Perché il dodo si estinse?

Sicuramente hai mai sentito parlare del dodo, quell'uccello grasso e sciocco che è morto per mano dei conquistatori. Tutti abbiamo sentito quella storia, ma sappiamo poco di questo animale che ha vissuto a lungo nelle Isole Mauritius molto prima dell'arrivo degli uomini.

Tutti i dati che abbiamo sul Dodo sono vecchie descrizioni e alcune copie in diversi musei del mondo. C'erano due specie, il dodo comune e il dodo bianco, quest'ultimo abitato nell'Isola della Reunion.

In questo articolo di milanospettacoli.com conoscerai le caratteristiche principali di questo animale. Perché sono scomparsi e quando è stato avvistato l'ultimo dodo .

lineamenti

Il dodo era un uccello volante endemico delle isole Mauritius nell'Oceano Indiano. Erano presenti solo in questa regione e il loro corpo si era adattato alla vita su queste isole.

Non avevano predatori naturali, quindi persero la capacità di volare. Si adattarono alla vita terrestre che portò a una serie di cambiamenti nella loro anatomia. Le ali furono modificate, atrofizzate e la coda accorciata. Il suo parente distante più popolare è la colomba.

Il suo corpo era alto 1 metro, con un piumaggio che copriva tutto il suo corpo e un peso approssimativo di 10 kg. Il piumaggio era bianco o grigio. Il picco era allungato, circa 20 cm, la punta a forma di gancio riflette le loro abitudini alimentari. Forse l'hanno usato per rompere le noci di cocco. Le zampe sono gialle e robuste, simili a quelle dei polli.

In tutte le descrizioni viene descritto come un uccello grasso, lento e appetito . Tuttavia, molto probabilmente, i conquistatori, vedendo il loro carattere docile, li mantennero in cattività. In queste condizioni, erano molto probabilmente orzo e quindi mangiati. Quindi l'immagine grassa e paffuta che abbiamo del Dodo potrebbe non avere più successo. La cosa più normale sarebbe per loro mantenere un volume corporeo più basso in natura.

Si annidarono a terra, il che era anche un problema quando si trattava di proteggere i giovani dai predatori.

Primi avvistamenti

I primi dati conosciuti in Europa sul dodo risalgono al 1574. Nel 1581 un navigatore spagnolo portò una copia del dodo in Europa, era la prima volta che questo animale veniva osservato nel vecchio mondo.

Il suo nome significa "stupido", si ritiene che sia stato messo da navigatori portoghesi anche se la sua origine non è chiara. Attualmente è noto come drone ( Raphus cucullatus ).

Perché si è estinto?

L'arrivo dell'uomo sulle isole, non solo ha portato la minaccia della caccia diretta . Gli uomini trasportavano maiali, ratti, cani e altri animali introdotti sull'isola. Queste specie furono senza dubbio un fattore determinante nell'estinzione del dodo.

A causa della natura docile di questi animali e delle loro abitudini di vita, sono diventati facili prede per questi nuovi predatori. Non solo individui adulti. La nidificazione sul terreno è uno svantaggio enorme rispetto ai predatori.

Per quanto riguarda l'uomo, va notato che è il principale responsabile dell'estinzione di questo animale. L' incursione nel loro habitat nel diciassettesimo secolo portò alla sua estinzione intorno al 1662 . In meno di un secolo la specie ha smesso di avvistare.

Il suo sfruttamento come cibo e la spensieratezza degli uomini dell'epoca portarono questa specie all'estinzione. La specie era presente solo in questa regione ed è emersa come risultato dell'evoluzione isolata su un'isola. Non erano addestrati a competere con altri animali per le risorse che avevano sempre.

Le piume, in particolare quelle del dodo bianco, erano molto preziose e anche questi animali venivano cacciati per loro.

Cibo e habitat

Nelle Isole Mauritius c'è una stagione secca e una stagione umida. Si ritiene che il dodo sia stato adattato a questa situazione. Ha accumulato riserve di grasso durante la stagione delle piogge da utilizzare durante la stagione secca.

Per quanto riguarda la loro dieta, si ritiene che la loro dieta fosse associata all'albero di tambalacoque . Questo albero noto anche come un albero dodo, è un albero endemico di queste isole e vive a lungo. Il suo legno è molto apprezzato e si ritiene che il dodo si sia nutrito dei semi di questo albero.

Altri semi, piccoli insetti e frutti erano probabilmente il loro cibo principale sebbene non sia stato descritto molto sull'argomento nei testi dell'epoca.

estinzione

Come abbiamo visto, ci sono state diverse ragioni che hanno portato alla scomparsa di questo uccello. Non solo le specie sono ora estinte, il dodo è un esempio di estinzione che avrebbe potuto essere evitato .

L'arrivo di uomini nelle isole significava il declino della vita dei dodos, animali senza un istinto di difesa, perirono come prede per uomini e altri animali. Essendo la loro presenza limitata a un paio di isole e a causa della caccia intensiva, sono scomparsi in breve tempo.

Se l'essere umano avesse disperso la specie in altri luoghi, forse questa specie rimarrebbe tra noi. Alcuni esemplari furono prelevati dalle isole ma solo come individui isolati e in molti casi già sezionati.

Dal 1662 sono state raccolte successive testimonianze di avvistamenti di dodo, tuttavia non sono affidabili. Esse risalgono anche a qualche decennio dopo il 1662. Sebbene la specie non fosse completamente estinta, ci sarebbero pochissime copie che sparirebbero pochi anni dopo.

Scopri anche in milanospettacoli.com:

  • Animali marini preistorici
  • Uccelli in pericolo di estinzione in Spagna
  • Curiosità del Grifone

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché il dodo è stato estinto?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

Raccomandato

Alternative al mulino a vento: turbine subacquee o senza lama
2019
7 catastrofi naturali causate dall'uomo
2019
Suggerimenti per la progettazione di piccoli giardini
2019