Malattie dell'occhio nei cani

Vedi i file dei cani

In questo articolo di milanospettacoli.com esamineremo le malattie degli occhi nei cani che si verificano più comunemente. Sebbene gli occhi abbiano meccanismi protettivi come la terza palpebra o le lacrime, sono sensibili alle alterazioni dovute a fattori meteorologici, corpi estranei, batteri, cause congenite, ecc. Qualsiasi segno di un problema agli occhi come secrezione, dolore, gonfiore o arrossamento è un motivo per la consultazione veterinaria, poiché molti di questi disturbi, se non curati, possono finire nella cecità.

Continua a leggere per scoprire le malattie degli occhi nei cani più comuni e vai dal veterinario con tutte le informazioni.

Elenco delle malattie degli occhi nei cani

Le malattie oculari più frequenti nei cani sono le seguenti:

  • Prolasso della ghiandola lacrimale della terza palpebra
  • congiuntivite
  • Cheratocongiuntivite secca
  • epifora
  • Ulcere corneali
  • cataratta
  • Uveite anteriore
  • glaucoma
  • cheratite
  • Tumori delle palpebre

Successivamente, parleremo in dettaglio di ciascuna di queste condizioni oculari, spiegando i suoi principali sintomi e trattamenti.

Prolasso della ghiandola lacrimale della terza palpebra

Iniziamo questa revisione delle malattie degli occhi nei cani a causa di un disturbo frequente, noto come occhio di ciliegio, che non è altro che l'esposizione della ghiandola lacrimale situata nella terza palpebra. Questa ghiandola fuori posto irrita la superficie oculare e può causare congiuntivite. Questo problema è un difetto congenito in razze come cocker o beagle.

Il trattamento deve essere chirurgico . Poiché questa ghiandola produce una buona parte delle lacrime, se viene rimossa possiamo avere problemi agli occhi asciutti, quindi è più consigliabile trasferirla, anche se dobbiamo sapere che, nel tempo, il problema potrebbe essere ripetuto.

congiuntivite

Questa malattia dell'occhio nei cani comporta infiammazione della congiuntiva, causando arrossamento e secrezione. Esistono diverse cause alla base della congiuntivite canina, come un'allergia, che potrebbero colpire entrambi gli occhi o corpi estranei, in cui ne risentirebbe solo uno. La congiuntivite può essere di diversi tipi :

  • Serosa : con secrezione chiara, trasparente e acquosa, solitamente causata da vento o polvere. Produce prurito.
  • Mucoid : con secrezione mucosa che ha origine nei follicoli della terza palpebra dopo la reazione causata da qualsiasi irritante o infezione.
  • Purulento : con la presenza di pus per azione dei batteri. Questa secrezione formerà croste sulle palpebre.

Il trattamento passa per scoprire la causa. È necessario pulire l'occhio o gli occhi interessati e applicare l'antibiotico indicato dal veterinario.

Cheratocongiuntivite secca

Questa malattia dell'occhio nei cani è anche chiamata occhio secco . La causa è un disturbo nelle ghiandole lacrimali che porta a una produzione lacrimale insufficiente, che provoca l'essiccazione della cornea. Il segno caratteristico di questa malattia è la comparsa di una secrezione spessa, mucosa o mucopurulenta, perché le lacrime hanno uno strato acquoso, che è quello che è interessato dalla cheratocongiuntivite e un altro strato mucoso. Se osserviamo questa secrezione nel nostro cane, che di solito è accompagnata da un occhio sordo, dobbiamo andare dal veterinario perché, se prendiamo il tempo per curare, la cornea può essere colpita e può verificarsi la cecità.

Esistono diverse cause per spiegare la secchezza oculare, come malattie immuno-mediate, lesioni nelle ghiandole lacrimali dovute a cimurro, Addison, ecc. Altri casi sono idiopatici. Il veterinario arriva a questa diagnosi misurando il volume lacrimale dell'occhio con il test di Schirmer . Il trattamento, basato su immunosoppressori, sarà a vita. C'è un'opzione chirurgica ma è controversa.

epifora

Potremmo definire l'epifora come la malattia dell'occhio nei cani caratterizzata da lacrimazione continua . L'umidità sulla pelle può causare infiammazione e infezione. È principalmente un problema estetico, ma può essere un sintomo di malattie o rivelare la presenza di un corpo estraneo, quindi la necessità di consultare il veterinario.

L'epifora è comune nelle razze come il barboncino, il maltese o il pechinese, che avranno una macchia marrone rossastra sotto l'occhio . La reazione delle lacrime con la luce è responsabile di questi punti. Possono essere somministrati farmaci che evitano questa reazione, che, sebbene la lacrimazione continui, la colorazione scompare. Un'altra opzione terapeutica è la chirurgia, ma dopo ciò potrebbe verificarsi l'effetto opposto, cioè un occhio secco.

