Perché si chiama Mar Rosso

La natura ci sorprende costantemente con paesaggi e fenomeni che sono spesso difficili da credere e da spiegare. In questo articolo ci concentriamo su una di queste stranezze naturali, il Mar Rosso. Nel suo caso, il suo nome è tutt'altro che ingiustificato, poiché le sue acque possono essere viste in questo colore attirando l'attenzione degli osservatori e creando dubbi sul perché acquisisce questa tonalità. Se sei anche uno di quelli che si chiedono perché questo tipo di fenomeno, rimani e scopri in questo articolo il motivo per cui si chiama Mar Rosso .

Situazione e caratteristiche del Mar Rosso

Il Mar Rosso si trova nell'Oceano Indiano, situato tra i continenti dell'Africa e dell'Asia . Questo mare si collega con l'oceano da sud, poiché a nord è la penisola del Sinai. La sua superficie totale è di circa 440.000-450.000 km2, con una lunghezza di 2.200 km e una profondità media di 490-500 metri, sebbene il suo punto più profondo si trovi a 2.130 metri sotto il livello del mare.

D'altra parte, la temperatura superficiale dell'acqua non varia troppo, circa 2 ° C in inverno e raggiungendo i 30 ° C in estate, il che rende il Mar Rosso il mare più caldo del mondo .

Inoltre, è un mare con un'alta salinità, perché a causa delle sue alte temperature il fenomeno dell'evaporazione è molto frequente, mentre le piogge sono scarse e si verificano raramente.

Con tutto ciò, il Mar Rosso ha specie animali e vegetali uniche che non si trovano in altri mari e oceani a causa del suo relativo isolamento dalle altre masse marine. In questo mare ci sono oltre il 10% delle specie ittiche (circa 1.200 specie), che vivono solo in questo mare. Inoltre, a causa del calore delle sue acque, abbondano le barriere coralline, che raggiungono i 2000 chilometri di lunghezza. Supportano anche grandi quantità di vita animale. Diverse specie di tartarughe possono essere trovate, come le tartarughe verdi, le tartarughe dal dorso di pelle o le tartarughe embricate, e molte di queste tartarughe sono in pericolo di estinzione, così come vongole giganti, razze, squali pinna bianca o varie specie di delfini.

Come si è formato il Mar Rosso

La teoria più diffusa e distaccata dalla maggior parte degli esperti è che il Mar Rosso si è formato circa 55 milioni di anni fa durante la separazione dell'Africa e della penisola arabica, lasciando una crepa tra loro che successivamente si riempì di acqua. Cioè, ciò che ha lasciato il posto alla formazione di questo mare è stata la separazione della crosta terrestre.

Questo processo di separazione della crosta è ancora attivo oggi, seguendo il modello della tettonica a zolle di Wilson, attraverso il quale questo mare aumenterà le sue dimensioni in un futuro non troppo lontano, da ora il livello dell'acqua di questo mare aumenta di circa 12, 5 centimetri all'anno.

Perché questo mare si chiama Mar Rosso?

Bene, a questo punto, che riguarda davvero questo articolo, dobbiamo dire che la risposta non è chiara. Non vi è consenso sul perché questo mare sia chiamato Mar Rosso, ma ci sono diverse teorie che cercano di trovare una spiegazione.

Alghe e cianobatteri

La prima delle teorie mescolate è che non vi è alcun riferimento a un vero colore rossastro delle acque di questo mare. È probabile che si riferisca a qualche marea rossa causata da affioramenti stagionali vicino alla superficie dell'acqua di una specie di cianobatteri chiamata Trichodesmium erythraeum che macchia le acque di questo colore rosso, un fenomeno che è stato osservato anche nelle acque dei Caraibi.

Oltre ai cianobatteri, si ritiene che il Mar Rosso sia chiamato per le conseguenze delle alghe che vi si trovano in grandi quantità. Durante alcune stagioni dell'anno, queste alghe subiscono un processo di sviluppo che fa sì che le acque macchino un tono marrone rossastro.

la Bibbia

Alcuni trovano la spiegazione del Mar Rosso nei testi biblici, in particolare l'episodio in cui Mosè, protetto dal potere di Dio, riuscì a separare le acque di questo mare da entrambe le parti per sfuggire al popolo di Israele. Tuttavia, quando gli egiziani cercarono di inseguirli, le acque del mare si chiusero su di loro e il loro sangue rese rosse le acque del mare.

Errori di traduzione

Si dice che il Mar Rosso sia chiamato per un semplice errore di traduzione quando si convertono i testi biblici dall'ebraico al greco. Questa teoria afferma che originariamente la traduzione corretta era " mare di canne " e che l'errata deriva dalla confusione di " canna " in inglese con " rosso " (rosso).

Punti cardinali

Un'altra teoria cerca la spiegazione nei punti cardinali, vale a dire che il nome si riferisce a una posizione geografica specifica, poiché in molte occasioni alcune lingue asiatiche usano i colori per denominare gli orientamenti, come nel caso degli antichi persiani. Più specificamente, il rosso si riferirebbe al sud e in modo equivalente il nero corrisponderebbe al nord (Mar Nero).

Il riflesso del cielo, del Monte Sinai e delle scogliere

Si presume anche che il Mar Rosso riceva il suo nome a causa dei paesaggi montuosi che lo circondano e si riflettono nelle sue acque.

Gli antichi navigatori lo chiamavano come tale quando videro riflesso le scogliere rossastre. Equivalentemente si verifica con l'ipotesi che cerca spiegazioni sul Monte Sinai che è vicino al Mar Rosso. Queste montagne sono ricche di minerali rossastri, motivo per cui sono anche chiamate montagne di rubini. Durante le prime ore del mattino i raggi del sole illuminano questa montagna, che la fa riflettere nell'acqua e che acquisisce questa caratteristica tonalità rossastra.

C'è un'altra ipotesi simile che si riferisce al tardo pomeriggio in cui il sole cade al confine tra Israele ed Egitto. In questo momento il mare acquisisce una tonalità rossastra fungendo da specchio per il cielo e, per l'idea di cui sopra, per le montagne e le scogliere di toni rossastri che lo circondano.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché si chiama Mar Rosso, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di curiosità sulla natura.

Raccomandato

Tipi di semi e nomi di marijuana
2019
La fauna della savana colombiana
2019
Vantaggi di avere un cane ibrido
2019