Quali sono esempi di relazioni intraspecifiche

In una comunità biologica gli esseri viventi stabiliscono relazioni con l'ambiente in cui vivono e con il resto degli organismi che lo abitano, indipendentemente dal fatto che appartengano o meno alla stessa specie. Molti individui della stessa specie vivono in gruppi e quindi interagiscono tra loro. Il metodo confrontato tra le specie suggerisce che la formazione di gruppi è dovuta a due principali pressioni: predazione e risorse limitate. Pertanto, la vita in gruppo sembra essere una risposta alla sicurezza e alla difesa delle risorse. Queste interazioni sono chiamate relazioni intraspecifiche e se vuoi saperne di più su di esse spieghiamo quali relazioni intraspecifiche sono con esempi .

Quali sono le relazioni intraspecifiche?

Le relazioni intraspecifiche sono quelle che appaiono tra individui della stessa specie e possono anche essere all'interno della stessa popolazione o tra popolazioni diverse. A causa di queste relazioni, gli individui si organizzano in associazioni di gruppo temporanee o più durature, anche durante tutta la loro vita, sono chiamate rispettivamente raggruppamenti temporanei e perenni.

Queste relazioni hanno una serie di conseguenze nella vita degli individui. Esistono numerosi pro e contro, ma il fatto che esistano queste associazioni significa che i pro sono molto utili. Tra i pro o i vantaggi di relazioni intraspecifiche, includono:

  • Una maggiore capacità di difesa contro predatori o condizioni ambientali avverse.
  • Una maggiore possibilità di trovare un partner e riprodursi.
  • Maggiore capacità di cercare e trovare cibo.
  • Una maggiore capacità di dividere il lavoro.

Allo stesso modo, ha anche alcuni svantaggi, in particolare la competizione per le risorse (acqua, sostanze nutritive, luce, ombra, ecc.) E il territorio quando ci sono troppi individui nel gruppo.

Nella maggior parte delle associazioni "l'attrito della convivenza" avviene, sia dalle risorse, sia dalla coppia o dal territorio, e di solito vengono risolti in modo agonistico, cioè attraverso le lotte. In alcune associazioni, vengono stabilite relazioni sociali complesse in cui vi è una gerarchia sociale (dominante e subordinata) e un riconoscimento individuale.

Tipi di relazioni intraspecifiche

A grandi linee differenziamo due tipi di relazioni intraspecifiche, quella della competizione e della cooperazione:

  • La competizione si verifica quando non ci sono risorse sufficienti (cibo, territorio) per tutti, per riprodursi o essere dominanti o segnare il rango sociale. Il risultato è di solito un conflitto che termina con l'espulsione del gruppo, la sottomissione o persino la morte degli individui in difficoltà.
  • Tuttavia, nelle relazioni di cooperazione, gli individui si raggruppano per aumentare il loro tasso di sopravvivenza. A seconda delle relazioni stabilite dagli individui, distinguiamo le associazioni familiari, gregarie, statali e coloniali.

Associazioni familiari

In essi gli individui sono imparentati. Hanno origine con la formazione di una o più coppie che durante la procreazione hanno una prole. Il mantenimento dell'associazione familiare è legato all'accoppiamento, all'alimentazione, alla difesa e alla cura dei giovani. All'interno di queste associazioni si distinguono diversi tipi di associazioni familiari :

