Quantità di cibo per cani quotidiano

Vedi i file dei cani

L' alimentazione dei nostri cani influisce direttamente sulla loro salute e benessere, per questo motivo è essenziale scegliere una dieta completa e di alta qualità. Tuttavia, quando parliamo di nutrizione canina, di solito sorgono alcuni dubbi, solitamente legati al numero di colpi, all'apporto calorico del cibo o alla quantità che dovremmo offrire loro. Hai anche qualche domanda sulla razione alimentare giornaliera per il tuo cane ?

Sebbene di solito troveremo l'importo specificato sulla confezione, si consiglia vivamente di informarsi accuratamente per garantire che questo contributo sia appropriato per il nostro cane. Ricorda che la quantità di cibo per cani quotidiano varierà in base all'età, all'attività fisica quotidiana e alla qualità del cibo, ma ci sono davvero molti altri fattori da considerare, come l'energia metabolizzabile, di cui parleremo anche in dettaglio. Scopri di seguito su milanospettacoli.com quanto un cane dovrebbe mangiare al giorno .

I bisogni nutrizionali del cane

L'alimentazione nei cani non è una scienza esatta, in quanto vi sono diversi fattori che possono intervenire sui bisogni nutrizionali di un individuo, come il livello di attività, lo stadio in cui si trova o la temperatura corporea, tra gli altri. Inoltre, non esiste un solo modo di nutrirsi, poiché possiamo trovare più diete da seguire che, ben gestite, sono ugualmente valide e salutari.

La cosa più importante quando si nutre il nostro cane è assicurarsi che riceva l'energia e i nutrienti necessari per il suo organismo, tenendo conto delle sue esigenze specifiche come individuo. Proprio per questo motivo, molte persone scommettono sulle cosiddette diete bilanciate basate su "mangime" o "crocchette", perché è un modo semplice per garantire un contributo nutrizionale completo ed evitare carenze nutrizionali che possono favorire la comparsa di patologie.

Allo stesso modo, troviamo anche altre forme di cibo, come le diete fatte in casa, sia crude che semi-acide, che dovrebbero sempre essere sorvegliate da un veterinario specializzato in nutrizione. Infine, va anche notato che ci sono integratori alimentari, come lattine di patè o cibo umido, che possiamo offrire ai nostri cani in modo tempestivo per arricchire il loro giorno per giorno.

La tabella degli alimenti per cani indicata sulla confezione è affidabile?

Nella maggior parte dei contenitori alimentari bilanciati troviamo una tabella di alimenti per cani che suggerisce approssimativamente la quantità giornaliera totale da offrire, in base al peso, all'età e all'attività fisica, generalmente in grammi. Possiamo osservare che non è mai una quantità esatta, ma oscilla tra determinati parametri.

In generale, potremmo dire che la quantità di cibo per cani indicata sulla confezione del prodotto è affidabile, poiché sono stati effettuati test e studi a supporto di queste indicazioni. Tuttavia, ogni individuo ha le proprie esigenze, quindi è importante adattare la dieta a ciascun caso .

Misuratore di cibo per cani

Oltre alla tabella delle porzioni, alcuni marchi offrono un misurino di cibo per cani con indicazioni in modo che il proprietario possa calcolare i grammi da offrire senza dover utilizzare un equilibrio, tuttavia, è molto importante notare che questi prodotti sono progettati per quel particolare alimento e non sono applicabili a tutti i prodotti esistenti sul mercato.

Un fattore determinante per stabilire una tabella di quantità è l' energia metabolizzabile dell'alimentazione, che non è la stessa in tutte le marche e, pertanto, non è consigliabile utilizzare un recipiente di misurazione di un produttore specifico per un altro produttore.

L'importanza dell'energia metabolizzabile e delle chilocalorie

Un modo più accurato per ottenere la giusta quantità di cibo giornaliero per il nostro cane, e che ci fornirà anche informazioni utili sulla qualità del prodotto, sarà quello di esaminare l'energia metabolizzabile, che è espressa in chilocalorie per chilogrammo . Sebbene non tutti i pacchetti mostrino queste informazioni, la scelta degli alimenti che le contengono dovrebbe essere prioritaria.

