni pessime e muoiono drasticamente per prevenire il deterioramento della pelle. Elettrocutazione, asfissia e iniezioni letali sono alcune delle procedure utilizzate per porre fine alla vita di questi animali. Gli animali cacciati, come le foche, muoiono per i pesanti colpi che ricevono dai cacciatori. Una morte brutale

tauromachia

Il "partito" della corrida provoca la morte di circa 20.000 tori ogni anno in Spagna . Inoltre, non muoiono in modo dignitoso, vengono torturati e uccisi da personaggi che si guadagnano da vivere. Gli spettatori sono complici di un massacro che deve finire. Un affondo con una spada lunga 1 metro distrugge i polmoni, il fegato, il diaframma o il cuore dell'animale. Se con questo non sono riusciti a uccidere il toro, usano il cosiddetto "merletto" per distruggere il midollo spinale. Uno spettacolo selvaggio che si svolge in gran parte della Spagna con feste come El Toro de la Vega a Tordesillas.

abbandoni

L'acquisto di animali in vendita può sembrare molto buono, ma ciò contribuisce senza rendersi conto dell'aumento dell'abbandono degli animali, nonché lo sfruttamento di questi per allevare e vendere la loro prole. Può essere buono comprare o ospitare un animale, ma purché sia ​​trattato come merita e non viene abbandonato . È inutile comprare un cane se, quando arriva l'estate, viene abbandonato in mezzo alla strada per morire di fame o travolgere. Lasciare la fortuna al migliore amico dell'uomo è non avere cuore. Sfortunatamente, in Spagna il numero di abbandoni è estremamente elevato.

Caccia e pesca

Sia la caccia che la pesca sono pratiche totalmente riprovevoli. Mentre è vero che possiamo nutrirci di carne e pesce come onnivori che siamo, non meno vero è che possiamo farlo senza dover uccidere animali come fanno i cacciatori e anche scegliere di aumentare il consumo di verdure molto più dei prodotti animali, o possiamo persino vivere senza carne e pesce.

Ad esempio, in Spagna ci sono quasi un milione di cacciatori. Gli animali da caccia saranno destinati alla gastronomia o al traffico illegale di merci, così come le zanne d'avorio degli elefanti.

Sperimentazione scientifica

Sperimentare con gli animali è qualcosa che è stato fatto per molto tempo. Conigli, ratti, pecore, capre, cani, maiali o gatti sono alcuni degli animali che devono passare attraverso il laboratorio per essere carne sperimentale. Durante il periodo in cui vengono utilizzati, subiscono tutti i tipi di torture e trattamenti che alla fine mettono fine alla loro vita. Che si tratti di prodotti per l'igiene come colonie o medicinali, gli animali sono sempre i primi a subire gli effetti negativi dei materiali chimici. I cosmetici, l'industria chimica, la farmacologia, gli studi di psicologia o l'esercito usano animali senza compassione per i loro studi.

Acquari e zoo

Come per i circhi, gli animali vedono tagliata la loro libertà per diventare prigionieri per tutta la vita. Sebbene gli zoo e gli acquari difendano di avere animali per l'apprendimento e la ricerca, la verità è che è un business trarre profitto a spese degli animali che vivono in condizioni sfavorevoli . Non lo diciamo perché sono trattati male, lo diciamo perché tutti gli animali devono vivere in libertà per raggiungere la loro massima aspettativa di vita. Anche se si vanta che le specie in via di estinzione sono conservate negli zoo e negli acquari, la verità è che 66 delle oltre 6.000 specie in via di estinzione si trovano in quei luoghi sicuri.

aziende agricole

Le aziende agricole meritano una menzione speciale. È forse il luogo in cui gli animali soffrono di più durante il periodo in cui si trovano lì. Sono mattatoi che potremmo confrontare con i campi di concentramento di Auschwitz durante la seconda guerra mondiale. Gli animali arrivano lì, vengono adescati al massimo e macellati in modo che la carne possa essere utilizzata nei mercati. Gli animali che vivono nelle fattorie di produzione industriale soffrono durante il trasporto e durante il loro soggiorno. Molti animali si agglutinano in pochissimo spazio e vengono sacrificati con un metodo che garantisce di uccidere quanti più animali nel minor tempo possibile.

Se vuoi leggere altri articoli simili allo sfruttamento degli animali, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di educazione ambientale.

Raccomandato

Chemioterapia nei cani - Effetti collaterali e farmaci
2019
Suggerimenti per il trapianto di palme in base alle loro dimensioni
2019
Origine ed evoluzione dei primati
2019