  • Genitori monogami : costituiti da una coppia e dalla loro progenie. Si verifica soprattutto negli uccelli come l'avvoltoio in cui l'unione della coppia di solito dura per quasi una vita e si prende cura del pulcino insieme.
  • Genitori poligami : possono essere poligami o poliammici. È un genitore poligamo se è formato da un maschio con molte femmine e i loro figli. Come nel caso dei cervi, dove un solo maschio ha un harem di diverse femmine e si prendono cura dei cerbiatti. È un poliandico parentale se la femmina si accoppia con diversi maschi come nel caso del jacana. La femmina di questa specie lascia le uova nei nidi che costruiscono i maschi che sono anche responsabili dell'allevamento dei polli.
  • Matriarcale : è formato solo dalla madre e dalla sua progenie. Questo è il caso degli elefanti, in cui il branco è composto solo da femmine; nonne, madri, figlie, sorelle, ecc., e di solito c'è una matriarca o una femmina alfa. Solo l'approccio dei maschi, che sono nomadi solitari, è autorizzato a riprodursi.
  • Patriarcale : è formato solo dal padre e dai suoi figli. Questo sarebbe il caso dell'ippocampo o dei cavallucci marini, in cui i maschi trasportano le uova al loro interno fino a quando non si schiudono ed escono nel mondo esterno attraverso il parto.
  • Filiale : integrata solo dalla prole. Si verifica nei pesci e in alcuni anfibi. I genitori depongono molte uova e le abbandonano, quando schiudono tutti i fratelli dall'associazione familiare

Nel caso in cui all'interno di un'associazione i bambini continuino a riprodurre e creare più legami familiari, il termine clan viene usato per riferirsi a queste associazioni familiari.

Associazioni Gregarie

A differenza dei precedenti, in questo tipo di raggruppamenti non esistono legami parentali o familiari . Di solito sono temporanei. Sono prodotti dall'accumulo di individui in un determinato luogo precedentemente trasportati dal vento o dall'acqua (larve di insetti o cianobatteri), o per loro stessa volontà, o seguendo uno stimolo come la luce o il cibo, o per cui combattere Sopravvivere, difendersi dai predatori e cercare cibo come nel caso di banchi di pesci, stormi di uccelli o branchi di mammiferi.

Nel caso del cardellino queste associazioni si verificano durante il periodo di abbondanza di risorse. Guardare e mangiare allo stesso tempo è un compito difficile in modo che l'individuo sia più esposto alla predazione, ma quando associato ad altri individui, il tasso di sorveglianza aumenta e il tasso di assunzione di cibo aumenta di conseguenza. Quando le risorse sono scarse il lato si dissolve a causa di lotte interne sul cibo.

Associazioni statali

Sono dati in risposta alla divisione del lavoro nella popolazione. Gli individui che lo compongono presentano differenze morfologiche che rivelano le diverse funzioni che svolgono. Queste associazioni sono tipiche di noti insetti sociali come termiti, api o formiche. Gli individui non possono sopravvivere al di fuori della società che hanno creato.

Ad esempio, in un alveare possono esserci fino a 50.000 individui che discendono dall'ape regina, quella incaricata di deporre le uova. Negli alveari ci sono altri individui come i droni, che sono i maschi che fertilizzano la regina, e infine troviamo gli operai, le femmine che non si riproducono e la cui missione è la cura dei pannelli e delle uova, l'impollinazione, produzione di miele e alimentazione dei droni e della regina.

Associazioni coloniali

Le colonie sono costituite da individui o zooidi fisicamente collegati tra loro e collegati da una serie di canali che sembrano essere un individuo unico. Le colonie hanno origine quando gli individui hanno una riproduzione asessuata, di solito in erba, bipartizione o frammentazione. Si distinguono diversi tipi di colonie.

  • Colonie omomorfe : tutti gli individui o gli zooidi sono uguali. È il caso delle madréporas, un tipo di corallo in grado di formare strutture biogeologiche come scogliere e atolli e persino isole.
  • Colonie eteromorfe : gli zooidi hanno forme fisiche diverse. L'esistenza di forme diverse è dovuta a una specializzazione della colonia derivante dalla necessità di divisione del lavoro. Le altre colonie di sifone sono un esempio di colonie eteromorfe. Questi animali appartenenti al gruppo dei cnidari hanno, tra gli altri, zooidi di allevamento, alimentazione e difesa.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quali sono le relazioni intraspecifiche, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali selvatici.

Raccomandato

Costume da minion fatto in casa per cani passo dopo passo
2019
Ospedale veterinario di emergenza
2019
Pin Up Dog's
2019