Perché i cani si odorano?

Vedi i file dei cani

Sicuramente molte volte cammini per strada e, quando hai incontrato molti cani che attraversano e odorano i loro mozziconi, ti sei chiesto: perché i cani si odorano ? Sebbene questa usanza non sia molto igienica o piacevole per l'uomo, la risposta è più complicata di quanto si pensi e riguarda la "chimica".

Se vuoi sapere perché i cani si odorano l'un l'altro, non perdere questo articolo di milanospettacoli.com dove spiegheremo in dettaglio i motivi per cui i cani devono sempre seguire questo rituale quando incrociano con altri della stessa specie.

Rivelato segreto: comunicazione chimica

Sebbene vedere due cani che fiutano l'ano non sia una situazione molto comoda per i proprietari, la verità è che è così che i cani raccolgono tutte le informazioni personali degli altri compagni canini. Dall'età, dal sesso, da ciò che hanno mangiato, dalla razza o persino dall'umore dei loro omonimi; I cani sono in grado di raccogliere tutti questi dati annusando da dietro.

Ed è che a differenza degli umani, che hanno un senso dell'olfatto molto meno avanzato, i migliori amici dell'uomo (come spesso vengono chiamati) hanno il senso dell'olfatto tra 10.000 e 100.000 volte più sviluppato di noi. Quindi, quando un cane annusa il sedere di un altro con il suo muso, ciò che sta facendo è raccogliere le informazioni necessarie per conoscere meglio il suo compagno canino e quindi essere in grado di socializzare correttamente con esso. Questo si chiama " comunicazione chimica ", un termine coniato dalla United States Chemical Society (ACS), che ha scoperto che i cani si relazionavano e comunicavano attraverso la chimica che i loro corpi emanano con odori., come molti animali.

Ghiandole anali e organo di Jacobson

Qual è la ragione per cui i cani possono raccogliere tutte queste informazioni semplicemente annusando l'ano del loro partner? La risposta è le ghiandole anali . Questi sacchi o ghiandole anali sono due piccoli sacchetti che si trovano uno su ciascun lato dell'ano dell'animale e che contengono tutte le informazioni chimiche dell'animale attraverso le secrezioni che produce.

Nel 1975, il dottor George Preti, chimico del Monell Chemical Senses Center nello stato americano di Filadelfia, fece uno studio sulle secrezioni delle ghiandole anali di coyote e cani e scoprì le principali sostanze chimiche e gli aromi che le costituivano. Quindi, risulta che il percorso di comunicazione chimica di questi animali è un composto formato da trimetilammina e diversi acidi grassi, che consente, attraverso il loro odore, di conoscere la genetica e il loro stato immunologico. In questo modo, ogni cane emana un odore caratteristico perché ognuno ha una certa dieta e un diverso sistema immunitario ed emotivo.

Oltre al senso dell'olfatto, i cani (come molti altri vertebrati, come i serpenti) hanno un sistema olfattivo ausiliario, ed è l'organo Jacobson o organo vomeronasale. Questo membro si trova tra il naso e la bocca dei cani, in particolare nell'osso vomer, e grazie ai suoi neuroni sensoriali che inviano le informazioni raccolte direttamente al cervello dell'animale, è in grado di rilevare diversi composti chimici, di solito feromoni. Quindi i cani sono specializzati nell'odore delle ghiandole anali dei loro compagni e quindi in grado di riconoscere le loro emozioni e il loro stato fisico .

Odore e memoria olfattiva

Il senso più sviluppato dei cani, come è noto, è l'olfatto, che è 10.000 volte più sensibile del loro senso del gusto, per esempio. Poiché sono nati ciechi e sordi, i cuccioli appena nati lo usano già perché hanno bisogno di trovare i capezzoli della madre che li odorano per nutrirsi. Una volta che crescono e diventano adulti, i cani hanno tra i 150 e i 300 milioni di cellule recettive agli odori (rispetto a 5 milioni di umani) e questo li rende esperti nel rilevare tutti i tipi di aromi. Pertanto, questi animali vengono utilizzati come persone alla ricerca di cani, rilevamento di esplosivi, tracciabilità dei farmaci o persino per il rilevamento di malattie nell'uomo. Inoltre, il senso dell'olfatto ha una funzione molto importante per la riproduzione dei cani ed è che quando le femmine sono in calore, le loro ghiandole emettono alcuni feromoni in modo che i maschi sappiano che sono ricettivi.

Oltre ad essere il senso più sviluppato, i cani hanno anche una memoria olfattiva molto efficace e sono in grado di ricordare l'odore di altri cani, anche se non si vedono da anni, grazie all'odore dell'altro come personalizzato ogni volta che si incontrano di nuovo. La sua area olfattiva raggiunge i 150 cm2, mentre l'area degli umani è di 5 cm2, quindi useranno sempre gli odori per riconoscere e ricordare noi e gli altri animali.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché i cani si odorano?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

Raccomandato

Perché il pesce rosso è aggressivo
2019
Pianta di Sendo
2019
La carne cruda fa bene ai cani?
2019