Perché l'orso bruno è in pericolo di estinzione

L' orso bruno o Ursus arctos è il più grande mammifero terrestre del continente europeo. Tuttavia, al momento, è tra le specie più minacciate del pianeta nonostante sia un animale che ha numerosi centri abitati. Se vuoi sapere perché l'orso bruno è in pericolo di estinzione e quali misure dovrebbero essere implementate urgentemente per impedire la sua scomparsa totale, continua a leggere e te lo diremo.

Dove ci sono orsi bruni

Uno dei problemi che l'orso bruno ha presentato negli ultimi decenni è che è presente in Europa, Asia e Nord America . Questo, a priori, può farci pensare che sia una specie che gode di una buona situazione di fronte alla possibilità della sua estinzione, poiché la sua presenza in libertà si estende a tre diversi continenti. Tuttavia, il problema che deve essere preso in considerazione è che, sebbene occupi vaste aree, il numero di copie di ciascuno di essi è, in molti casi, inferiore a 50 esemplari maturi (cioè in età riproduttiva) . Ciò che fornisce una situazione complicata in termini di sopravvivenza.

Nel caso della penisola iberica, oggi ci sono due centri abitati di orsi bruni che rappresentano anche quasi gli unici situati nell'Europa occidentale, che sono le montagne della Cantabria e i Pirenei. Oltre a questi due nuclei, in Europa possiamo trovare anche orsi bruni nella regione della penisola balcanica e in parte della penisola scandinava, nonché in parte dei paesi baltici e della Russia. Tuttavia, ad eccezione della Russia, dove le aree della popolazione sono più estese, il resto delle regioni europee è completamente isolato l'uno dall'altro, il che non consente alle diverse popolazioni di orsi bruni di essere collegate tra loro, limitando notevolmente la possibilità che le popolazioni prosperano.

Quali sono le minacce che mettono in pericolo l'orso bruno

In primo luogo, le suddette popolazioni isolate e non connesse ostacolano lo scambio genetico e limitano significativamente la possibilità di successo riproduttivo. Nonostante ciò, le minacce che questo grande mammifero affronta sono molte di più e vanno oltre un problema semplicemente legato alla distribuzione geografica delle popolazioni. Queste sono le principali cause del pericolo di estinzione dell'orso bruno :

Periodo riproduttivo lento

Tieni presente che il periodo di gestazione degli orsi dura dodici mesi. Da lui nascerà tra una e tre prole, che rimarrà con la madre per circa un anno e mezzo. Pertanto, l'intervallo tra le nascite sarebbe, nelle migliori condizioni, ogni due anni, il che rende lenta la riproduzione dell'orso bruno, in modo che le popolazioni non possano crescere rapidamente in brevi periodi di tempo.

Distruzione dell'habitat dell'orso bruno

Oltre al suo lento processo riproduttivo, un'altra delle difficoltà presentate dalla sopravvivenza dell'orso bruno è la distruzione del suo habitat naturale a seguito dell'attività umana, ad esempio l'abbattimento indiscriminato delle foreste. L'orso bruno vive principalmente nelle foreste, aree che sono sempre più difficili da trovare a causa della conseguente deforestazione e costruzione dell'attività umana. In effetti, ci sono sempre più casi in cui gli orsi scendono dalle montagne, dove le aree boschive sono ancora più abbondanti, verso le aree rurali in cerca di cibo che non trovano in natura.

Infrastrutture umane

Un altro problema che si verifica in alcune aree in cui le aree di presenza degli orsi bruni sono più estese rispetto all'Europa sono le infrastrutture che limitano la loro capacità di muoversi. In questo senso, una strada o un'autostrada può essere un vero impedimento per le popolazioni di orsi bruni per potersi relazionare tra loro. Tuttavia, questo problema può essere risolto con una certa facilità, poiché è sufficiente costruire passi per animali di grossa taglia, cosa che è già stata fatta in paesi come il Canada.

Caccia all'orso bruno

Sebbene sia vero che ogni volta costituisce un problema minore a causa delle leggi che ne vietano la pratica in molti paesi e territori, la realtà è che, ancora oggi, possiamo trovare diverse aree del pianeta in cui la caccia costituisce una vera minaccia per Popolazioni di orsi bruni.

Scopri di più sull'orso bruno in questo altro articolo su 21 animali in via di estinzione in Spagna.

Come proteggere l'orso bruno e prevenirne l'estinzione

Attualmente, il modo più efficace per proteggere questo animale è nelle mani dei governi e delle pubbliche amministrazioni, nonché nella sua capacità di delimitare le aree protette in cui è preservato l'habitat dell'orso bruno. Inoltre, è anche importante allocare risorse economiche che consentano un monitoraggio efficace delle restanti popolazioni di orsi bruni, nonché adottare misure adeguate per garantirne il successo riproduttivo, come la costruzione di incroci di animali o l'introduzione di nuovi esemplari nelle popolazioni più degradate.

Un esempio che è stato realizzato in questa linea di sostegno alle popolazioni di orso bruno si trova nella popolazione dei Pirenei, dove, nel 2016, è stato rilasciato un nuovo esemplare di orso bruno maschio dalla Slovenia. Questo orso, battezzato Goiat, ha significato l'introduzione di nuovo materiale genetico in una popolazione di orsi bruni particolarmente danneggiata, dove si stima che ci siano solo circa 20 individui di età matura e capacità riproduttiva, quindi l'introduzione di Goiat è stata una nuova la speranza per questa popolazione di orsi bruni così minacciata.

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché l'orso bruno è in pericolo di estinzione, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali in via di estinzione.

Raccomandato

Animali del Polo Nord
2019
È normale che i cani ruttino?
2019
I migliori erboristi a Madrid
2019