Perché il cane piange quando è solo?

Vedi i file dei cani

A volte, quando usciamo da casa per fare una semplice commissione, i cani diventano estremamente tristi e iniziano a piangere, sai perché succede? I cani sono animali sociali e non si sentono a proprio agio a passare la giornata da soli.

Oltre a piangere, alcuni cani lasciati soli tendono a mordicchiare e fare piccoli danni alla casa. In questo articolo di milanospettacoli.com ti daremo alcuni consigli per evitare che ciò accada e ti insegneremo a gestire la tua solitudine.

Continua a leggere e scopri perché il cane piange quando è solo :

Perché il cane piange quando te ne vai?

Come i suoi parenti più stretti, i lupi, il cane è un animale sociale che vive allo stato brado in natura. Pur essendo in una casa, il cane sente di far parte di quel circolo sociale e quando usciamo e restiamo assolutamente soli il cane tende a rattristarsi e, in casi estremi, a soffrire della nota ansia da separazione.

Ciò è dovuto a un " hyperapego " che il cane ha con noi nella paura che non lo cercheremo più. Al contrario, un cane mentalmente sano è in grado di gestire la sua solitudine e imparare a non piangere quando te ne vai. Cosa puoi fare Continua a leggere

Insegnagli a gestire la sua solitudine

È molto importante che il tuo cane impari a rimanere da solo in modo che non soffra di stress e possa intrattenersi ogni volta che parti. L'ansia da separazione o semplicemente il pianto è un atteggiamento negativo che non è affatto desiderato in nessun essere vivente.

Il primo passo per insegnare al nostro cane a gestire la solitudine e rimanere da soli sarà quello di farci con vari giocattoli in modo che l'animale inizi a divertirsi da solo, addestrando:

  • giochi di intelligenza
  • ossatura
  • giocattoli
  • teethers

Lo strumento più appropriato è senza dubbio il kong, che tratta efficacemente l'ansia da separazione. Non sai come funziona? È un giocattolo totalmente sicuro e affidabile in cui introduciamo patè o alimenti secchi (in questo caso metteremo cibo umido per renderlo più difficile da rimuovere). L'animale non può mettere tutta la bocca nel kong, quindi devi mettere la lingua a poco a poco e andare a prendere il cibo.

Non è un'attività semplice, il cane avrà bisogno di molto tempo per rimuovere tutto il cibo dal giocattolo e ciò significa che si sentirà divertito e occupato più a lungo. Questo è un trucco ampiamente usato in tutto il mondo, incluso nei rifugi, dove i cani soffrono della mancanza di stabilità emotiva di cui hanno bisogno.

Altri consigli per impedire al cane di piangere:

Oltre all'uso del kong e dei vari giocattoli che dobbiamo distribuire nell'area in cui il cane alloggerà, ci sono altri trucchi che possono funzionare (o almeno aiutare) in questo momento molto complicato:

  • Un ambiente confortevole, caldo e rumoroso ti farà sentire a tuo agio e al sicuro. Lascia su una radio o un orologio che fa rumore in modo da non sentirti affatto silenzioso.
  • Un letto soffice e persino uno a forma di caverna ti consoleranno e ti aiuteranno a superare questo momento.
  • Passalo sempre prima di partire in modo da sentirti stanco e dormire quando esci, puoi persino pensare a praticare un esercizio attivo con il tuo animale domestico.
  • Dargli da mangiare prima di partire e sempre dopo la passeggiata, mai prima d'ora, per evitare possibili torsioni allo stomaco.
  • Adottare un altro cane da un rifugio in modo che sia l'interazione che l'interazione possano essere il miglior rimedio per tutti. Naturalmente, dedica tempo alle presentazioni tra i due in modo che l'adozione sia un successo clamoroso e diventi i migliori amici.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché il cane piange quando è solo?, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Problemi di comportamento.

Raccomandato

Come spaventare i gatti randagi?
2019
Vantaggi degli alberi urbani
2019
Cosa sono i rifiuti organici e inorganici: esempi
2019