Quando vengono svezzati i cuccioli?

Vedi i file dei cani

Se hai la fortuna di condividere la tua casa con un cane che è appena diventato madre o se sei nella felice attesa dell'arrivo di un cucciolo di cane a casa tua, sicuramente senti molte preoccupazioni che cercano risposte, comprese quelle relative al processo svezzamento.

Lo svezzamento dei cuccioli è un processo naturale e fisiologico, pertanto non ha quasi bisogno dell'intervento umano e ovviamente non possiamo intervenire neppure per accelerare questo fatto. Il meglio per la salute dei cani di piccola taglia è rispettare i tempi necessari. Cos'è questa volta? Quando vengono svezzati i cuccioli? In questo articolo di milanospettacoli.com rispondiamo alle tue domande su questo importante problema.

Lo svezzamento non è lo stesso della separazione dalla madre

Il processo di svezzamento non deve essere confuso con l'età in cui i cuccioli possono separarsi dalla madre, poiché il termine svezzamento si riferisce al passaggio dalla dieta basata esclusivamente sul latte materno alla dieta già contemplata da un altro tipo di cibo. Pertanto, mentre si raccomanda che un cucciolo rimanga con la madre fino a 2-3 mesi di età, è importante sapere che il processo di svezzamento inizia molto prima, in particolare dopo 3 settimane di vita, quando il cucciolo Inizia a sperimentare cambiamenti sia esterni che interni.

Ovviamente questi cambiamenti hanno anche un impatto sul sistema digestivo del cucciolo e questo è uno dei fattori scatenanti per l'inizio del processo di svezzamento.

Come avviene lo svezzamento in modo naturale?

I cambiamenti che si verificano nel corpo del cucciolo di cane durante questo processo sono il risultato del progressivo abbandono del latte materno, un processo a cui la madre partecipa attivamente.

Man mano che i cuccioli iniziano a sviluppare i denti da latte, il cane sentirà più fastidio durante l'allattamento e sarà il primo a promuovere lo svezzamento in modo simile a quello che farebbe un lupo, per esempio. È quindi possibile osservare come il cane mastica il cibo e successivamente lo offre ai suoi cuccioli, introducendo così un nuovo stimolo per il cucciolo che le consente di interrompere gradualmente l'allattamento.

Anche il cucciolo farà la sua parte in questo processo e osserveremo come dopo 3 settimane anche lui inizia a voler imitare le abitudini che osserva in sua madre e, quindi, inizierà ad andare frequentemente all'alimentatore. Naturalmente, il fatto che il cane inizi ad andare periodicamente all'alimentatore non implica che questa sia la fine dell'allattamento al seno, poiché di solito si verifica nella sua interezza quando i cuccioli sono separati dalla madre. In questo modo, se ti chiedi quando i cuccioli smettono di allattare, come vedi, fino a quando non si verifica la separazione definitiva, possono continuare ad allattare anche se si nutrono anche di mangime.

Come accennato in precedenza, è importante non accelerare questo processo con il nostro intervento, poiché dobbiamo tenere presente che un'improvvisa interruzione dell'allattamento al seno aumenterà il rischio che il cane soffra di mastite canina.

Un altro motivo molto importante per cui lo svezzamento dovrebbe avvenire progressivamente è quello di dare al cucciolo il tempo necessario per ricevere la socializzazione primaria da sua madre.

Quali alimenti usare durante la transizione dello svezzamento?

Quando la madre inizia a offrire il suo cibo masticato ai cuccioli, è il momento di iniziare a introdurre cibi di transizione, che completeranno i colpi di latte materno ma non dovrebbero sostituirli. Generalmente questo alimento di transizione è il porridge fatto con alimenti per cuccioli . Per ottenere questa preparazione, il cibo deve essere inumidito con acqua, mai con latte di mucca.

Successivamente, la diluizione del mangime per cuccioli verrà progressivamente ridotta fino a quando non sarà erogata in modo solido, sebbene per una buona idratazione non dovrebbe mai mancare acqua fresca.

Se l'intero processo viene eseguito correttamente, tutto ciò che possiamo fare è sfruttare il comportamento della mandria per facilitare i cambiamenti nella dieta del cucciolo. Ciò significa che è preferibile che all'inizio della transizione l'alimentazione di tutti i cuccioli sia alimentata sullo stesso piatto, poiché competeranno per il cibo, che li stimolerà contro il loro nuovo cibo.

Naturalmente, non dovremmo trascurare la nutrizione di qualsiasi cucciolo, quindi sebbene questa pratica sia raccomandata è anche importante assicurarsi che tutti i cani siano nutriti correttamente.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quando vengono svezzati i cuccioli?, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione sulla gestazione.

Raccomandato

Trucchi per impedire a un gatto di entrare nel tuo giardino
2019
Differenza tra tonno rosso e bonito
2019
Benefici dell'olio di pesce per i gatti
2019