L'energia metabolizzabile (SM) è il valore energetico di un alimento che ci aiuta a determinarne il valore nutrizionale, essenziale per i processi metabolici del corpo. L'energia viene misurata attraverso test, ovvero questo prodotto viene offerto in quantità specifiche a un gruppo selezionato di cani e quindi le loro deposizioni vengono analizzate per conoscere l'energia totale fornita dal cibo, tradotta come energia metabolizzabile. Più è alto questo indice, più energia riceverà il nostro cane e, di conseguenza, dovrà mangiare una quantità minore di cibo equilibrato.

Dobbiamo sapere che la digeribilità del prodotto può influenzare l'energia che il cane riceve finalmente, motivo per cui è così importante scegliere un prodotto di alta qualità . In questi casi dobbiamo controllare nuovamente il contenitore per seguire le istruzioni del produttore e, allo stesso tempo, quelle del nostro veterinario di fiducia. In questo senso, NFNatcane si distingue come un marchio di riferimento, un'azienda spagnola dedicata al cibo per cani naturale, con ingredienti di qualità e facile assimilazione, che indica chiaramente in tutti i suoi prodotti l'energia metabolizzabile di loro, a differenza di molti produttori. Come abbiamo detto, questo valore energetico copre efficacemente le esigenze del cane e, pertanto, richiede una quantità inferiore di mangime.

Quante volte al giorno un cane dovrebbe mangiare?

Ci sono molti dubbi sulla quantità di cibo quotidiano che un adulto, un anziano o un cucciolo di cane dovrebbe mangiare, per questo motivo spiegheremo le tre forme di cibo che esistono e che puoi considerare di offrire. Tuttavia, in ciascuna delle seguenti sezioni dettagliamo in modo più preciso ciò che è indicato in base allo stadio del cane:

  • A volontà ( ad libitum ): questa forma di alimentazione è molto più comune nei gatti che nei cani e consiste nel lasciare cibo disponibile tutto il giorno affinché il cane possa razionarlo a proprio piacimento. È raccomandato nei cani che mangiano poco, così come nelle femmine in allattamento. Tuttavia, non è indicato nei cani che non sanno come razionare il cibo o che sono al di sopra del loro peso normale.
  • Razione cibo per quantità : in questo caso il proprietario imposta una quantità di cibo e la distribuisce in più colpi, che offre al cane durante il giorno. È il metodo più consigliabile, perché in questo modo possiamo calcolare la dose esatta di cibo per il nostro cane e impedire che ingrassi o dimagrisca. Inoltre, attraverso questo sistema siamo in grado di rilevare rapidamente qualsiasi anomalia o malattia.
  • Razione alimentare per tempo : consiste nell'offrire una ciotola con il cibo e renderla disponibile al cane per un tempo specifico. È un sistema consigliabile nei cani che sanno come razionare il cibo, ma altrimenti non sapremo se il cane mangia troppo o no. Promuove anche una rapida assunzione che è sconsigliata nei cani con una predisposizione allo stomaco o alla torsione gastrica.

In conclusione possiamo determinare che l'opzione migliore è quella di razionare il cibo in base alla quantità, sebbene possa anche essere interessante lasciare il cibo ad libitum quando il cane non mangia abbastanza e / o ha una condizione corporea eccessivamente sottile, al di sotto dei valori normali.

Quantità di cibo giornaliero per un cucciolo

Intorno a due mesi di vita il cucciolo inizia lo svezzamento e l'iniziazione a cibi solidi, di solito a base di alimenti morbidi, in una lattina o attraverso mangimi immersi in acqua, il che favorisce una maggiore accettazione e adattamento alla nuova dieta . A poco a poco, il cibo morbido non viene più offerto fino a quando il cane non viene nutrito esclusivamente con cibo solido, etichettato commercialmente " Cucciolo " o " Junior ". È molto importante scegliere questi tipi di prodotti e non scegliere i mangimi etichettati " Adulti " o generici, poiché i cuccioli hanno esigenze nutrizionali specifiche, che includono una percentuale più elevata di grassi e proteine, che garantisce la loro corretta crescita e sviluppo.

