Perché il mio gatto vuole che io vada con lui a mangiare?

Vedi file Cats

Molti tutor trovano curioso notare che le loro fighe non vogliono mangiare durante la loro assenza o "esigono" la loro vigilanza mentre si godono il cibo. Di solito, questo comportamento deriva da un'abitudine acquisita durante l'allevamento del tuo felino. Tuttavia, è anche importante scoprire se la tua figa si sente a proprio agio a casa o se è molto timido, impaurito o trascorre gran parte del suo tempo nascosto.

Ti senti identificato con questa situazione, parliamo di un gatto socievole o di uno con paure? Perché il mio gatto vuole che io vada con lui a mangiare? Scoprilo su milanospettacoli.com, di seguito spieghiamo le ragioni di questo comportamento felino e offriamo anche alcuni suggerimenti per far mangiare la tua figa da solo. Da non perdere

I gatti sono animali di dogana

I gatti hanno guadagnato una "cattiva reputazione" estesa di essere esigenti e piuttosto capricciosi in relazione alle loro papille gustative e alle loro abitudini alimentari. Tuttavia, dobbiamo considerare che molti di questi presunti "capricci", in effetti, sono creati o favoriti da alcune usanze che noi stessi aggiungiamo alla routine dei nostri mininos. Se il tuo gatto vuole che tu lo accompagni per mangiare o osservarlo mentre si allatta, è molto probabile che questa abitudine sia stata implementata durante la sua educazione e l'educazione precoce . Ma perché succede? Spieghiamo ...

Innanzitutto, è importante capire che i felini si aggrappano a una routine come un modo per preservare la loro salute e benessere, nonché per evitare situazioni pericolose o sfavorevoli. Mentre le abitudini comprendono gran parte della routine del gatto, copre anche il suo cibo, i suoi programmi, i suoi giocattoli, gli stimoli e gli oggetti del suo ambiente e persino gli altri individui che compongono il suo ambiente.

Quando adottiamo un micio, è naturale che vogliamo garantire che il nostro nuovo partner riceva le migliori cure e riceva cibo adeguato per rafforzare il suo corpo e svilupparsi in buona salute. Pertanto, molti tutor spesso osservano e accompagnano i loro gatti (soprattutto i cuccioli) mentre si nutrono.

Mentre questo atteggiamento non è sbagliato o "cattivo" (poiché è davvero essenziale garantire che i nostri animali domestici mangino regolarmente), può essere la spiegazione del perché il tuo gatto vuole che tu lo accompagni a mangiare. I gattini si abituano ad avere il loro tutore presente durante l'alimentazione e mantengono questa abitudine durante la fase adulta. Quindi, possono rifiutare di mangiare quando sono a casa da soli.

Tutti gli animali hanno bisogno di un ambiente sicuro per nutrirsi

In natura, il tempo di nutrirsi è estremamente delicato per i felini, poiché diventano più vulnerabili a vari pericoli, come l'attacco predatore. Per mangiare il loro cibo, l'animale deve essere esposto e i loro sensi potrebbero non essere così concentrati sul loro ambiente (mangiare richiede anche una dose di concentrazione e dedizione). In questo momento, qualsiasi "attacco a sorpresa" potrebbe essere letale, poiché l'animale è in qualche modo distratto dal suo cibo e può diventare più lento del solito, non avendo il tempo di fuggire o difendersi.

Sebbene la nostra casa non assomigli quasi a un habitat selvaggio, i nostri gatti si sentiranno anche più vulnerabili durante l'alimentazione. Pertanto, devono avere un ambiente calmo e positivo, in cui si sentano sicuri per consumare il cibo e godere di un'alimentazione ottimale. Per molti gatti, la presenza del loro tutore è essenziale per generare questo senso di sicurezza di cui hanno bisogno per godersi il cibo.

Sappiamo che è molto gratificante sentire che i nostri felini ci amano e che la nostra presenza genera buoni sentimenti, come sicurezza, fiducia e pace. Ma è importante chiedersi perché un gatto non si sente al sicuro quando è solo a casa.

Se hai appena adottato un micio, il tuo piccolo potrebbe non essersi ancora adattato alla sua nuova casa, quindi potrebbe non sentirsi completamente al sicuro o a proprio agio per nutrirsi da solo. In milanospettacoli.com, ti diciamo quanto tempo un gatto ha bisogno di adattarsi a una nuova casa e ti offriamo alcuni suggerimenti per favorire il suo processo adattivo. Da non perdere

Cosa devo fare se il mio gatto vuole che lo accompagni a mangiare?

