Qual è l'importanza della conservazione della flora e della fauna?

La protezione e la conservazione dell'ambiente sono essenziali per il futuro del nostro pianeta. Ciò è dovuto principalmente al fatto che tutti gli esseri viventi, compresi gli umani, dipendono da molti beni e servizi ecosistemici che la natura ci fornisce. Anche così, sembra che ci sia una certa parte della popolazione mondiale che non la comprende del tutto e continua ad agire in modo inquinante e insostenibile. Ecco perché, in questo articolo, spiegheremo quanto sia importante conservare la biodiversità vegetale e animale dell'ambiente naturale, oltre a spiegare quali sono le principali cause del suo degrado e le conseguenze della sua non corretta gestione. Vuoi sapere qual è l'importanza della conservazione della flora e della fauna ? Scoprilo di seguito!

Cos'è la biodiversità?

Il pianeta Terra è composto da una grande varietà di sistemi biologici che ci forniscono una vasta gamma di risorse naturali essenziali per la sopravvivenza di qualsiasi organismo. Questi sistemi biologici, chiamati anche ecosistemi, sono responsabili dell'esistenza di una grande diversità di specie, sia di origine animale che vegetale. In questo modo, le relazioni stabilite tra l'ambiente e le specie che lo compongono, sono essenziali per lo sviluppo e l'evoluzione di tutto il nostro mondo, sia a livello di popolazione che a livello globale.

Il termine biodiversità è definito come la variabilità degli organismi viventi che popolano il nostro pianeta, siano essi piante, funghi, animali o microrganismi. Pertanto, può riflettere la diversità biologica degli esseri viventi che provengono da qualsiasi complesso ecologico, a livello di specie, comunità, popolazione o ecosistema.

Ma la biodiversità non è solo un concetto che ci aiuta a definire un gruppo di specie diverse, ma aiuta anche gli esperti a valutare la stabilità dell'ecosistema e calcolare il danno che può ricevere. Ciò è dovuto al fatto che qualsiasi sistema ecologico con una grande biodiversità di specie sarà più resistente contro qualsiasi avversità, come parassiti o drastiche riduzioni della popolazione. Cioè, possiamo dire che un ecosistema con una maggiore variabilità delle specie subirà meno danni e squilibri di fronte a qualsiasi sventura, poiché se una specie fluttua o scompare, ce ne saranno altre in grado di fornire la sua nicchia ecologica.

Tuttavia, affinché ci sia un certo equilibrio o stabilità negli ecosistemi dell'ambiente naturale, deve esserci una biodiversità di organismi proporzionale alle risorse naturali offerte dalla natura. Ciò significa che ogni ecosistema sarà regolato dalle specie animali e vegetali che lo compongono. Nel seguente articolo di Green Ecology parliamo delle cause e delle conseguenze della perdita di biodiversità.

Qual è l'importanza della conservazione della flora e della fauna?

Importanza della conservazione della flora

In qualsiasi ecosistema sul pianeta Terra, la presenza di alberi e piante è essenziale. Come sappiamo, ciò è dovuto principalmente alla sua capacità di trasformare l'anidride carbonica (CO2) in ossigeno (O2) che respirano gli altri esseri viventi. Inoltre, hanno una grande funzione nella struttura e nella fertilità del suolo, aiutando nella sua compattazione, prevenendo l'erosione e nutrendolo con tracce di materia organica che si decompone grazie all'attività batterica e fungina. Va anche valutato che molti alberi e arbusti servono da rifugio e talvolta persino da minaccia in situazioni di rischio per molti animali, specialmente nelle foreste e nelle pianure con cespugli.

Infine, e già diretta a un interesse economico dell'essere umano, la flora ha un grande interesse per il mondo agricolo . Dobbiamo tener conto dello sfruttamento agricolo di molte delle risorse naturali che la natura ci offre, principalmente frutta e verdura, poiché rappresentano la dieta alimentare quotidiana della maggior parte della popolazione. Ci sono anche molte fattorie di piante medicinali o con proprietà benefiche per l'uomo (aglio, camomilla, lavanda, menta, timo, zenzero, ecc.). Le altre fattorie legate ad alberi e piante, sono finalizzate all'estrazione di materie prime, come legno, sughero, lattice, resine o fibre vegetali (cotone, canapa, lino, ecc.), Che successivamente servono come materiali da costruzione, coloranti, abbigliamento e strumenti, tra gli altri.

