Piante epifite: cosa sono, tipi ed esempi

Di solito le piante si sviluppano direttamente sul terreno, ma questo non è il caso delle piante epifite, il cui sviluppo non richiede il terreno, ma crescono sui tronchi degli alberi per ottenere la posizione migliore per ricevere la luce solare. Questo è il caso di piante famose come orchidee e bromeliacee.

In questo articolo scopriremo di più sulle piante epifite: quali sono, i loro tipi e alcuni esempi .

Cosa sono le piante epifite: definizione

La parola epifita deriva dal greco 'epi' (busta) e 'phyton' (verdura), cioè si riferisce a una pianta che si sviluppa su un altro vegetale usandolo come supporto. Pertanto, a volte sembra che le piante epifite siano piante che vivono nell'aria, quando in realtà crescono su un supporto.

Le piante epifite non hanno alcuna relazione fisiologica con gli alberi su cui si sviluppano, ma le loro radici servono solo ad attaccarsi a rami e tronchi . Si dice quindi che la relazione della pianta epifita con il suo supporto sia il commensalismo (beneficio per l'epifita, mentre l'albero o il supporto vegetale non ne beneficiano né danneggiano). Tuttavia, studi recenti hanno scoperto che le epifite possono causare danni all'ospite in determinate occasioni, come evitare la fotosintesi, soffocarla o causare una rottura del ramo a causa del peso.

L'albero di supporto è un buon habitat per le epifite, poiché è esposto a variazioni significative di umidità e temperatura mediante esposizione diretta al sole e al vento. Per questo motivo, le piante epifite hanno sviluppato alcune caratteristiche fisiologiche e morfologiche che consentono loro di evitare o ridurre le perdite d'acqua (grazie a cuticole spesse) e di ottenere sostanze nutritive dall'aria e quelle rilasciate da rifiuti e detriti di alberi .

Differenza tra piante epifite e piante parassite

Le piante parassite, come le epifite, si sviluppano su una pianta, ma a differenza delle epifite, i parassiti si nutrono dei nutrienti della pianta ospite, causando gravi danni. Attualmente, sono note circa 4.000 specie di piante parassite e hanno una radice modificata, chiamata haustorio, che penetra nello xilema o nel floema dell'ospite.

Pertanto, la differenza è che le piante epifite non causano danni all'ospite, mentre i parassiti lo fanno .

Scopri di più sulle piante parassite: caratteristiche, tipi ed esempi con questo altro post.

Differenza tra piante epifite e rampicanti

Sia le piante epifite che le piante rampicanti usano un ospite, tuttavia la differenza tra i due è che, da un lato, le piante epifite hanno un modo di vivere aereo, mentre, d'altra parte, le piante rampicanti hanno la loro origine nella terra e quando Cominciano a crescere, si trovano su un albero per assorbire la luce solare ed essere lontani dai predatori e dall'eccessiva umidità del suolo.

Qui ti mostriamo di più sui nomi delle piante rampicanti con fiori, in modo da conoscere diverse specie.

Tipi di piante epifite ed esempi di specie

Si stima che attualmente ci siano circa 25.000 specie di piante con questo stile di vita. Lo stile di vita epifita è apparso più volte nel corso dell'evoluzione e si trovano in entrambi gli spermatophytes tropicali (piante con tronco e seme) come Ericaceae, Moraceas, Piperaceae, Melastomataceae o Gesneraceae e piante senza semi di climi temperati, come licheni, muschio e fegato. Tuttavia, le piante epifite più conosciute e più comuni sono:

orchidee

La famiglia delle orchidee è la più numerosa in termini di numero di specie epifite, con oltre 20 generi di piante epifite tropicali. Le diverse specie di orchidee si distinguono per la loro bellezza e per la loro grande diversità di forme floreali. Questo fatto, insieme alle sue poche esigenze in termini di nutrienti e acqua, li rende una delle piante da giardino più coltivate al mondo. Inoltre, si distinguono per i loro complessi sistemi di impollinazione. Alcune specie epifite di questa famiglia sono:

