Perché il mare è salato: spiegazione per i bambini

Sappiamo tutti che l'acqua è essenziale per vivere, ma non tutta l'acqua ha le stesse caratteristiche e può essere bevuta. Il 70% del pianeta Terra è acqua, ma solo il 2, 5% del totale è acqua dolce. Il restante 97, 5% è costituito da acqua salata e appare principalmente nei mari e negli oceani. La differenza tra acqua dolce e acqua salata si trova nella composizione chimica di ciascuno di essi. Se vuoi saperne di più, spiegheremo ai più piccoli perché il mare è salato: spiegazione per i bambini .

L'origine dei mari e degli oceani

Tutto è iniziato circa 4.600 anni fa, quando la Terra si stava ancora formando. A quei tempi, la Terra era una grande massa calda che non assomigliava per nulla al suo aspetto attuale. Sebbene, a poco a poco, il pianeta si sia raffreddato all'esterno, le rocce all'interno del pianeta erano ancora calde e hanno subito trasformazioni fisiche e chimiche. Durante quel periodo, attraverso geyser, eruzioni vulcaniche e crepe nella crosta terrestre, fuggirono gas volatili e leggeri, come il vapore acqueo che formò l'atmosfera primitiva. Quando il vapore acqueo si raffreddò all'esterno della Terra, si condensò e provocò nuvole e pioggia. La pioggia che è caduta per centinaia di anni ha riempito le depressioni che erano sul terreno e ha formato i primi mari e oceani che alla fine sarebbero stati quelli che conosciamo oggi.

Perché il mare è salato

A questo punto, sappiamo come si sono formati i mari e gli oceani, ma come sono diventati salati? La risposta è molto semplice, l'acqua salata ha sale, sale come quello che mettiamo nel cibo. Anche se la risposta di come quel sale è arrivato nei mari e negli oceani non è così semplice, spieghiamo ora.

Prima di tutto, è molto importante sapere cos'è il sale. Il sale o il cloruro di sodio, chimicamente parlando, è una sostanza composta da due elementi: cloro (Cl) e sodio (Na) ed sono questi due elementi insieme che ci fanno sentire il sapore salato dell'acqua. Il sale si trova naturalmente in minerali e rocce allo stato solido, ma allo stesso tempo tende a dissolversi in acqua quando è presente. Per verificare, possiamo fare un piccolo esperimento a casa versando diversi cucchiai di sale in un bicchiere d'acqua (il sale scomparirà e quindi l'acqua sarà salata). Tornando alla storia dell'inizio, potremmo ricordare che l'atmosfera primitiva conteneva vapore acqueo e altri gas. Bene, alcuni di questi gas, come l'anidride carbonica (CO2) quando combinati con il vapore acqueo formano acido carbonico che cade sotto forma di pioggia. La pioggia erode ed erode la roccia e dissolve il sale che contiene. In questo modo l'acqua diventa salata.

Nell'acqua ci sono anche altri elementi che ne aumentano la salinità, come potassio (K), magnesio (Mg), solfato, calcio (Ca), bicarbonato o bromo (Br). Questi elementi provengono anche dalle rocce e dal magma o lava (magma sulla superficie terrestre) dei vulcani.

Il processo di salinizzazione degli oceani è iniziato milioni di anni fa e continua ancora oggi. Eruzioni vulcaniche, sali dalle acque fluviali, erosione di rocce terrestri e marine ed evaporazione degli oceani fanno sì che l'acqua rimanga salata.

Attualmente, le acque marine sono caratterizzate da una salinità di 35 g per litro d'acqua . D'altra parte, la salinità degli oceani non è ovunque la stessa poiché nelle aree colpite dallo scioglimento dei poli nord e sud, foce dei fiumi o da fattori come l'evaporazione, la pioggia, il vento o le correnti marine possono aumentare o diminuire la salinità in quelle acque. L'acqua che bagna i poli, che è meno salata, non è la stessa di quella del Mar Baltico che riceve acqua da numerosi fiumi o del Mar Mediterraneo, che ha un'alta concentrazione di sale perché ha un bacino chiuso, riceve temperature e ha un'alta evaporazione. Tuttavia, il mare più salato del mondo è il Mar Morto.

Il Mar Morto, il più salato del mondo.

Ci sono alcuni mari che si distinguono per l'alta concentrazione di sale nell'acqua, come il Mar Morto, che si trova tra Israele, Palestina e Giordania. Il Mar Morto ha una salinità di 350 g di sale per litro, dieci volte più della salinità media degli oceani.

A causa della sua elevata salinità, la vita non può svilupparsi in esso. Si stima che potrebbero esserci circa 40 milioni di tonnellate di sale all'interno. Parte della sua salinità è anche dovuta alla presenza di magnesio, calcio, potassio e bromo. Inoltre, l'elevata concentrazione di sale fa sì che l'acqua abbia una densità maggiore dell'acqua (1240 kg / m3) e per questo motivo, una persona può galleggiare perfettamente nelle sue acque, infatti è quasi impossibile immergersi in esse.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché il mare è salato: spiegazione per i bambini, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Curiosità della Terra e dell'universo.

Raccomandato

Rocce ignee: tipi, caratteristiche, classificazione ed esempi
2019
Colori levriero afgano
2019
Congiuntivite nei gatti - Cause, sintomi e trattamento
2019