Razze di cani spagnoli

Vedi i file dei cani

Nel mondo ci sono centinaia di razze canine, ognuna con caratteristiche e particolarità in termini di aspetto, dimensioni o carattere. Secondo la RSCE (Royal Canine Society of Spain) ci sono 23 razze di cani spagnoli, anche se altre federazioni riconoscono fino a 40 come native del paese.

In questo articolo di milanospettacoli.com esamineremo le razze endemiche spagnole della penisola iberica, spiegando in modo generale come sono, i dettagli più importanti sul loro personaggio e una fotografia in modo da imparare a identificarli. Non puoi perderlo!

1. Levriero spagnolo

Il levriero spagnolo si distingue tra tutte le razze di levrieri per il suo aspetto stilizzato e, sfortunatamente, per il grave abuso che subisce in Spagna. Ogni anno centinaia di levrieri vengono abbandonati e macellati alla fine della stagione di caccia o quando non sono utili nelle corse di levrieri. Appartiene a una delle razze di cani più veloci al mondo.

Parliamo di un cane particolarmente vecchio, già noto nell'antichità, infatti le sue origini risalgono al II secolo a.C. Come altre razze, ha subito cambiamenti nel corso dei secoli per raggiungere le caratteristiche che lo contraddistinguono oggi. Presenta un corpo stilizzato, snello e forte . Ha un pelo corto e liscio che viene in diverse tonalità, come marrone scuro e marrone chiaro, nero, bianco e rossastro.

La cura del levriero spagnolo si concentra sulle passeggiate, l'esercizio fisico, il riposo e la cura del mantello, soprattutto nei climi freddi, perché deve essere adeguatamente protetto. È riconosciuto dalla FCI.

2. Podenco delle Canarie

Il podenco canarino, endemico delle Isole Canarie, veniva tradizionalmente utilizzato per la caccia al coniglio . È considerato avere un naso eccellente, nonché una visione e un orecchio prodigiosi. È un grosso cane, che raggiunge tra i 53 e i 60 centimetri alla croce. Ha un mantello stretto e liscio, di solito rosso intenso con macchie bianche. Sottolineano le orecchie a punta . È riconosciuto dalla FCI e dall'RSCE.

3. Podenco valenciano

Il podenco valenciano, come suggerisce il nome, è originario della regione di Valencia. È anche noto come "xarnego". Come il segugio valenciano, è una delle razze canine spagnole utilizzate per la caccia al coniglio . Attualmente si distingue per essere un cane particolarmente attivo.

Ha un mantello corto e liscio, con toni marroni o di fuoco combinati con il bianco, in particolare sull'addome e sulle gambe. Non è riconosciuto dalla FCI, tuttavia, l'RSCE sta valutando di accettarlo, avendo già definito lo standard proposto.

Immagine: www.caninacostadelsol.es

4. Podenco ibicenco

Il segugio di Ibizan, noto anche come "Ca Eivissenc", è originario delle isole di Maiorca, Ibiza, Formentera e Minorca. È un cane primitivo che si sospetta sia stato introdotto dai Fenici, dai Cartaginesi e persino dai Romani. È stato sviluppato per la caccia al coniglio senza un fucile da caccia, così come per la caccia alla grande selvaggina. Misura tra 67 e 72 centimetri alla croce e ha un odore prodigioso.

Rispetto alla pelliccia, può essere corta o lunga, ma sempre liscia. Il colore del mantello varia, i toni di fuoco mescolati con il bianco o la distribuzione a strisce di questi toni sono frequenti. È riconosciuto dalla FCI.

5. Podenco andaluso

Il cane andaluso è tra i cani da caccia. È caratterizzato da un'altezza media con orecchie appuntite e muso allungato. Per quanto riguarda la sua pelliccia, è semi-lunga e un po 'lanosa, in colori chiari come il marrone e il giallo. È riconosciuto dall'RSCE dal 1992.