D'altra parte, i cuccioli di razze di grandi dimensioni possono richiedere un alimento specifico adattato alle loro dimensioni, che include una percentuale leggermente più elevata di calcio. Dobbiamo prestare particolare attenzione a questo tipo di cuccioli, perché un eccesso di alimentazione nei cuccioli di grandi dimensioni può causare deformazioni scheletriche.

Come calcolare la quantità di mangime per i cuccioli?

Se non sei chiaro su quante crocchette viene dato a un cucciolo, dovresti iniziare analizzando la tabella per la quantità di cibo per cuccioli presente nella confezione. Ricorda di calcolare le dosi in base ai mesi di età e al peso. Inoltre, non dimenticare di dividere l'importo in 4 colpi .

Questa fase è particolarmente importante, poiché dipenderà dal corretto sviluppo del cane, quindi le visite veterinarie per iniziare il programma di vaccinazione del cucciolo sono essenziali. Lo specialista ti aiuterà a monitorare il peso e ad adattare le dosi esatte di cibo nel modo appropriato.

I bisogni nutrizionali dei cuccioli

Alcuni proprietari vogliono fare un ulteriore passo avanti e sapere qual è la quantità di cibo per un cucciolo tenendo conto dei requisiti nutrizionali ed energetici di questa fase, che garantisce un approccio molto più accurato e adattato all'individuo. In questi casi possiamo scattare una foto o annotare le informazioni nutrizionali sull'etichetta, in particolare i componenti analitici e l' energia metabolizzabile in modo che il nostro veterinario possa eseguire i calcoli corrispondenti e quindi dettagliare la quantità esatta richiesta dal nostro cucciolo.

Quantità di cibo giornaliero per un cane adulto

Dall'età di dodici mesi, in generale, il cane inizia nel mangime etichettato " Adulto " e quindi inizia la ricerca di una " dieta di mantenimento ", ovvero una quantità fissa di cibo che assicurerà che il cane sia Mantiene un peso sano e adeguato per il tuo corpo, senza aumentare di peso o perdere peso. È anche importante assicurarsi che sia un alimento di qualità, rivedendo la composizione del cibo per cani.

La dieta di mantenimento è applicabile anche ai cani che svolgono un'intensa attività fisica, come nel caso dei cani sportivi, ma sono esclusi i cani in gravidanza, i cani in allattamento o i cani con esigenze nutrizionali molto specifiche, che sono causati da una patologia, ad esempio. In questi casi la cosa più consigliabile è consultare il veterinario, che ci guiderà correttamente.

Quantità di mangime o crocchette per un cane adulto

La quantità di cibo per un cane adulto dipenderà quindi dal livello di attività fisica e dalla sua età, sebbene possiamo anche tenere conto della stagione dell'anno e di altri fattori che possono influenzarlo. Come nel caso dei cuccioli, dobbiamo rivedere la tabella nutrizionale del contenitore, osservando le variabili che abbiamo menzionato sopra. Per quanto riguarda gli scatti, possiamo distribuire il cibo totale in due o tre porzioni giornaliere durante il giorno in modo da sentirti più saziato.

Va notato che non tutte le marche indicano le quantità su una tabella, poiché alcune optano per un'indicazione diversa, come iniziare con l' 1, 5% del peso corporeo del cane e variare in base alle esigenze specifiche. Ancora una volta, evidenziamo l'importanza dell'energia metabolizzabile a questo punto, poiché questi dati, come abbiamo precedentemente verificato, influenzeranno direttamente la quantità giornaliera di cibo per cani.

Infine, va notato che ogni cane dovrebbe avere acqua fresca e pulita disponibile per tutto il giorno, in modo che possa bere ogni volta che ne ha bisogno. Inoltre, se noti che il cane beve più del normale o che semplicemente non beve, sarà interessante visitare un veterinario per escludere qualsiasi patologia.