Ulcere corneali

L'ulcera corneale è una lesione che colpisce lo strato medio e interno della cornea . Molto spesso questa malattia dell'occhio nei cani ha origine nel trauma, ma altre ulcere possono essere associate a cheratocongiuntivite secca, diabete o sindrome di Addison.

L'ulcera provoca molto dolore, lacrimazione e fotofobia. Alcuni possono essere visti come aree sfocate. Il veterinario può confermare la loro presenza instillando fluoresceina negli occhi, in quanto li colora di verde. È importante andare dal veterinario rapidamente perché, se il danno progredisce, il cane potrebbe perdere l'occhio. Vengono prescritti farmaci e, se non funziona, viene utilizzata la chirurgia. L' ulcera indolente, tipica di alcune razze come il pugile, il barboncino o il Samoiedo, è un tipo specifico di ulcera che richiede tempo per guarire.

cataratta

Cataratta significa perdita di trasparenza dell'obiettivo. Alcuni di noi possono vederli come film grigi dietro la pupilla. Questa malattia degli occhi dei cani è generalmente di origine ereditaria. La cataratta congenita o giovanile è stata descritta in numerose razze come cocker, westy, schnauzer, barboncino, dorato, labrador o husky. Compaiono prima dei sei anni e in entrambi gli occhi, anche se non sempre contemporaneamente. La cataratta acquisita, d'altra parte, è una conseguenza dell'invecchiamento o di altre malattie. Sono cataratte senili che iniziano al centro dell'obiettivo e si diffondono. Il trattamento è chirurgico, sebbene alcune cataratte giovanili si riassorbano spontaneamente entro un anno.

Uveite anteriore

Questa malattia dell'occhio del cane è anche conosciuta come occhio molle . Infiamma l'iride e il corpo ciliare, che continua fino all'iride e produce umor acqueo. È un sintomo comune a diverse malattie. Produce molto dolore, lacrimazione, arrossamento, fotofobia e sporgenza della terza palpebra. La pupilla appare nana e fa fatica a reagire alla luce. È anche possibile osservare una nebbia sopra l'occhio.

Il trattamento di questa patologia oculare comporta la scoperta della causa e l'inizio del trattamento precoce.

glaucoma

Questa malattia agli occhi nei cani è grave e può causare cecità. Si verifica quando viene prodotta una quantità maggiore di umor vitreo rispetto a quella eliminata, aumentando così la pressione all'interno dell'occhio, che produce alterazioni del nervo ottico e della retina. Può essere primario, ereditario in razze come beagle, cocker o basset o secondario, il risultato della complicazione di un'altra malattia che sarà necessaria per il trattamento o il trauma.

Il glaucoma che si manifesta in modo acuto produce dolore, lacrimazione, occhi induriti, nebbia corneale e pupilla allargata. Il glaucoma cronico allarga e sporge il bulbo oculare di un occhio che sarà già cieco. Proprio per evitare questa cecità, il glaucoma acuto deve essere trattato immediatamente, impiantando un farmaco che abbassa la pressione intraoculare. Puoi anche ricorrere alla chirurgia. Nel glaucoma cronico, l'escissione deve essere valutata, poiché l'occhio, sebbene cieco, può ancora ferire ed è soggetto a lesioni.

cheratite

Conosciuta anche come una nuvola nell'occhio, questa malattia dell'occhio nei cani consiste nell'infiammazione della cornea, che diventa torbida e perde trasparenza. Compaiono lacrimazione intensa, fotofobia e sporgenza della terza palpebra.

Esistono diversi tipi di cheratite nei cani, come ulcerativi, infettivi, interstiziali, vascolari e pigmentari. Tutti dovrebbero essere trattati per impedire loro di portare alla cecità.

Tumori delle palpebre

Infine, in questa revisione delle malattie degli occhi nei cani, evidenziamo i tumori palpebrali, con l' adenoma nelle ghiandole di Meibomio il più comune. Sono ghiandole che si trovano nelle palpebre e producono una sostanza sebacea. Questi tumori sembrano cavolfiori, singoli o multipli.

Altri tumori frequenti nelle palpebre sono adenomi sebacei, che di solito sono benigni e compaiono nei cani più anziani. Puoi anche vedere papillomi, simili a verruche, causati dal papillomavirus orale canino. In tutti i casi si consiglia di rimuoverli perché uno sfregamento continuo con essi può causare lesioni corneali.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Malattie degli occhi nei cani, ti consigliamo di andare alla nostra sezione Problemi agli occhi.

Raccomandato

Cosa fare se il mio cane viene morso da uno scorpione
2019
Parvovirus nei cuccioli appena nati
2019
14 animali senza cervello: elenco e foto
2019