Perché il cane venadero è in pericolo di estinzione?

Il cane venadero è un canide che vive da Panama al nord dell'Argentina. È un canide molto primitivo. Nonostante l'enorme estensione in cui vive, è un animale molto poco conosciuto . La sua timidezza davanti alla presenza umana, rende le minuscole jaurie in cui vive sono molto poco osservate.

Ultimamente si specula sulla base della scomparsa del cane estivo dalle aree in cui viveva, chiedendosi in questi luoghi: perché il cane estivo è in pericolo di estinzione ?

Continua a leggere milanospettacoli.com e saprai le ultime notizie sul cane della giungla:

Morfologia del cane venadero

Il cane venadero, Speothos venaticus, chiamato anche aceto volpe, cane della giungla, cane di montagna o cane acquatico, è un canide il cui aspetto ricorda da vicino quello di una mustelide.

Questo può misurare da 23 a 30 cm. fino alla croce, e misura da 60 a 75 cm., essendo il suo peso da 5 a 7 kg., e le sue zampe e la coda sono corte. Ha un collo corto e spesso, testa quadrata con orecchie piccole e rotonde e muso corto. Ha un aspetto complessivo molto compatto.

La sua pelliccia è di colore bruno-rossastro, più scura nella parte superiore della colonna vertebrale e più chiara sui fianchi. Nel petto e nelle gambe i capelli sono più corti e molto scuri.

Abitudini del cane di montagna

I cani della giungla sono eccellenti nuotatori. Tanto che tra le dita hanno membrane interdigitali .

Il cane venadero è anche chiamato volpe aceto perché segna il suo territorio con un aroma molto acetico che ricorda l'aceto. Le femmine hanno un'abitudine curiosa: segnano superfici verticali verticali sulle loro gambe.

Un'altra usanza peculiare del cane venadero è che dopo essere stato allattato dalla madre, il padre prende i cuccioli per lavarli. I cani Venadero vivono in piccole jaurie composte da 4 a 12 individui.

Alimentazione del cane Venadero

I cani Venadero possono essere diurni, notturni o crepuscolari. La loro attività sarà sviluppata in base alla caccia che devono praticare. Cacciano collettivamente come i lupi. Le sue prede più comuni sono: agoutis, balle, capibara, uccelli, capibara, cervi, roditori, rane e persino pecari. Non disdegnano le carogne.

Habitat del cane venadero

Il cane venadero vive in foreste remote alte meno di 1500 metri. Le giungle dense non ti attraggono. Abbiamo già commentato prima che da Panama al nord dell'Argentina si possono trovare cani estivi.

Le uniche condizioni affinché questa specie di canide non scompaia dal suo habitat, sono due: la prima che l'essere umano non intervenga nel suo territorio. L'industria agricola, il legname, il petrolio, l'industria del gas; o strade, fattorie, villaggi, ecc., sono causa della scomparsa di quell'ambiente dei cani venadero.

L'altra ragione è la siccità o l'essiccazione dei loro territori . Dove si sono verificate queste due circostanze, i cani venadero sono emigrati. Nei parchi nazionali e nelle aree protette il cane venadero non ha problemi.

Specie molto antiche

Il cane venadero è una specie con un passato remoto, ma il suo presente è incerto in quali aree, come l'Ecuador. Prima c'era una specie frequente, ma ora è temuta per il suo futuro. A Panama, è in fase di sviluppo un importante programma di conservazione per reintrodurre la specie .

Articoli che potrebbero interessarti ...

  • Mammiferi in pericolo di estinzione
  • Dove vive l'armadillo gigante?
  • Perché il dodo si estinse?

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché il cane venadero è in pericolo di estinzione?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Animali in pericolo di estinzione.

Raccomandato

È normale che il mio gatto russi?
2019
Perché i cavalli piagnucolano?
2019
Inquinamento atmosferico e problemi di salute
2019