6. Maniglia

L' impugnatura è un'altra delle razze di cani spagnoli utilizzata per la caccia dei conigli, soprattutto per le loro dimensioni , le zampe corte e il corpo agile . Tuttavia, si comporta meglio nelle aree con vegetazione bassa e bassa, poiché i suoi arti corti ti rendono difficile spostarti in spazi con vegetazione fitta. È originario dell'Andalusia ed è caratterizzato dalla sua pelliccia corta che appare nei toni della sabbia o marrone chiaro. Il suo personaggio è amichevole e gode dell'esercizio. È riconosciuto solo dall'RSCE.

Immagine: www.caninacostadelsol.es

7. Cane da caccia in palude spagnolo

Il cane da acqua spagnolo è una razza originaria della Cantabria, un'area situata nel nord della Spagna, anche se le popolazioni più grandi si trovano nel sud, in Andalusia. Si stima che discenda dal vecchio "Barbet" e per generazioni ha lavorato come cane da pastore e cane da collezione . Misura tra 40 e 50 cm. alla croce e presenta un mantello di consistenza abbondante, riccio e lanoso. Possono essere monocolore bianco, nero o marrone in diverse tonalità. Possono anche essere bicolori, combinando i colori citati. Lo standard di razza è riconosciuto dalla FCI.

8. Segugio spagnolo

Il segugio spagnolo è un cane le cui origini risalgono al XIV secolo, quando veniva utilizzato per selvaggina grande e piccola, tra cui cinghiali, volpi, caprioli, cervi, lupi e orsi. Appare nel "Libro della Monteria" del re Alfonso XI e di altri autori classici. Parliamo di un cane di taglia media, pelo corto e sguardo triste. Misura tra 48 e 57 cm. alto alla croce e il suo mantello è bianco e arancione, anche se a volte può essere bianco e limone o bianco e fuoco. È riconosciuto dalla FCI.

9. Pachón Navarro

Il patchouli Navarran è un grosso cane campione, che di solito raggiunge i 60 cm. alla croce e un peso approssimativo di 30 chilogrammi. È attivo, mostra orecchie cadenti e un pelo corto, stretto e liscio. Generalmente il mantello combina bianco e arancio, ma può anche presentare toni marroni. È riconosciuto dall'RSCE.

Immagine: pachonnavarrodelcastillo.blogspot.com

10. Retriever di Burgos

Il Burgos retriever è una razza che si distingue come un cane campione sviluppato in Castilla y León. Si distingue per essere un cane forte, molto obbediente e soprattutto calmo. È di taglia grande, e raggiunge i 59 - 67 cm. alla croce, con pelo denso, liscio e corto, generalmente bianco e fegato . Questa razza è riconosciuta dalla FCI.

11. Trappola per topi andalusa

Il viticoltore andaluso è una razza autoctona dell'Andalusia, dove ha sviluppato per lo sfratto di pestilenze di topi che sono stati nascosti nelle stalle di cavalli e cantine, da cui il suo nome. Allo stesso modo, veniva spesso usato per cacciare il coniglio e la lepre . È un cane di taglia media, atletico e compatto. Ha un corto mantello bianco su quasi tutto il corpo, ad eccezione della testa, dove appare una maschera nera con sopracciglia rossastre. La razza è riconosciuta dalla RSCE.

Immagine: www.lasacristiadelcaminante.com

12. Trappola per topi valenciana

La poiana valenciana, nota anche come "gos rater valencià", è una razza di tipo terrier originaria della Comunità valenciana. È stato sviluppato principalmente per porre fine alle piaghe dei topi nelle piantagioni, nelle fattorie e nelle stalle dei cavalli. È una razza piccola, ma atletica, muscolosa e agile. Il colore del mantello ha diverse sfumature, tra cui la più comune è il tricolore, una miscela di nero, fuoco e bianco. È riconosciuto solo dall'RSCE.

13. Trappola per topi maiorchina

La poiana maiorchina, nota anche come "Ca Rater", è una delle razze spagnole endemiche delle Isole Baleari. La poiana si caratterizza presentando un corpo stilizzato ma compatto con gambe forti. Il pelo è dritto e corto, mostra i colori ambra nero e marrone, oltre alla combinazione di entrambi nello stesso campione.

Sebbene la razza abbia riferimenti storici dell'inizio del XX secolo, non è stato fino al 2002 quando lo standard è stato registrato per la prima volta. È riconosciuto dal "Club Espanyol de Ca Rater Mallorquí".