Quantità di cibo fatto in casa per cani adulti

Se hai deciso di nutrire i tuoi cani con diete fatte in casa, come la dieta BARF, potrebbe essere interessante conoscere il fabbisogno energetico di un cane adulto, che ci aiuterà a stabilire la dose appropriata. Come nel caso precedente, le esigenze di ogni individuo possono variare, quindi è sempre consigliabile consultare un veterinario, per poter essere uno specializzato nella nutrizione canina.

Ecco le chilocalorie quotidiane da offrire in base al peso del cane [1]:

  • 3 kg = 190 kcal
  • 5 kg = 280 kcal
  • 10 kg = 470 kcal
  • 15 kg = 640 kcal
  • 20 kg = 790 kcal
  • 25 kg = 940 kcal
  • 30 kg = 1080 kcal
  • 35 kg = 1210 kcal
  • 40 kg = 1340 kcal

Queste indicazioni in relazione alle chilocalorie possono anche essere utili quando si misura la quantità di mangime per il cane, perché osservando l' energia metabolizzabile indicata dalla confezione del prodotto è possibile determinare la quantità di mangime o crocchette di cui ha bisogno su base giornaliera.

Quantità di cibo per un cane anziano

Dall'età di sette o otto anni, sebbene possa variare a seconda della razza, il cane inizia nella sua fase di vecchiaia. È importante capire che i cani più anziani hanno esigenze nutrizionali specifiche, per questo motivo è consigliabile cercare alimenti etichettati " Senior " o " Maturi ", poiché contengono una percentuale inferiore di proteine ​​e grassi, essenziali in questo periodo. Inoltre, questi prodotti di solito contengono alimenti, nutraceutici o vitamine benefici per la salute dei cani anziani, che aiutano a prevenire l'obesità o a mantenere correttamente le articolazioni.

Quantità di mangime per un cane anziano

Ancora una volta esamineremo la tabella nutrizionale del contenitore per determinare la quantità approssimativa di cibo, che nella sezione successiva ti aiuteremo ad adattarti. Non dimenticare che in questa fase può esserci la perdita dei denti, quindi invece di scommettere sul cibo secco possiamo cercare nel mercato cibi morbidi, come patè, cibo umido e persino iniziare con diete fatte in casa, sempre supervisionate e prescritte da un vet.

Come adattare la quantità di cibo per un cane?

In ciascuna delle fasi del cane abbiamo evidenziato l'importanza di trovare una quantità approssimativa per adattarla all'individuo . Mentre il veterinario è colui che può aiutarci al meglio a stabilire la dose esatta di mantenimento, possiamo anche imparare a identificarlo in base alle condizioni del corpo del cane. Come? Inizieremo a offrire al cane una certa quantità di cibo e, dopo un po ', dovremo valutarlo e analizzarne la figura per determinare se si sono verificati interventi di manutenzione, aumento di peso o perdita.

Come indicato dalla World Small Animal Veterinary Association (WSAVA), un cane che si trova in una condizione corporea ideale ha costole ricoperte di pochissimo grasso ed è facilmente palpabile. [2] Inoltre, si osserva anche la vita e c'è un'ovvia piega addominale. Se il nostro cane non soddisfa questi requisiti, è probabilmente troppo magro o in sovrappeso e, quindi, la dieta deve essere riadattata .

Immagine: wsava.org

Se desideri leggere altri articoli simili a Quantità di cibo per cani giornaliero, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Diete bilanciate.

riferimenti
  1. Fabbisogno energetico per un tipico cane adulto sano con condizioni corporee ideali - WSAVA Global Veterinary Community
  2. Punteggio delle condizioni corporee - WSAVA Global Veterinary Community
bibliografia
  • Guide nutrizionali per alimenti completi e complementari per cani e gatti - Federazione europea dei produttori di alimenti per animali domestici
  • Carlos Castrillo, Marta Hervera, Maria Dolores Baucells; Metodi per la previsione del valore energetico degli alimenti per animali domestici, Revista Brasileira de Zootecnia Vol. 38 no.spe Viçosa Luglio 2009

Raccomandato

Nomi di gatti famosi
2019
I migliori addestratori di cani a casa a Barcellona
2019
Suggerimenti per l'adozione di un coniglio
2019