Perché il gas naturale è un'energia non rinnovabile

Il gas naturale è un'energia che ha molti benefici rispetto ad altri, come essere più pulito in termini di emissioni di rifiuti ed essere più efficiente, perché ha un valore più economico o più facile da immagazzinare. Tuttavia, contrariamente a quanto molti pensano, il gas naturale non è un'energia rinnovabile, ma un combustibile fossile, come carbone o petrolio e, di fatto, i vantaggi sopra menzionati li hanno rispetto a questi altri due combustibili fossili.

In questo articolo, analizziamo perché il gas naturale è un'energia non rinnovabile .

Cos'è il gas naturale?

Il gas naturale si trova nei combustibili fossili o nei combustibili, così come il carbone o il petrolio. È una miscela di diversi idrocarburi, cioè i suoi componenti principali sono carbonio (C) e idrogeno (H2). Pertanto, il gas naturale è costituito da gas estratti da depositi fossili. Questi depositi non sono illimitati, quindi il gas naturale è un'energia non rinnovabile .

Il gas naturale fa parte delle energie primarie, poiché si trova in natura senza la necessità di trasformazione, insieme all'energia solare, al carbone o al petrolio. Questa fonte di energia iniziò ad essere utilizzata negli anni '60 come combustibile. Inoltre è usato come materia prima in alcuni processi chimici.

Attualmente, il gas naturale viene prodotto in due modi :

  • Gas liquefatto: è il tipo che diventa liquido. È fatto con una miscela di butano e propano. Questa forma di gas si trova nelle bombole domestiche. E si ottiene durante l'estrazione di petrolio o durante la sua raffinazione. Questo modo di ottenere rimane una minoranza.
  • Metano: viene immagazzinato allo stato liquido a bassa temperatura e alta pressione, ma viene trasportato allo stato gassoso. Questa è la forma utilizzata per i veicoli.

Scopri di più su cosa sono i combustibili fossili e come si sono formati in questo altro articolo.

Proprietà del gas naturale

Questa miscela di gas è più leggera dell'acqua, non presenta tossicità, è incolore e inodore (originariamente). Il suo componente principale è il metano (CH4), sebbene possa contenere anche altri gas come etano (C2H6), propano (C3H8) o pentano (C5H12), sebbene la sua composizione cambi in base alla sua origine geografica e geologica ed è anche associata al biossido di carbonio, azoto o elio, che viene estratto durante il processo industriale. Ad esempio, nel campo Lacq (Francia), è associato ai composti dello zolfo.

Per ottenere l'energia contenuta nei legami idrocarburici di questo gas, viene sottoposto a una reazione termodinamica di ossidazione esotermica, con conseguente produzione di energia sotto forma di calore ed energia chimica . Il potere calorifico del gas naturale dipende dalla sua composizione, ma i valori più alti sono compresi tra 8.500 e 10.200 kcal per m3.

Tra le altre proprietà del gas naturale, vi sono la minore emissione di rifiuti e altre emissioni in atmosfera rispetto ad altre energie fossili e che la sua alta efficienza per ottenere elettricità nelle centrali termoelettriche è più economica di altre fonti o il suo facile stoccaggio rispetto Con carbone o petrolio.

Usi di gas naturale oggi

Il trattamento del gas naturale allo stato liquido, le sue trasformazioni, lo stoccaggio e il trasporto è la forma che pone il maggior numero di problemi, oltre a richiedere i maggiori investimenti. Questo è il motivo per cui, di solito nel mercato commerciale, si preferisce utilizzare il gas naturale allo stato gassoso. Tra gli attuali usi del gas naturale ci sono:

  • Produzione di elettricità: grazie al funzionamento di turbine a gas, a vapore o a ciclo combinato. Nei paesi dell'OCSE, l'uso del gas naturale a tale scopo è in crescita, poiché è molto più pulito ed economico rispetto all'uso di altre energie.
  • Carburante nei trasporti: viene utilizzato ad alte pressioni e produce un'energia più pulita e meno costosa.
  • Uso domestico: il gas naturale funge da energia per cucinare, riscaldare o come metodo per riscaldare l'acqua. In alternativa al riscaldamento, proponiamo questi tipi di riscaldamento ecologico, lasciando da parte questo combustibile fossile.
  • Processi industriali: nell'industria tessile, plastica o siderurgica. Il gas naturale è anche una materia prima per ottenere fertilizzanti azotati.

Perché il gas naturale non è una fonte rinnovabile

Il gas naturale è un combustibile fossile che si è formato nel corso di milioni di anni sulla terra a seguito della decomposizione anaerobica (senza ossigeno) di resti di organismi morti sepolti sotto il fondo del mare o nei laghi. Questo processo ha sottoposto questi materiali a pressioni e temperature elevate, che li hanno alterati nella loro composizione chimica. Il gas naturale è uno dei gas che si sono evoluti durante questa decomposizione e sono stati sepolti in grandi sacchi sotterranei.

Dal processo di produzione si può vedere che si tratta di una fonte di energia non rinnovabile, dal momento che otteniamo quel gas, che non può essere rinnovato entro un tempo relativamente normale o breve, ma ci vorrebbero milioni di anni per sopravvivere e non è sicuro che potrebbe formarsi di nuovo a causa degli attuali livelli di ossigeno sulla Terra.

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché il gas naturale è un'energia non rinnovabile, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di energia non rinnovabile.

Raccomandato

Granuloma acrale da leccare nei gatti
2019
Addestratori di cani a casa a Saragozza
2019
Reiki per cani con ansia
2019