Importanza della conservazione della fauna selvatica

Quando si tratta di fauna selvatica, dal più piccolo microrganismo, all'animale più grande, che si tratti di un elefante o di una balena, è davvero importante per la sopravvivenza umana e per la conservazione dell'ambiente. In primo luogo, ogni animale, insetto o uccello, ha una funzione in natura, cioè una funzione ecologica per mantenere l'equilibrio della catena trofica che è stata stabilita. Queste funzioni possono, ad esempio, contribuire alla rigenerazione delle piante dei campi, un'attività che fanno molti erbivori come mucche, capre e pecore, semplicemente pascolando e nutrendosi di erba e altre piante. Un'altra funzione è quella svolta da molti roditori e uccelli, che si nutrono di frutti o semi che, una volta a contatto con il suolo (attraverso defecazioni o seppellendoli) possono germinare e colonizzare nuovi territori.

Il fatto che la fauna sia strutturata in diversi livelli di nutrizione rende molto strette le relazioni tra predatore e preda, le relazioni trofiche degli ecosistemi raggiungono un punto tale che gli indici della loro popolazione fluttuano a seconda delle comunità circostanti. In questa catena trofica, l'essere umano si trova nel punto più alto, in modo da beneficiare dell'alimentazione di gran parte della fauna esistente, a seconda di una grande varietà di specie. Ecco perché dobbiamo essere molto selettivi e rigorosi nella scelta delle specie che consumiamo e dobbiamo anche sapere in che stato di conservazione si trovano. In questo modo possiamo avere una dieta equilibrata e sostenibile con la natura.

Anche così, va detto che l' attuale sfruttamento che stiamo effettuando della fauna più consumata, come maiali, vitello, pesce o pollo, è insostenibile per molte ragioni. In molti di questi casi, questi esseri viventi si trovano in stanze molto piccole, vivono in condizioni deplorevoli e sono sfruttate in modo tale da vivere solo per riprodurre e nutrire l'umanità. Questa situazione non può essere mantenuta a lungo, poiché la quantità di animali consumati, il cibo fornito loro e la quantità di rifiuti che producono, non sono gestite correttamente. È ovvio che il consumo di carne e pesce aiuta molto ad avere una dieta equilibrata e che non ci mancano i nutrienti necessari, ma dobbiamo regolarne l'assunzione perché se non li elimineremo.

Conseguenze della perdita di fauna e flora

La perdita di specie animali e vegetali può causare molti problemi, non solo per l'essere umano ma per l'intero pianeta e a molti livelli diversi.

Il fatto che le specie vengano perse implicherà che la catena trofica sia destabilizzata e che le popolazioni direttamente correlate all'organismo mancante siano sbilanciate.

Cioè, se, ad esempio, le popolazioni di conigli diminuiscono drasticamente, come è successo anni fa con una malattia chiamata mixomatosi, anche le popolazioni di lupi diminuiranno perché avranno perso la loro principale fonte di cibo e dovranno trovare un altro essere vivente per nutrirsi., un fatto che potrebbe causare più squilibri negli habitat adiacenti. A parte la diminuzione dei lupi, un altro effetto sarebbe la crescita eccessiva di quelle specie vegetali da cui si nutrono le popolazioni di conigli, il che potrebbe creare competenze con altre specie vegetali e anche squilibrare quel legame nella catena alimentare.

Allo stesso modo, con queste fluttuazioni così varianti di organismi all'interno di una catena trofica, non sarebbe sorprendente se ci fossero specie opportunistiche che hanno beneficiato dell'occasione e sono aumentate drammaticamente, causando seri problemi e persino parassiti o infestazioni di massa.

Oltre al grande squilibrio che si verificherebbe tra le comunità vegetali e animali, dobbiamo anche tenere conto del fatto che esseri inerti come la qualità del suolo, dell'aria o dell'acqua sono strettamente legati alla fauna e alla flora che ci circonda. Le piante e gli alberi hanno un ruolo molto importante nella conservazione di questi parametri, poiché se, ad esempio, abbattiamo eccessivamente un'area boschiva e il terreno è direttamente esposto alle intemperie, subirà problemi di erosione e deflusso.

È per questi motivi, e per molti altri che il nostro pianeta soffre quotidianamente, che dobbiamo essere estremamente attenti alla fauna e alla flora che ci circondano, al fine di mantenere la biodiversità e l'equilibrio che la natura ha.

Se desideri leggere altri articoli simili a Qual è l'importanza della conservazione della flora e della fauna, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Altro ambiente.

Raccomandato

La Svezia acquista spazzatura per generare energia
2019
Le migliori residenze per cani a Malaga
2019
Veterinari di emergenza a Manresa
2019