Perché l'acqua bagnata: spiegazione per i bambini

Molte volte ci capita lo stesso del solito o perché è ovvio affermiamo certe cose. Ad esempio, l'acqua è liquida e bagnata quando la tocchi. Ma se ci fermiamo a pensare per un momento, proprio come pensavamo fosse così ovvio, non è così tanto. Sappiamo che l'acqua bagna dalle nostre esperienze, come quando piove o facciamo la doccia, ci bagniamo, cioè ci copriamo con l'acqua, ma sapremmo davvero come spiegare il motivo di questo fenomeno?

Se ti sei mai posto questa domanda o i tuoi figli, nipoti, nipoti o studenti ti hanno posto e non hai saputo molto bene come rispondere, ti portiamo la risposta, perché in questo articolo spiegheremo perché l'acqua bagna: spiegazione per i bambini

Perché l'acqua bagnata: semplice spiegazione

La capacità dell'acqua di bagnare o essere in grado di immergere le superfici che tocca è dovuta alle sue proprietà fisiche. Una molecola d'acqua è composta da soli tre atomi, uno di ossigeno e due di idrogeno uniti da cariche negative e positive. Si consideri il caso dei magneti, in cui il polo o la carica negativa si unisce al polo o alla carica positiva. Nel caso dell'acqua, l'ossigeno sarebbe il polo negativo del magnete e l'idrogeno sarebbe il positivo. Ma nell'acqua, anche le molecole sono collegate tra loro e possono formare legami più forti o più deboli. A seconda della forza e del numero di queste giunzioni e della posizione che le molecole hanno nello spazio , l'acqua può trovarsi in uno stato solido, liquido o gassoso . Scopri di più su quali sono gli stati fisici dell'acqua qui.

L'acqua forma anche legami con altre sostanze, specialmente quelle che sono polari come loro, cioè hanno cariche positive e negative. Per questo motivo, l'acqua liquida ha proprietà diverse che le danno la possibilità di bagnare e queste proprietà sono le forze di coesione e di adesione dell'acqua .

Forze di coesione

La coesione è definita come la capacità di attrarre alcune molecole ad altre molecole dello stesso composto. Nel caso dell'acqua, le forze di coesione sarebbero quelle che esistono tra le diverse molecole d'acqua, come spiegato sopra, e che sono chiamate legami o ponti di idrogeno.

Possiamo facilmente vedere le forze di coesione dell'acqua, ad esempio, riempiendo un bicchiere d'acqua verso l'alto. Se una volta pieno aggiungiamo gocce d'acqua molto lentamente, possiamo vedere come la superficie si gonfia e l'acqua si trova sopra il bordo del vetro.

Inoltre, questa proprietà o questa forza di attrazione può essere vista anche nella rugiada del mattino, quando piccole gocce d'acqua rimangono sulle foglie e sui fiori delle piante. Tutto ciò è dovuto al fatto che l'attrazione tra le molecole d'acqua è più forte di quella di altre superfici o materiali.

Forze di adesione

D'altra parte, le forze di adesione sono quelle che si verificano tra molecole di diversi tipi. Nel caso dell'acqua sono quelli che appaiono tra le molecole d'acqua e altre superfici, specialmente se sono polari come l'acqua. Quando le forze di adesione sono maggiori di quelle della coesione, l'acqua è più attratta dalle molecole dell'altro materiale e cioè quando si verifica l'effetto dell'umidità .

Le forze di adesione sono strettamente correlate alla capillarità. Questo fenomeno si verifica quando un capillare o un tubo di vetro molto sottile viene introdotto in un bicchiere d'acqua, per esempio. A causa dell'attrazione dell'acqua attraverso le pareti del vetro, inizia a sollevarsi attraverso il tubo contro la gravità. Poiché l'acqua che viene a contatto con le pareti è più attratta, l'acqua all'interno del capillare assume una forma a U e quella zona in cui l'acqua è più bassa è chiamata menisco.

La bagnabilità di un materiale è strettamente correlata a questo concetto ed è la capacità di un liquido di diffondersi sulla superficie e bagnarlo . Questa bagnabilità o capacità di bagnare l'acqua dipende dalle interazioni molecolari di entrambe le sostanze. Un fatto interessante è che il fatto che qualcosa si bagna più o meno dipende dall'angolo di contatto, che è l'angolo che si forma tra le molecole dell'acqua e quelle della superficie che sarà bagnata. Più l'angolo di contatto è basso, maggiore è la bagnabilità.

Non tutto si bagna

Di recente, gli ingegneri dell'Università della Florida sono stati in grado di sviluppare una superficie piana che non si bagna o non si bagna. Al contrario, le gocce d'acqua rotolano sulla sua superficie, quindi in questo caso le forze di coesione sono maggiori di quelle di adesione.

Per ottenere questo materiale hanno fatto affidamento sui peli che crescono sul corpo dei ragni che consentono loro di rimanere sempre asciutti.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché l'acqua bagnata: spiegazione per i bambini, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di curiosità sulla natura.

Raccomandato

Castrare un cane - Prezzo, postoperatorio, conseguenze e benefici
2019
La mamba nera, il serpente più velenoso in Africa
2019
10 imballaggi biologici pieni di originalità
2019