Mentre molti tutor "normalizzano" il fatto che i loro gatti non mangino quando sono soli, è importante stare attenti a rafforzare questo comportamento . Su base giornaliera, può sembrare che questa abitudine non influisca negativamente sulla nutrizione del micio. Tuttavia, il problema si presenta in genere quando i tutor vogliono andare in vacanza o quando trascorrono lunghe ore lontano da casa.

Se sei assente per lungo tempo e il tuo gatto non vuole mangiare da solo, significa che il tuo corpo deve sperimentare un digiuno prolungato . Con molte ore senza mangiare, gli animali accumulano liquidi digestivi nel loro stomaco. Ciò provoca intensa irritazione e infiammazione delle mucose dello stomaco e può provocare il vomito biliare del gatto. Se il digiuno prolungato è frequente, questa infiammazione può anche generare ulcere nel tratto intestinale, danneggiando la salute della tua figa.

Quindi cosa dovremmo fare se il nostro gatto non vuole mangiare da solo? Prima di tutto, avremo bisogno di molta pazienza, perché cambiare abitudini non è mai una cosa facile. Per rimuovere questa abitudine dalla nostra figa, inizieremo cambiando il tuo alimentatore dall'interno della casa. Ad esempio: se l'alimentatore del tuo gatto viene solitamente lasciato nella sala da pranzo, lo sposteremo in cucina o in un'altra stanza. È importante scegliere un ambiente pulito, sicuro e ben condizionato, in cui il gatto possa sentirsi sicuro di entrare e nutrirsi. Dovrebbe anche essere lontano dalla sandbox o dall'acqua.

In linea di principio, faremo questo movimento del trogolo mentre siamo a casa, ma non dovremmo rimanere nella stessa stanza in cui posizioniamo il trogolo. L'obiettivo è far imparare la tua figa, a poco a poco, a mangiare in un posto dove non hai la tua compagnia. Quando noti che il tuo gatto è già a suo agio nel mangiare da solo nell'altra stanza, puoi passare al "livello successivo" dell'adattamento. Ora, lascerai il tuo cibo preferito servito nel tuo alimentatore (nella stessa stanza scelta durante la prima fase), ma devi uscire di casa.

Per stimolare l'appetito e la curiosità, possiamo offrirti del patè o un gustoso pasto umido fatto in casa, che ha i tuoi aromi, sapori e consistenze preferiti. I felini, allo stato brado, mangiano la carne della loro preda mantenendo la temperatura corporea (tra 36, 5 ° C e 38 ° C). Pertanto, se possiamo temperare delicatamente il cibo prima di offrirlo alla nostra figa, sarà molto utile suscitare il loro interesse per il cibo.

Se questo processo non è efficace, è meglio cercare la guida professionale di un esperto di etologia felina . Come abbiamo sempre detto, ogni gatto è un individuo unico, che dimostra una personalità unica. Pertanto, è importante avere l'aiuto di un professionista per comprendere meglio il comportamento della tua figa e stabilire un processo adattivo adeguato alle tue esigenze specifiche.

Arricchire l'ambiente della tua figa aiuterà anche ...

Avendo un ambiente arricchito, dove trovi giocattoli, raschietti, accessori e stimoli sensoriali che ti consentono di esercitare il tuo corpo e la tua mente, il tuo gatto spenderà più energia e, quindi, dovresti sentire il bisogno di mangiare per placare la tua fame e ricostituire i nutrienti Essenziale per il tuo corpo. Inoltre, una buona stimolazione fisica e mentale è essenziale per preservare la buona salute e prevenire problemi comportamentali associati a stress e noia.

Il tuo gatto non mangia e ha altri sintomi?

Se noti che il tuo gatto non vuole mangiare o ha sintomi come vomito, diarrea, letargia o cambiamenti comportamentali, non esitare a consultare il veterinario di fiducia. Alcune malattie possono alterare l'appetito della figa e influire sul tratto digestivo. Inoltre, l'accumulo di palle di pelo nel tratto intestinale può anche far smettere improvvisamente di mangiare un gatto. In entrambi i casi, è essenziale avere l'esperienza del veterinario per stabilire un trattamento adeguato.

È anche importante prestare attenzione alla qualità del cibo che forniamo ai nostri gatti. Se offri un feed di bassa qualità al tuo gatto, è molto probabile che lo rifiuterà. Pertanto, ricorda di preferire l'alimentazione di fascia alta (linea Premium) come base della dieta del tuo gatto. Inoltre, puoi prendere in considerazione l'avvio di una dieta BARF, che offre numerosi benefici per la salute, come facilitare il processo digestivo, prevenire la formazione di tartaro e rafforzare il sistema immunitario .

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché il mio gatto vuole accompagnarlo a mangiare?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

Raccomandato

Il cielo è inquinato
2019
Come far bere acqua al mio gatto?
2019
Perché la Terra del Fuoco è chiamata così
2019