  • Bulbophyllum minutissimum
  • Bulbophyllum phalaenopsis
  • Planifolia alla vaniglia
  • Baculus della prostechea
  • Epidendrum anceps
  • Phalaenopsis amabilis

Qui scopriamo come far crescere orchidee sugli alberi.

bromeliacee

Le bromeliacee comprendono oltre 3.000 specie tropicali, per lo più epifite e alcune delle più conosciute sono i garofani aerei. Le sue foglie si sviluppano in rosette e forme sovrapposte, che facilitano l'accumulo di acqua. Le bromelie hanno composti secondari che impediscono la proliferazione della zanzara Aedes aegypti, che è un importante trasmettitore di virus come zyka o dengue, e l'acqua che accumulano nelle loro foglie crea un microhabitat con sostanze nutritive da cui insetti, anfibi e uccelli nativi Alcune specie epifite sono:

  • Tillandsia usneoides
  • Tillandsia abdita
  • Tillandsia acuminata
  • Tillandsia multicaulis
  • Aechmea abbreviata
  • Aechmea allenii
  • Aechmea aquilega

felce

Le felci sono piante vascolari senza semi con grandi foglie solitamente pennate e prefoliazione circolata. Sono piante molto dipendenti dall'umidità, quindi una grande varietà si sviluppa nei climi tropicali, molti dei quali sono epifiti. Alcune specie di felci epifite sono:

  • Platycerium bifurcatum
  • Galeoti trichomanes
  • Pseudoaureo flebodico
  • Elaphoglossum vestitum

muschi

Sugli alberi di tronchi intrecciati si possono trovare alcuni muschi epifiti, specialmente nelle cortecce delle querce. I muschi non sono piante molto esigenti e fanno parte della vegetazione colonizzante, assolvendo importanti funzioni come la protezione del suolo dal raffreddamento, la conservazione e l'aumento della sua porosità e permeabilità e contribuendo ad arricchire il suolo della pianta. Alcuni muschi epifiti sono:

  • Syntrichia amphidiacea
  • Leskea angustata
  • Syntrichia fragilis
  • Syntrichia pagorum
  • Fabronia ciliaris

licheni

I licheni sono associazioni simbiotiche tra alghe e funghi, in cui il fungo fornisce protezione e fotosintesi delle alghe. I licheni di solito crescono come piante epifite nella corteccia di molti alberi. Si distinguono le seguenti specie:

  • Usnea articulata
  • Aextoxicon punctatum
  • Peumus boldus
  • Aristotelia chilensis

Nell'immagine qui sotto puoi vedere muschi e felci, che sono piante epifite, che vivono in un albero.

Esiste una simbiosi tra la pianta epifita e il corriere?

Le piante epifite accumulano grandi quantità di polvere, suolo o acqua tra le loro radici, formando uno strato di biomassa sulla base della pianta portante che l'epifita può usare come cibo. Allo stesso tempo, alcune specie portatrici sviluppano radici speciali con le quali riescono a utilizzare parte di questa biomassa come integratore alimentare. Quindi si può anche dire che l'impianto di trasporto può ottenere alcuni tipi di benefici.

Dal punto di vista dei benefici per gli organismi coinvolti, questa relazione può essere considerata come un tipo di simbiosi di tipo commensalismo . Tuttavia, non è una simbiosi in senso stretto, poiché non esiste una relazione stretta tra i due organismi, come accade per esempio in un lichene.

Ulteriori informazioni su Cos'è la simbiosi con esempi in questo altro articolo.

Se vuoi leggere altri articoli simili alle piante epifite: quali sono, tipi ed esempi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di biodiversità.

Raccomandato

Le migliori razze canine per bambini autistici
2019
L'intelligenza dei corvi
2019
Differenza tra biotico e abiotico
2019