Perché l'antilope saiga è in pericolo di estinzione

Hai mai visto questo strano animale prima? La s aiga tatarica è un animale che ha un aspetto molto particolare, poiché è un'antilope con un naso molto curioso. Tuttavia, avere un aspetto che può sembrare diverso e curioso è un fatto che non ti salva dalla situazione attuale: l'imminente rischio di estinzione. Negli ultimi decenni, questa specie ha subito vari pericoli che hanno ridotto significativamente la sua popolazione, al punto da essere considerata dalla Lista rossa delle specie minacciate di estinzione come un animale in pericolo di estinzione.

In questo articolo vogliamo spiegare perché l'antilope saiga è in pericolo di estinzione in modo da conoscere la sua situazione, nonché le sue caratteristiche, e aiutare ad aumentare la consapevolezza tra gli altri per aiutare le specie animali e vegetali in via di estinzione del nostro pianeta.

Caratteristiche dell'antilope saiga

Prima di iniziare a spiegare le ragioni del tuo stato di rischio, è consigliabile conoscere meglio questa specie. Pertanto, ecco un elenco delle caratteristiche principali della saiga :

  • È un'antilope che vive nella steppa che esiste dall'Est Europa e dall'Asia centrale, cioè nella steppa eurasiatica .
  • Vive in zone con temperature e condizioni estreme, essendo in grado di raggiungere più di 40 ° C nella stagione calda e a pochissimi gradi, e anche sotto lo zero, in inverno, e con scarse precipitazioni durante tutto l'anno.
  • Si nutrono di erbe di piccole erbe e arbusti.
  • Il Satar tatarica attualmente vive in 5 paesi: Mongolia, Russia, Turkmenistan, Kazakistan e Uzbekistan.
  • Si è estinto in 4 paesi : Moldavia, Ucraina, Polonia e Cina.
  • Misurano tra 60 e 80 cm alla croce e pesano tra 25 e 50 kg.
  • L'aspettativa di vita è compresa tra 6 e 10 anni.
  • Solo i maschi hanno le corna, che possono avere una lunghezza compresa tra 25 e 30 cm.
  • Il suo naso è lungo e largo, è una specie di proboscide che ricorda il tronco di un elefante ma che taglia. Si ritiene che in questo modo i saigas riescano a filtrare la polvere e l'aria, per regolarne la temperatura.
  • Esiste una sottospecie di antilopi saiga che è scientificamente chiamata Mongolia Saiga tatarica . Questa sottospecie vive solo nella Mongolia occidentale ed è anche in grave pericolo di estinzione, poiché è stata stimata una popolazione di soli 750 saiga di Taiga mongoli . Tuttavia, questa sottospecie, negli ultimi anni sembra stia recuperando.

La saiga, un'antilope in via di estinzione

L' antilope saiga secondo la IUCN List Network è gravemente minacciata, il che è un passo oltre il pericolo di estinzione, il prossimo passo è estinguersi in uno stato di libertà, cioè, in natura, e infine estinguerlo del tutto. Pertanto, questa specie di antilope è quasi completamente estinta.

Inoltre, la tendenza dell'evoluzione della popolazione di questo tipo di antilope è negativa. Cioè , ogni anno ci sono meno saigas e la popolazione diminuisce costantemente. In particolare, negli ultimi anni sono stati registrati in tutto il mondo solo 18.000 saigas per adulti .

Inoltre, come abbiamo detto prima, ci sono già alcuni paesi in cui si è estinto. Ad esempio, già nel XVIII secolo si estinse dai Carpazi e nel XIX secolo dal resto della Polonia e dell'Ucraina.

Cause del pericolo di estinzione della saiga

Sicuramente ti chiederai quali sono i motivi per cui la saiga è in pericolo, e la verità è che ci sono diverse cause che stanno causando questa triste situazione:

Caccia intensiva

Ancora oggi c'è il bracconaggio della saiga, poiché sia ​​la sua pelle che le sue corna sono piuttosto ricercate. Uno dei motivi di questo traffico illegale, in particolare quello delle sue corna, è dovuto al suo uso nella medicina tradizionale cinese.

