picchio

I picchi sono una vasta famiglia dell'ordine dei Piciformi, di cui attualmente sono note 218 specie. Tranne che in Australia, Nuova Zelanda e Madagascar, i picchi popolano tutte le latitudini boscose del pianeta.

Le sue dimensioni variano tra 20 e 59 cm. Hanno una forma caratteristica del becco che li rende inconfondibili tra le altre specie di uccelli. Hanno una lingua molto lunga e appiccicosa che si arriccia all'interno di una cavità cranica. Questo smorza la forza dei colpi che dà ai tronchi quando cerca cibo.

Se ti piace l'argomento, leggi su milanospettacoli.com cose interessanti sui picchi:

Picchi minacciati nella penisola iberica

In Spagna e Portogallo ci sono 8 specie di picchi.

Due delle specie sono molto minacciate. Il picco medio , Dendocropos medius, è una delle specie in grave pericolo di estinzione nella penisola. Si trova anche in Europa e in Medio Oriente.

Le altre specie minacciate sono il prezioso pito nero, Dryocopus martius, un elegante picchio nero e un ciuffo rosso in testa. È un grande uccello che misura fino a 47 cm e con un'apertura alare fino a 68 cm. È il più grande tra i picchi peninsulari, viene effettuato un meticoloso monitoraggio di questi uccelli per far loro rintracciare la loro popolazione. Possiamo vederlo nella prossima immagine:

Picchi della penisola iberica

Fortunatamente nella penisola iberica ci sono altre 6 specie la cui preoccupazione per la specie è minore.

  • Il becco picapinos, Dendrocopos major, è il più noto tra i picchi peninsulari. Grazie al suo potente becco e al suo ampio spettro di alimentazione, questo uccello si è adattato a più habitat boschivi. È stato installato in foreste di montagna e foreste fluviali. Oltre alle solite larve e bacche che consumano altre specie, questo uccello precede insetti, uova e galline di altri uccelli. Questa specie popola anche il Nord Africa e l'Eurasia.
  • Il picco del dorsiblanco, Dendocropos leucotos, è una specie a bassa densità di popolazione sulla penisola. Si trova nella catena montuosa dei Pirenei. Si trova anche in tutta l'Eurasia.
  • Il becco minore, Dendrocopos minor, è la specie più piccola tra i vari picchi europei. In Nord Africa ed Eurasia, anche questa specie prolifera.
  • I torcecuellos, Jynx torquilla . La sua grande flessibilità con il collo e uno sbuffo particolare quando si sente minacciato sono i tratti distintivi di questa specie. Risiede anche in tutta l'Africa e l'Eurasia.
  • Il pito reale, Picus viridis, è un picchio tra queste specie peninsulari che si sta espandendo, in quanto si adatta alle aree alberate urbane.
  • Il pito iberico, Picus sharpei, è endemico delle foreste della penisola iberica.

Nell'immagine possiamo vedere un torceuellos:

Picchi in Colombia

In Colombia sono catalogate 4 specie di picchi. Questi uccelli, a parte i loro becchi caratteristici che vengono utilizzati per perforare il legno, sono caratterizzati dal loro volo sinuoso e ondulato. Svolazzano per alzare la loro posizione in aria, raccolgono le ali discendenti e quindi riprendono il battito di sollevamento. Un'altra caratteristica comune è la rigidità delle piume delle loro code, su cui si appoggiano ai tronchi per martellare più fortemente su di essi.

  • Il falegname delle querce, Melanerpes formicivuros, è una specie molto comune in Colombia. Abita le foreste di querce, pini e sequoie. Si nutre di ghiande, pinoli, frutti e bacche. Anche di vari insetti che cacciano al volo, e se scende a terra si nutre di formiche. Questi uccelli a volte perforano i tronchi per nutrirsi della linfa zuccherina ed energetica. È una pratica comune in molti altri picchi. A volte mangia lucertole. Ma le formiche volanti sono la principale fonte di cibo.
  • Il buchi lentigginoso, Chrysuptilus punctigula, è un piccolo picchio che a volte perfora il suo nido in spessi pali di bambù.
  • Il carpentiere affumicato, Leuconotopicus fumigatus, è distribuito dal Messico in Argentina. Questo uccellino ha un notevole dimorfismo di genere, poiché i maschi sono completamente in raso nero; mentre le femmine sono marroni. Ci sono 4 sottospecie.
  • Il vero carpentiere o nuqui rosso, Colaptes melanochloros, vive dall'America centrale all'Argentina. È diffuso anche dai parchi urbani.

Picchi in Argentina

L'Argentina è molto ricca di picchi, poiché ha 28 specie catalogate. Qui ti mostreremo alcuni esempi.

  • Il pitigüe o pitio carpenter, Colaptes pitius, è la specie di picchio più diffusa in Argentina. Misura circa 32 cm e il suo habitat sono le fitte foreste e i perimetri della giungla, evitando di entrare nella giungla. Solo eccezionalmente installato nei registri, come nella maggior parte dei Piciformi. Preferisce scavare buche profonde in burroni e pendii ripidi. Perfora anche i nidi nei cactus.
  • Il falegname gigante, Campephilus magellanicus, vive nella zona andina-patagonica del Cile e dell'Argentina. Misura fino a 38 cm. E pesa fino a 363 gr. Le femmine sono minori. L'anno 2012 è stato scelto democraticamente come viale provinciale della Terra del Fuoco dai fuegiani.
  • Il picchio trapuntato giallo, Celeus flavescens, è un uccello che vive in Argentina, Brasile e Paraguay. Vive sia nelle aree della giungla che nelle savane. Ha 3 sottospecie adattate al territorio. Indossa un bel ciuffo giallo sopra la testa. Si nutre fondamentalmente di termiti e spesso nidi su alberi che hanno termiti.

Nell'immagine possiamo vedere un picchio trapuntato giallo:

Picchi in Messico

In Messico, come in entrambi i continenti americani e nel suo istmo, vivono diverse specie di picchi.

  • Il falegname d'oro, Colaptes chrysoides, è anche chiamato falegname della California. La sua distribuzione copre il nord-ovest del Messico e il sud-ovest degli Stati Uniti. Ha una dimensione di circa 29 cm. Abita i deserti di Yuma, Sonora e parti del deserto del Colorado; anche nelle aree della penisola della California. Nidifica spesso in buchi che scava nei grandi cactus del saguaro . Il cactus non perde umidità attraverso il foro creato dall'uccello, secerne una linfa che copre l'interno del foro, indurendo e impermeabilizzando la cavità. Questo processo si chiama avvio saguaro .
  • Anche il becco messicano, Dryobates scalaris, nidifica di solito nei cactus. Abita dal Nord America all'America Centrale. Ha 9 sottospecie.
  • Il falegname dalla faccia nera, Melanerpes pucherani, vive dal Messico al Perù.
  • Il picco dell'Arizona, Leconoutopicus arizonae, è un uccello originario dell'Arizona meridionale che si trova anche ai piedi delle montagne del deserto di Sonora, in Messico. Sono riconosciute 2 sottospecie.

Nell'immagine possiamo vedere un picco messicano:

Se vuoi leggere altri articoli simili a Picchi, ti consigliamo di visitare la nostra sezione Curiosità del mondo animale.

Raccomandato

Cosa fare se il mio cane ha paura dei razzi?
2019
Suggerimenti per un cane aggressivo
2019
Cose da considerare prima di adottare un golden retriever
2019