Malto per gatti - Usi diversi e con che frequenza offrirlo

Vedi file Cats

I gatti sono animali particolarmente puliti che trascorrono ore a governare. Quando leccano ingeriscono molti capelli. Se vivi con un gatto, probabilmente lo hai visto vedere tossire e persino vomitare palle di pelo.

Questo è quando alcune persone si rivolgono al malto per gatti, un prodotto molto utile di origine naturale che migliora la digestione e il transito intestinale del nostro gatto.

Scopri in milanospettacoli.com tutto ciò che riguarda il malto per gatti, comprese le dosi necessarie, a quale età dovrebbe essere offerto o informazioni sul vomito. Tutti i vantaggi di questo prodotto di seguito:

Che cos'è il malto?

Il malto per gatti è una pasta di colore simile al miele e una consistenza più densa . È composto principalmente da oli e grassi vegetali, estratto di malto, fibre, latticini e lievito. È anche frequente che contengano coloranti, conservanti e vitamine.

Nel mercato ci sono numerosi marchi con diversi formati. Il più frequente è sotto forma di un tubetto di dentifricio. La composizione varia leggermente a seconda della marca ma la base è l'estratto di malto. Alcuni gatti mostrano una predilezione per un particolare marchio e lo mangiano più avidamente di altri marchi.

Cos'è il malto per i gatti?

I gatti nella loro toelettatura quotidiana ingeriscono numerosi peli morti che avanzano attraverso il loro sistema digestivo e possono formare palline sempre più grandi. Sono chiamati tricobezoari o più comunemente noti come palle di pelo .

La lingua del gatto come possiamo vedere nell'immagine ha spine o proiezioni di cheratina chiamate papille, che li aiutano a spazzolare i capelli e rimuovere lo sporco. Ma contribuiscono anche a perdere i capelli deboli e quindi a ingerirli.

Le palle di pelo di gatto possono accumularsi nell'intestino, nello stomaco o nell'esofago. Se il gatto tossisce ed espelle facilmente la palla significa che non è passato dall'esofago. Se invece la tosse è accompagnata da nausea, mancanza di appetito e vomito con cibo mezzo digerito, la palla viene depositata nello stomaco o nell'intestino tenue. Se il nostro gatto soffre di stitichezza e mancanza di appetito, ciò può essere dovuto a una palla di pelo alloggiata nell'intestino crasso.

Il malto aiuta ad eliminare questi peli in eccesso ingeriti attraverso le feci. Ha un effetto lassativo e aiuta a migliorare il transito intestinale. Ecco perché è adatto anche a lievi problemi di costipazione. In breve, aiuta i peli che il nostro gatto ingerisce ad essere espulso senza problemi in tutto il sistema digestivo.

Come do il mio malto al mio gatto?

Come ben sapete, ogni gatto è un mondo; Alcuni amano il malto, lo mangiano direttamente dal contenitore e lo leccano senza problemi. Altri, d'altra parte, saranno più riluttanti e non vorranno mangiarlo volentieri.

In questo caso, possiamo mettere una piccola quantità di malto su una gamba o all'angolo della bocca del gatto per leccarlo. Non ti piacerà troppo e proverai a portarlo via con le leccate. Puoi anche provare a mescolare il malto con il cibo, anche se a causa della consistenza della pasta potrebbe non essere il più appropriato.

Potresti dover inseguire il tuo gatto in giro per casa ogni volta che ti tocca il malto, ma è qualcosa che sarà apprezzato nel tempo e puoi vedere subito i risultati.

Non ha cattivo gusto per i gatti, quindi si abituerà a prenderlo nel tempo. Puoi anche provare diversi marchi fino a trovare quello ideale per il tuo gatto.

Quanto dovrei dargli? E quanto spesso offrirlo?

In ogni dose con una palla è sufficiente la dimensione di una mandorla o nocciola. Se al tuo gatto piace, puoi dargli un po 'di più.

Per un gatto a pelo corto dovrebbero bastare due colpi alla settimana . Nel caso di gatti con i capelli lunghi, quattro volte a settimana. In periodi di muta o se osserviamo che il nostro gatto tossisce molto, possiamo dargli malto ogni giorno fino a quando non vediamo un miglioramento.

Il malto non sostituisce la spazzolatura

Non dobbiamo dimenticare che una buona spazzolatura è essenziale per la salute del nostro gatto. Con esso eliminiamo la maggior parte dei peli deboli, polvere o sporco che il nostro gatto può ingerire quando lecca. Dobbiamo scegliere la spazzola appropriata per i peli del nostro gatto e spazzolare regolarmente.

Nei gatti a pelo corto, uno o due pennelli a settimana sono sufficienti, ma i gatti a pelo lungo se ricevono una spazzolatura giornaliera sarebbe l'ideale. Scopri i pennelli per gatti a pelo corto e i pennelli per gatti a pelo lungo.

Se non riesci a spazzolarti tutti i giorni, assicurati di spazzolarlo correttamente almeno una o due volte a settimana . Pertanto, oltre a rafforzare il legame con il tuo gatto partecipando con lui alla toelettatura, lo aiuterai a mantenere la sua pelliccia sana e ridurre considerevolmente i peli ingeriti. Non dimenticare che in primavera e in autunno, nei periodi di muta, dovresti spazzolarti molto più spesso.

Gatti e malto

Come abbiamo visto, il malto è un prodotto molto utile per i gatti . Combinato con una buona spazzolatura aiuterà il nostro gatto a vivere con le palle di pelo.

A volte gli ostacoli causati da palle di pelo possono essere un problema; Se le palline sono accompagnate da sangue o il gatto soffre di costipazione prolungata, rivolgersi al veterinario.

Non dobbiamo dimenticare che i gatti leccano, leccano molto. Ogni giorno investono tempo nella cura e nella cura della pelliccia. Questo è il motivo per cui non dovremmo aver paura se, nonostante gli dessero malto e li spazzolassero di tanto in tanto, tossiscono ed espellono i capelli ingeriti. È qualcosa di normale e ogni volta che non è qualcosa di esagerato non dovremmo preoccuparci.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Malta per gatti - Usi diversi e con quale frequenza offrirlo, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Extra Care.

Raccomandato

Cosa fare se il mio cane viene morso da uno scorpione
2019
Parvovirus nei cuccioli appena nati
2019
14 animali senza cervello: elenco e foto
2019