Quali sono i parchi nazionali e naturali e le loro differenze

Esistono molte aree geografiche che, per la loro eccezionale ricchezza di flora e fauna, diventano aree protette dal punto di vista ambientale. Ciò gli consente di essere aree che, grazie a normative molto restrittive, diventano spazi il più possibile isolati da attività umane che potrebbero contaminare e degradare la loro ricchezza e il loro valore biologico ed ecologico.

Tuttavia, uno dei problemi che sorgono per quanto riguarda i parchi sulle loro tipologie. Sebbene ce ne siano altri tipi, i più comuni sono i cosiddetti Parchi Nazionali e Parchi Naturali, che di solito sono aree molto simili e, a volte, puoi parlare di parchi che hanno entrambi i riconoscimenti. Quindi quali sono i parchi nazionali e naturali e le loro differenze ? Continua a leggere perché in questo articolo te lo spieghiamo.

Che cos'è un parco nazionale?

Il concetto di Parco Nazionale è associato a un'area geografica, che può essere sia terrestre che acquatica, che, per la sua particolare ricchezza di flora e fauna, è appositamente protetta per migliorare la sua conservazione . Questa protezione fa riferimento ad alcune limitazioni, come il fatto che non può essere costruito in queste aree, così come quelle attività che potrebbero essere dannose per l'ambiente o che, ad esempio, il numero di visitatori non è limitato. che possono accedere al suo interno in un determinato periodo di tempo, nonché che devono farlo in veicoli speciali abilitati per esso anziché nei loro rispettivi veicoli privati.

Allo stesso modo, i Parchi Nazionali, oltre al valore ambientale che hanno, hanno anche un marcato valore di interesse scientifico . Ciò si riferisce, in generale, alla presenza di specie autoctone e autoctone di quella zona, il che rende l'interesse scientifico, in particolare l'interesse biologico, anche un incentivo nel preservare quell'area in perfette condizioni di rispetto e senza alterare il più possibile l'ecosistema.

Infine, come suggerisce il nome, i Parchi Nazionali sono anche caratterizzati dal fatto che la gestione è normalmente svolta dal governo statale, cioè dal governo della nazione, da cui il nome.

Che cos'è un parco naturale?

Come nel caso dei Parchi Nazionali, i Parchi Naturali sono spazi che, a causa del loro particolare ecosistema di flora e fauna, devono ricevere un trattamento speciale a protezione di tale spazio . In questo senso, vengono prese in considerazione le stesse misure di protezione sopra menzionate o, almeno, misure molto simili.

Tuttavia, a differenza di quanto accaduto nel caso dei parchi nazionali, i parchi naturali di solito non hanno una presenza di specie autoctone così marcate. Di conseguenza, nonostante siano spazi di grande ricchezza naturale, non sono così importanti da un punto di vista scientifico, poiché le specie che si possono trovare nel loro territorio sono presenti anche in altre aree geografiche o parchi.

Infine, un altro dei fattori che di solito è decisivo quando si differenzia un parco naturale da un parco nazionale è che, i parchi naturali, sono normalmente gestiti da governi locali o regionali . Cioè, non dipendono direttamente dal governo della nazione, ma dai governi regionali in cui si trovano. Ad esempio, nel caso della Spagna, i parchi naturali dipendono amministrativamente dalle comunità autonome.

In questo articolo puoi imparare molto di più su questo argomento e conoscere i principali parchi naturali della Spagna.

Differenze tra parchi nazionali e parchi naturali

Come abbiamo visto, i parchi nazionali hanno una protezione maggiore rispetto ai parchi naturali e, per quanto riguarda la gestione dei parchi, i cittadini dipendono direttamente dall'autorità nazionale anziché da quella regionale. Ciò è dovuto a un'altra importante differenza tra i parchi nazionali e quelli naturali, il fatto che nel primo ci siano specie endemiche e autoctone che non si trovano in altri luoghi o non in molti altri, quindi richiedono un'attenzione speciale.

Tuttavia, ci sono casi particolari in cui l'interesse dell'area protetta è tale che, sebbene non il più comune, è possibile trovare formule che combinano i parchi nazionali con i parchi naturali.

Parco nazionale e naturale di Doñana

Uno dei migliori esempi esistenti al riguardo si trova in Spagna, in particolare nella Comunità autonoma dell'Andalusia. Doñana è un'area di particolare interesse ambientale a causa delle sue paludi e della grande biodiversità di flora e fauna che si possono trovare in questo spazio. Ciò portò alla creazione del parco originale nel 1969, un parco nazionale direttamente dipendente dal governo della nazione.

Tuttavia, nel 1989, il Parco Nazionale originale fu ampliato, poiché anche le aree di confine avevano un interesse ambientale particolarmente importante. Inoltre, questa nuova area è stata ampliata nel 1997, rendendola uno dei principali spazi ambientali protetti della penisola iberica.

Pertanto, attualmente, Doñana è composta da un Parco Nazionale che occupa il cuore e l'area più importante del parco, mentre, attorno ad esso, si estende un'altra area protetta, che è una continuazione del Parco Nazionale ma che, in questo caso, è un parco naturale. In questo modo, abbiamo un esempio di come entrambe le tipologie possano coesistere perfettamente e che, di fatto, svolgono diverse funzioni a seconda dei casi.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa sono i parchi nazionali e naturali e le loro differenze, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di ecosistemi.

Raccomandato

Vitamine per gatti più anziani
2019
Grandi invenzioni ecologiche per la casa
2019
Puoi avere un cane sul pavimento?
2019