Perdita di rotte migratorie e habitat

Le rotte migratorie di queste antilopi sono influenzate dai cambiamenti che gli umani fanno sul territorio, costruendo città, città, strade o costruendo altri tipi di infrastrutture. Pertanto, riduciamo il territorio e rendiamo difficile per loro raggiungere altre aree che hanno sempre abitato in determinati periodi dell'anno. Dovendo rimanere nella zona che dovrebbero lasciare in un determinato momento, si trovano senza abbastanza cibo e acqua e con temperature più estreme. Pertanto, scoprono anche che devono competere con altre specie per territorio e cibo.

Cambiamenti nel tempo

È noto a tutti che il tempo sta cambiando da anni e ogni volta è più veloce. Pertanto, ci sono momenti in cui i saigas affrontano inverni molto rigidi ed estati troppo calde e con poca acqua.

Squilibrio maschile e femminile

Poiché i cacciatori cercano i maschi per i loro corni, ci sono sempre meno maschi. Pertanto, c'è stato uno squilibrio tra il numero di maschi e femmine, rendendo più difficile la riproduzione.

Inoltre, subiscono anche la segmentazione del territorio. Cioè, poiché il loro habitat cambia sempre meno, ci sono piccoli gruppi di queste antilopi che rimangono isolati da altri gruppi più grandi, rendendo la loro efficace riproduzione più complicata. Questi piccoli gruppi sono quelli che tendono a scomparire per primi.

malattie

Infine, un'altra causa del grave stato delle specie di Saiga tatarica è che soffre di malattie mortali ed epidemie da diversi anni. Nello specifico, nel 2010 hanno sofferto di pastorellosi e sono morte circa 12.000 antilopi saiga, nel 2011 si è verificato un altro focolaio della stessa malattia e sono morte circa 500 persone, nel 2012 l'epidemia è stata ripetuta e altri 500 esemplari sono morti e infine sono morti e l'epidemia più grave, nel 2015 sono morte più di 130.000 saigas, sempre a causa dei batteri Pasteurella, ma questa volta si sospetta che anche altri.

Cosa fare per prevenire l'estinzione della saiga

Molte persone si chiedono come evitare l'estinzione delle specie, ma la verità è che sebbene possiamo fare del nostro meglio per porre rimedio ai fattori a noi correlati, ci sono altri fattori che non possiamo controllare. Tuttavia, sapere cosa possiamo fare per prevenire l'estinzione della saiga è importante per poter contribuire personalmente alla nostra piccola parte:

  • Evita di contaminare l'ambiente: usa meno energia inquinante, ad esempio non usando la tua auto e usando più mezzi pubblici o ecologici, ricicla tutto ciò che possiamo e così via.
  • Aiutare a combattere il bracconaggio: da un lato possiamo, da un lato, evitare di acquistare prodotti ad esso correlati, segnalare qualsiasi caso che conosciamo prima della legge e fornire donazioni finanziarie e, in alcuni casi, materiale per le organizzazioni responsabili La lotta contro questo problema globale.
  • Aiutare la ricerca scientifica: se contribuiamo alla nostra parte, studiando ed esercitando o contribuendo con denaro per le associazioni di ricerca e conservazione. Pertanto, possiamo migliorare lo stato di salute di questa specie e migliorare le sue possibilità di riproduzione con successo.

Se hai trovato utile questo articolo sul perché l'antilope saiga è in pericolo di estinzione, potrebbe interessarti anche questo altro articolo sulle specie in via di estinzione.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché l'antilope saiga è in pericolo di estinzione, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali in via di estinzione.

Raccomandato

Dermatite atopica nei cani - Sintomi e trattamento
2019
Le salamandre sono velenose?
2019
Fotografie di animali che vivono a Chernobyl
2019