Rattlesnake Feeding

Il serpente a sonagli, il cui nome scientifico è C rotalus, appartiene al gruppo di crotalinos o vipere, una sottofamiglia di serpenti che si caratterizzano per essere velenosi e trovati distribuiti in varie aree del continente americano.

In realtà ci sono 29 specie di serpenti a sonagli e una nota caratteristica comune in tutti loro: hanno una formazione corneale (scaglie rimanenti della moltitudine di pelle) alla fine della coda che finisce per formare un sonaglio, che è in grado di emettere suoni e svolge l'importante funzione di avvertimento del pericolo di questa specie e di proteggerla dal passo di vari mammiferi.

È una specie che suscita grande irrequietezza, per questo motivo, in questo articolo di Animal Expert ti diamo maggiori informazioni su questa vipera e ti scopriamo come è l'alimentazione del serpente a sonagli .

L'habitat serpente a sonagli

È importante sapere dove vive il serpente a sonagli perché l'habitat di un animale è strettamente legato all'alimentazione dell'animale, poiché l'ambiente deve essere adeguato per fornire tutto il cibo necessario per la sopravvivenza di questa specie.

Le diverse specie di serpenti a sonagli sono distribuite in tutto il continente americano, dal sud-est del Canada al nord dell'Argentina, e l'ambiente concreto può variare notevolmente da una specie all'altra, occupando da aree desertiche a giungle.

Come caccia il serpente a sonagli?

Il serpente a sonagli è un maestro nell'arte dell'imboscata e grazie alla sua ampia varietà di colori è in grado di passare inosservato mentre attende l'avvicinamento della sua preda, quando si avvicina, il serpente a sonagli non prende nemmeno un secondo in prenderla con la bocca.

Come abbiamo menzionato all'inizio di questo articolo, è uno dei serpenti più velenosi al mondo e la potenza del suo veleno sarà la chiave del suo attacco.

All'inizio, il serpente a sonagli apre ampiamente la bocca e cattura con la mascella inferiore la sua preda, quindi inchioda le due lunghe zanne cave della mascella superiore. Queste zanne sono collegate a ghiandole che contengono veleno e le tossine scorrono ad alta pressione attraverso le zanne fino a quando non vengono iniettate nell'organismo della preda.

Una volta che il veleno è stato iniettato nella preda, il serpente a sonagli apre la bocca e lascia andare il cibo, che non andrà molto lontano, cioè quando il serpente è in grado di slogare le mascelle e ingoiare l'animale cacciato, dopo un tale sforzo, il serpente a sonagli potrebbe riposare per settimane.

Cosa caccia il serpente a sonagli?

La preda varierà notevolmente a seconda della specie di serpente a sonagli, poiché tra una specie e l'altra possiamo osservare importanti differenze di dimensioni che determineranno il tipo di animale cacciato.

Sì, possiamo dire che i serpenti a sonagli si nutrono principalmente di animali vertebrati, sebbene possano includere anche invertebrati occasionali. Le più piccole specie di crotalo si nutrono principalmente di lucertole, ma le più grandi possono persino cacciare mammiferi come conigli e scoiattoli .

Il serpente a sonagli, un animale in via di estinzione

Il serpente a sonagli ha affascinato fin dall'antichità e anche alcune culture gli hanno dato un significato divino, purtroppo oggi alcune specie sono in pericolo di estinzione, quindi è una priorità sensibilizzare al riguardo.

Come specie più minacciata dobbiamo evidenziare il serpente a sonagli Aruba ( Crotalus Unicolor ), che è in grave pericolo di estinzione poiché ci sono meno di 250 esemplari adulti che rimangono liberi. Nell'immagine puoi vedere la sua bella forma.

Se vuoi leggere altri articoli simili a The Rattlesnake Feeding, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Diete bilanciate.

Raccomandato

Quanto può saltare un canguro?
2019
Spazzole per gatti a pelo lungo
2019
Cura del cactus di San Pedro
2019