14. Alano spagnolo

Lo spagnolo Alano è una delle razze di cani spagnole più popolari della penisola. In precedenza era un cane usato per il grande gioco, nonché per la guardia e la protezione di case e proprietà. Questo cane, un molosoide di tipo bulldog, ha un corto mantello marrone o di fuoco, con macchie bianche sull'addome. Spiccano anche le pieghe sul viso. È un grosso cane, che può raggiungere i 60 centimetri alla croce e pesa circa 40 chilogrammi.

Nonostante la sua popolarità, non è riconosciuto dalla FCI, ma dalla RSCE.

15. Mastino dei Pirenei

Il mastino dei Pirenei è un cane di alta montagna di origine spagnola. È stato ampiamente utilizzato per la guardia e la difesa, in precedenza per proteggere le mandrie dalla presenza di lupi e orsi. Parliamo di un cane affettuoso, nobile, coraggioso e molto attivo. Può raggiungere un'altezza considerevole, sempre superiore a 72 cm. alla croce nelle femmine e 77 cm. alla croce nei maschi. È riconosciuto dalla FCI.

16. Mastino spagnolo

Il mastino spagnolo è un cane al pascolo proveniente dalle aree rurali della penisola iberica. Le sue origini sono incerte, ma la sua presenza ha preso piede nel paese tra la metà del XIX e l'inizio del XX secolo . Ha un corpo robusto con alcune pieghe nella zona del collo e sotto la mascella. La sua pelliccia è lanosa e folta, ha una colorazione gialla più comune, ma ci sono anche cani neri e marroni. È riconosciuto dalla FCI.

17. Diga delle Canarie

La diga delle Canarie è il simbolo nazionale dell'isola di Gran Canaria. Parliamo di una razza particolarmente antica, di carattere nobile e fedele, di tipo moslosoide. È di taglia grande, e raggiunge tra i 56 e i 66 cm. alla croce La gara stava per estinguersi. È riconosciuto dalla FCI.

18. Bulldog maiorchino

Il bulldog maiorchino, noto anche come "Ca de Bou", è una razza di tipo molosoide di carattere socievole, obbediente e calmo. È di taglia media, raggiungendo tra 52 e 58 cm. alla croce È riconosciuto dalla FCI.

19. Pastore catalano pastore

Il cane da pastore catalano, meglio conosciuto come gos d'atura català, è originario della Catalogna. Tuttavia, le sue origini risalgono all'Asia, da dove sono arrivate in Europa dopo le invasioni. Tuttavia, la razza come è conosciuta oggi è stata riconosciuta intorno al 1919. È caratterizzata da un mantello lungo e dritto, anche se a volte leggermente ondulato. Le tonalità variano dal nero al marrone chiaro con aree bianche. È una razza di carattere calmo. È riconosciuto dalla FCI.

20. Majorero

Il majorero è una razza di cane spagnolo delle Isole Canarie. È un buon cane da guardia e da bestiame, funzioni che adempie ancora oggi. La razza è media e ha un corpo moderatamente muscoloso, ma con gambe sottili. Il cappotto varia, ma spiccano il marrone nero e giallastro con macchie.

Immagine: www.dogalize.com

21. cane pastore garafiano

Il cane pastore garafiano è una razza di cane originaria delle Isole Canarie, considerata un buon cane da guardia per il suo carattere protettivo e fedele. All'inizio, tuttavia, era usato come cane da pascolo. Il cane pastore garafiano è un cane medio con pelo abbondante e liscio. Pesa circa 30 chili e ha due orecchie a punta e un muso allungato. Il colore del mantello è marrone chiaro o fulvo.

È riconosciuto dall'Associazione Spagnola Pastore Garafiano.

Immagine: www.aeppg.es

22. Pastore leonese

Il pastore leonese, noto anche come cane di Aqueda, è un'altra delle razze di cani spagnoli nella nostra lista. Parliamo di un cane pastore con una personalità attiva, intelligente e vigile. Ha un corpo medio e compatto di orecchie semi-orecchie e muso allungato. Per quanto riguarda il suo colore, presenta una miscela di nero sul dorso con toni rossastri, marroni e gialli su petto, gambe, addome e alcune zone della testa.

