Perché la luna brilla se non ha una luce propria

La luna è uno dei corpi celesti più studiati dagli scienziati. Oggi sappiamo che è un satellite opaco e senza la possibilità di emettere la propria luce. Ma allora, perché la luna brilla se non ha una luce propria? . Naturalmente è un fenomeno molto curioso e molte persone si chiedono perché brilli e talvolta con una tale intensità.

Pertanto, la risposta a questa domanda è data in questo articolo da. Inoltre, ti diciamo ulteriori dettagli che influenzano questo fenomeno, come la composizione della luna, la sua orbita e la fase lunare.

Perché la luna splende

La superficie della luna riflette la luce solare che riceve ed è per questo che la percepiamo con luminosità, ma sebbene a volte sembri brillare molto (specialmente durante la luna piena), riflette davvero solo tra il 3% e il 12% della luce solare sole. Questa percentuale è calcolata dagli scienziati usando una misurazione chiamata albedo, che è definita come la percentuale di radiazione riflessa da una superficie rispetto alla radiazione totale che cade su di essa. Ad esempio, la neve ha un albedo dello 0, 95 o 95% del totale che riceve (motivo per cui lo vediamo bianco), invece la luna calcola un albedo dello 0, 07 o 7% del totale che riceve. Sebbene la percentuale di radiazione riflessa dalla luna non sia troppo elevata, vediamo la luna con una grande luminosità a causa della sua vicinanza alla Terra .

Inoltre, il tono con cui di solito percepiamo la luna è leggermente argenteo, anche perché riceve parte della luce che la Terra riflette dal sole, perché il nostro pianeta è anche un corpo celeste opaco con la capacità di riflettere la luce solare (il suo albedo è 0, 38).

Perché la luna brilla spiegazione per i bambini

Per spiegare questo curioso fenomeno ai bambini possiamo dire che la luna non brilla da sola, non ha luce propria, ma la luna brilla perché le dà la luce del sole . Di notte, quando vediamo la luna, il sole è dietro di essa e, per questo, la luce arriva così intensa che il sole stesso ha. Pertanto, la luna brilla grazie alla luce solare che viene e la vediamo più bianca e luminosa quando è più grande, nella luna piena.

La composizione della luna la fa risplendere di più

La superficie della luna ha una tonalità grigio scuro. È formato da minerali che derivano dalla disintegrazione di rocce basaltiche, anortosites (una roccia ignea) e polvere lunare (che deriva dal bombardamento dell'idrogeno da parte del vento solare e dall'esistenza del ferro in forma metallica).

La composizione della luna è importante, poiché la composizione lunare ci aiuta ad osservare la luna con una luminosità maggiore di quella che riflette. La luce proveniente dal sole, i raggi X e la radiazione ultravioletta producono nei materiali delle alterazioni della superficie lunare nello stato dei suoi elettroni e fanno sì che la sua superficie acquisisca una carica positiva maggiore. Questo fatto fa sì che le particelle più piccole della polvere lunare vengano rilasciate nello spazio (in un'orbita che va da pochi metri a diversi chilometri). Il movimento delle particelle attorno alla luna è quello che alla fine provoca l'effetto che viene riflessa una maggiore intensità della luce.

L'orbita e la fase lunare influenzano la luminosità della luna

La luminosità che osserviamo sulla luna dipende principalmente dal momento della sua orbita attorno al nostro pianeta. Noi, dal pianeta, saremo in grado di osservare solo la metà illuminata della luna dal sole. L'orbita che descrive la luna intorno alla Terra si completa in circa 29 giorni e mezzo e in diversi punti del suo percorso è illuminata dal sole da diverse angolazioni .

È la combinazione dell'orbita lunare intorno alla Terra con l'orbita della Terra attorno al sole, che crea le diverse fasi lunari che conosciamo: luna nuova, luna crescente, luna crescente, luna crescente gibbosa, luna piena, luna calante gibboso, calante, luna calante e luna nera. In qualsiasi punto di questa orbita lunare, solo la metà sarà di fronte al sole e quindi illuminata, mentre l'altra metà sarà nell'ombra e non sarà visibile alle persone.

Il punto più brillante della sua carriera è quando si trova a circa 180 gradi dalla nostra prospettiva. Momento in cui metà della sua superficie è rivolta verso il sole e si illumina completamente, essendo completamente visibile dalla Terra. Pertanto, il fenomeno della luna piena è quando la luna brilla più luminosa .

Al contrario, durante la fase della luna nuova, la luna non è visibile dalla Terra, perché a questo punto del suo percorso, la luna si trova tra il sole e la Terra e il lato della luce solare che riflette la luna, sta con le spalle alla Terra

Cosa illumina il sole o la luna?

Questo è un altro dubbio comune, specialmente tra coloro che ancora non sanno che la luna non ha luce propria, oltre ad essere usata negli enigmi.

Dopo quello che abbiamo già spiegato, la risposta alla domanda su ciò che il sole o la luna brilla di più sembra abbastanza chiara. In effetti, il sole splende più luminoso della luna, poiché ha la sua luce e il satellite naturale della Terra no. Inoltre, un modo semplice per controllarlo da soli è guardare entrambi direttamente, noterai che puoi guardare la luna molto più a lungo spesso senza essere disturbato dai tuoi occhi, mentre al sole riesci a malapena a guardarla direttamente per alcuni secondi, perché ti abbaglia per il tuo splendore di più.

Ora che hai scoperto le risposte a queste curiosità, potresti anche essere interessato a conoscere l'importanza della luna sulla Terra.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché la luna brilla se non ha la sua luce, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Curiosità della Terra e dell'universo.

Raccomandato

4 ricette di gelati per cani
2019
Che cos'è il degrado del suolo?
2019
I giardini urbani possono essere contaminati da metalli tossici
2019