Qual è la crosta terrestre: definizione per i bambini

Camminare non sarebbe possibile se non ci fosse un substrato per supportare i nostri passi. Allo stesso modo in cui la vegetazione non poteva crescere senza un supporto che la sosteneva e gli animali non potevano muoversi alla ricerca di acqua e cibo. In altre parole, lo sviluppo della vita così come la conosciamo oggi non sarebbe possibile senza l'esistenza della crosta terrestre. Sai qual è la crosta terrestre? Conosci le sue caratteristiche? In spieghiamo cos'è la crosta terrestre: definizione per bambini .

Qual è la crosta terrestre

Innanzitutto, dobbiamo conoscere la struttura del nostro pianeta. Questo è formato da quattro strati concentrici :

  • Nucleo interno.
  • Nucleo esterno.
  • Manto.
  • Corteccia.

Questi strati sono diversi l'uno dall'altro per la loro composizione, caratteristiche e proprietà. In questo modo, il nucleo interno corrisponde al centro della terra e su di esso, il resto degli strati è disposto, fino a raggiungere la crosta terrestre, che è lo strato più esterno .

Definizione di crosta terrestre

Pertanto, la crosta terrestre è una sorta di copertura che avvolge l'intera superficie del pianeta, fornendo una solida base su cui camminiamo e su cui si insediano, deserti, foreste, campi e oceani.

È principalmente formato da rocce di diversa natura (ignee, metamorfiche e sedimentarie) e il suo spessore varia da 5 km a livello del mare, a 70 km di profondità nelle aree di rilievo e nelle montagne.

Inoltre, la crosta non è uno strato uniforme, ma è divisa in parti chiamate piastre, che sono in uno stato di galleggiamento permanente, cioè "galleggiano" sugli strati più interni della terra, muovendosi molto lentamente e da un modo quasi impercettibile per l'essere umano. Tuttavia, in alcune occasioni, si verificano movimenti più bruschi, che provocano terremoti o eruzioni vulcaniche, a causa del calore e dell'energia rilasciati nel centro della terra, che causano il movimento o lo scontro tra le piastre.

Pertanto, la crosta terrestre non è qualcosa di unico, ma ci sono due tipi di crosta terrestre:

  • La crosta oceanica, che copre la parte del pianeta su cui sono depositati gli oceani, dando origine al fondale marino.
  • La crosta continentale che copre il resto della superficie terrestre.

Di seguito spieghiamo le caratteristiche di ciascuno di essi.

Crosta oceanica: definizione e caratteristiche

La crosta oceanica occupa circa il 60% della superficie terrestre ed è prevalentemente composta da rocce di origine vulcanica e di colore scuro, come basalti e gabbri, con uno spessore compreso tra 5 e 10 km.

Contrariamente a quanto si credeva in precedenza, la crosta oceanica, come quella continentale, può presentare rilievi e caratteristiche geografiche, quindi ci sono pianure, montagne, crepe e vulcani sottomarini. In effetti, la crosta oceanica non inizia sulla costa, ma a diversi chilometri da essa, caratterizzata da un ripido pendio o pendio.

Inoltre, le placche oceaniche sono molto più giovani di quelle continentali a causa del processo di ristrutturazione a cui sono sottoposte. Questo processo consiste nel fatto che, a causa del movimento delle piastre, queste possono essere separate facendo sì che il materiale fuso dell'interno della terra si alzi e si depositi sugli strati più vecchi o, invece di separarsi, le piastre si sovrappongano. causando l'affondamento di materiali più vecchi.

Crosta continentale: definizione e caratteristiche

La crosta continentale occupa il 40% della superficie terrestre ed è composta da rocce di diversa origine, sebbene per lo più sia formata da rocce metamorfiche come il granito e coperta da rocce sedimentarie come calcari, arenarie o argille. Il suo spessore varia tra 30 km, in pianura e 70 km nelle montagne più alte.

Contiene una varietà di rilievi e morfologie, causate dal movimento delle piastre . Ci sono aree che, al contrario, non hanno subito alcun tipo di frammentazione o deformazione da molto tempo, chiamate cratoni. I crateri si trovano di solito all'interno dei continenti, costituendo la parte più antica e più stabile della crosta terrestre e sono divisi in :

  • Scudi : quando il cratere emerge in superficie.
  • Piattaforma : quando il cratere viene sepolto sotto i sedimenti.

La crosta continentale di solito è molto più antica della crosta oceanica, perché non è soggetta ad alcun processo di riciclaggio o rinnovamento, essendo alcune delle sezioni praticamente vecchie come l'origine della Terra.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Qual è la crosta terrestre: definizione per bambini, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Curiosità della Terra e dell'universo.

Raccomandato

Il pollo come animale domestico
2019
Idee creative per riutilizzare oggetti di uso quotidiano
2019
Qual è meglio, imbracatura o colletto per cani?
2019