Non è riconosciuto da nessuna organizzazione, sebbene sia stato proposto uno standard per l'accettazione all'RSCE.

Immagine: www.caninacostadelsol.es

23. Pastore basco

Il pastore basco, noto anche come "Euskal Artzain Txakurra" è una razza originaria del Paese Basco, dove veniva usata per pascolare pecore e bovini. Grazie a questo, è un cane attento, vigile e intelligente. Il cane da pascolo basco è caratterizzato da una taglia media con orecchie pendenti. Il pelo è semi-lungo e liscio, appare nei toni del marrone sulla colonna vertebrale e sulle gambe, mentre l'addome è bianco o crema. È riconosciuto dall'RSCE.

Immagine: www.perrosogatos.es

24. Cane da pastore maiorchino

Il cane da pastore maiorchino, noto anche come "Ca de Bestiar", è sviluppato a Maiorca, nelle Isole Baleari. Si distingue per l' inconfondibile mantello nero ed è un cane da pastore di tutti i tipi di animali, compresi bovini e uccelli. È di taglia grande, e può misurare tra 62 e 73 cm. alla croce È riconosciuto dalla FCI.

25. Can de Palleiro

Can de Palleiro è una razza originaria della Galizia. È una razza sviluppata per il pascolo di grandi dimensioni, può raggiungere i 60 o 62 cm. alla croce Ha una pelliccia marrone chiaro, nera e marrone scuro. È riconosciuto solo dal Can de Palleiro Club.

26. Cattivo delle Encartaciones

Chiudiamo l'elenco delle razze canine spagnole con il cattivo delle Encartaciones, una razza originaria di Biscaglia, precedentemente utilizzata per la caccia alla selvaggina. Parliamo di un cane di taglia media, struttura compatta e mascella potente. Il mantello può essere più o meno scuro, nero, grigio e strati di leonessa. Può misurare tra 55 e 63 cm. alla croce e non c'è peso medio.

È riconosciuto solo dal "National Club of Villain De Las Encartaciones".

Se desideri leggere altri articoli simili alle razze canine spagnole, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Confronti.

bibliografia
  • Standard-FCI N ° 285, Levriero spagnolo - Disponibile su: //www.fci.be/Nomenclature/Standards/285g10-es.pdf
  • Norma RSCE n. 329 / 03. 11. 1999 / E, Podenco Canario - Disponibile all'indirizzo: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1382
  • Standard-FCI No. 329, Podenco Canario - Disponibile su: //www.fci.be/Nomenclature/Standards/329g05-en.pdf
  • Standard-FCI N ° 89, Podenco Ibicenco - Disponibile all'indirizzo: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1383
  • Standard RSCE n. 401, Podenco Andaluz - Disponibile all'indirizzo: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1384
  • Norma RSCE n. 408, maniglia - Disponibile all'indirizzo: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1385
  • Standard-FCI N ° 336, Cane da acqua spagnolo - Disponibile all'indirizzo: //www.fci.be/Nomenclature/Standards/336g08-en.pdf
  • Standard-FCI N ° 204, Segugio spagnolo - Disponibile su: //www.fci.be/Nomenclature/Standards/204g06-en.pdf
  • Standard RSCE n. 409, Pachón Navarro - Disponibile all'indirizzo: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1388
  • Standard-FCI N ° 90, Perdiguero de Burgos - Disponibile all'indirizzo: //www.fci.be/Nomenclature/Standards/090g07-en.pdf
  • Standard RSCE n. 404, Bodeguero Andaluz - Disponibile all'indirizzo: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1380
  • Standard RSCE n. 406, trappola per topi di Valencia - Disponibile su: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1381
  • Standard RSCE n. 406, Alano Español - Disponibile all'indirizzo: //www.rsce.es/es/index.php?option=com_content&view=article&id=1379
  • Standard-FCI N ° 92, Mastino e

Raccomandato

Spazzole per gatti a pelo lungo
2019
Malattia di Legg-Calvé-Perthes nei cani - Trattamento
2019
Sono pronto ad avere un cane?
2019