Rinite nei gatti - Cause, sintomi e trattamento

Vedi file Cats

La rinite nei gatti è un disturbo relativamente comune, spesso correlato a virus che causano problemi respiratori come l'herpesvirus o il calicivirus. Ma, come vedremo in questo articolo di milanospettacoli.com, ci sono diverse cause alla base della rinite, al punto che può essere difficile raggiungere una diagnosi.

Se osserviamo che il nostro gatto ha una secrezione nasale persistente, dovremmo andare dal nostro veterinario, poiché potrebbe soffrire di rinite e / o sinusite. Continua a leggere e scopri come sapere se il tuo gatto ha la rinite e cosa fare.

Sintomi di rinite nei gatti

La rinite è un'infiammazione della cavità nasale . La regione nasale, che inizia nelle narici che possiamo osservare dall'esterno, continua nella cavità nasale, che occupa ciò che vediamo all'esterno come il muso e si estende connettendosi con la gola e il seno. L'infiammazione di questi si chiama sinusite ed è comune che si verifichi nella rinite, così come altri problemi nel tratto respiratorio o nell'orecchio, a causa della connessione che hanno tutti questi sistemi.

I sintomi principali della rinite sono secrezione nasale e starnuti, ma possono anche esserci rumori respiratori. Le caratteristiche della secrezione possono aiutarci a stabilire la diagnosi.

Cause di rinite nei gatti

Come abbiamo detto, le infezioni virali sono generalmente alla base della rinite. I virus causano rinite e altri sintomi come secrezione oculare, tosse o anoressia. Inoltre, herpesvirus e calicivirus rimangono nel corpo, sebbene il gatto sembri sano e, in situazioni in cui si verifica una diminuzione delle difese, è facile per questi virus tornare a produrre sintomi, il che può portare a un quadro di rinite cronica nei gatti.

Immunodeficienza felina e virus della leucemia possono anche essere coinvolti nelle infezioni nasali. Un'altra grave causa di rinite sono i funghi come il criptococco, responsabile della rinite fungina nei gatti e che può anche formare granulomi. In questi casi la secrezione nasale può apparire solo da uno dei fori, come nei casi di polipi o tumori. Quest'ultimo appare soprattutto nei gatti di età superiore ai dieci anni e l'adenocarcinoma si distingue. Possono anche spiegare l'aspetto della rinite in cui la secrezione è unilaterale e, a volte, macchiata di sangue. D'altra parte, problemi dentali o fistole oronasali possono anche portare a rinite felina. Va notato che quando c'è una crescita, che sia polipo, tumore o ascesso, possiamo notare che la faccia del nostro gatto è deformata.

Altre cause di rinite nei gatti sono le allergie, la presenza nella cavità nasale di corpi estranei che causano irritazione o traumi, come la caduta da una grande altezza o il travaso. Inoltre, le infezioni batteriche possono complicare una di queste situazioni, producendo una secrezione purulenta.

Come diagnosticare la rinite nei gatti?

Se osserviamo che il nostro gatto ha perdite nasali che non rimettono, dobbiamo andare dal veterinario. Questa secrezione ostacola l'odore del gatto, quindi puoi perdere interesse per il cibo, il che aggraverà l'immagine. Trovare la causa della rinite non è sempre facile e, a volte, devi eseguire colture per scoprire che tipo di infezione siamo, rinoscopia, per vedere lo stato della cavità nasale e rilevare la presenza di polipi, tumori o corpi estranei, oltre a prelevare campioni o radiografie che consentono la valutazione delle strutture ossee.

Per casi complicati, viene utilizzata la risonanza magnetica o la TC, che consente di esaminare il seno. Se il gatto ha più sintomi come l'anoressia o il decadimento, è consigliabile eseguire un esame del sangue per avere informazioni sulle sue condizioni generali e sulla possibile presenza di infezioni che possono essere diagnosticate con test specifici.

Come curare la rinite nei gatti?

Il trattamento della rinite nei gatti dipenderà dalla causa :

  • Se stiamo affrontando un'infezione batterica, il veterinario prescriverà antibiotici, ad ampio spettro o specifici se siamo cresciuti.
  • Se la rinite è causata da funghi, il trattamento di scelta sarà antifungino. In entrambi i casi devono essere somministrati per settimane.
  • I polipi possono richiedere un intervento chirurgico, proprio come se avessimo un tumore, che può anche essere trattato con chemioterapia o radioterapia.
  • In caso di problemi dentali è generalmente necessaria la rimozione delle parti interessate.
  • In casi virali, che saranno molto numerosi, potrebbero essere testati stimolanti del sistema immunitario. Gli antibiotici sono anche prescritti per controllare le infezioni batteriche secondarie.

Dobbiamo sapere che la rinite può diventare cronica, nel qual caso il trattamento sarà orientato a trattare i sintomi in modo che il gatto abbia una buona qualità della vita. Per tutto questo, automedicare il gatto non è mai una buona idea, poiché la somministrazione di un farmaco inappropriato può peggiorare seriamente lo stato dell'animale.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla rinite nei gatti - Cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione di Malattie respiratorie.

Raccomandato

Animali vertebrati senza arti: esempi
2019
Dacs Veterinary
2019
Come nutrire una tarantola
2019