Malattia di Von Willebrand nei cani - Sintomi e trattamento

Vedi i file dei cani

Hai notato che il tuo cane sanguina troppo dalle gengive o dal naso senza una ragione apparente? O ci vuole molto tempo per curare una piccola ferita quando viene fatta per caso? Bene, se le tue risposte sono affermative, il tuo animale domestico potrebbe avere questa patologia del sangue che spiegheremo di seguito, specialmente se appartiene a una delle oltre 50 razze che hanno maggiori probabilità di portarlo.

Scopri con questo articolo di milanospettacoli.com in che modo influenza la malattia di von Willebrand nei cani, il disturbo della coagulazione del sangue ereditario più comune nei canidi. Cos'è questa anomalia, quali sintomi provoca, come viene diagnosticata, quali trattamenti ci sono e come può influenzare la routine del tuo animale domestico, tutto questo e altro è ciò che imparerai se continui a leggere.

Che cos'è la malattia di von Willebrand?

La malattia di Von Willebrand (EVW) è una patologia del sangue causata dalla mancanza del fattore di Von Willebrand (FVW), una glicoproteina esistente nel sangue ed essenziale per la coagulazione delle lesioni vascolari. Inoltre, questa proteina è responsabile del trasporto del fattore VII della coagulazione in modo che la sua carenza causi un'unione anormale delle piastrine nel sangue, causando un sanguinamento eccessivo anche in ferite molto lievi. Questa anomalia è la malattia della coagulazione del sangue più ereditaria nei cani e viene confrontata con l'emofilia nell'uomo. È causata da una mutazione genetica e può svilupparsi sia nei cani maschi che nelle femmine, anche se alcune razze hanno molte più probabilità di soffrire.

Esistono 3 tipi di malattia di von Willebrand noti in base alla funzione e alla concentrazione del fattore VW nel sangue testato in più di 50 gare e si distinguono per le seguenti caratteristiche:

  • Tipo 1 : è la forma più comune di patologia e causa sintomi da lievi a moderati. Le razze che hanno maggiori probabilità di soffrire di questo tipo sono i doberman, l'airedale e il terrier di Manchester, il golden retriever, i barboncini o le poddles, i pastori tedeschi, l'akita inu, lo schnauzer in miniatura e il corgi gallese Pembroke. I cani affetti da questo tipo di EVW possono condurre una vita normale tranne quando si verificano emorragie da traumi o interventi chirurgici.
  • Tipo 2 : provoca sintomi da moderati a gravi e le razze che hanno maggiori probabilità di soffrirne sono le parentesi graffe tedesche a pelo corto e il pelo corto tedesco.
  • Tipo 3 : provoca sintomi da gravi a molto gravi e il Chesapeake retriever, i pastori delle Shetland e i terrier scozzesi hanno maggiori probabilità di soffrire. I cani affetti da tipo 2 e tipo 3 di EVW spesso soffrono di episodi di sanguinamento ripetuto.

Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che i cani con malattia di von Willebrand sono a maggior rischio di squilibri ormonali e diventano cani con ipotiroidismo.

Sintomi della malattia di von Willebrand nei cani

I sintomi più gravi della malattia di Von Willebrand possono manifestarsi dopo che il cane compie un anno di età e sono:

  • Sanguinamento dalla bocca o dalle gengive
  • Sanguinamento eccessivo quando si perdono i denti da latte
  • Naso dal naso o epistassi
  • Sanguinamento nelle feci
  • Sanguinamento vaginale eccessivo nei cicli di calore o nelle consegne
  • Sanguinamento nelle urine o ematuria
  • anemia
  • Sanguinamento eccessivo dopo un intervento chirurgico o un trauma
  • Eccessivi lividi sulla pelle senza motivo apparente

Fortunatamente, la maggior parte dei cani che soffrono di questa patologia ha sintomi molto più lievi come la guarigione tardiva delle lesioni vascolari a causa della scarsa adesione delle piastrine nel sangue causata, forse, mentre giocano o semplicemente tagliando le unghie a poco più di quanto tocchi. Ma questi sintomi sono molto difficili da rilevare dai proprietari dei cani poiché in generale, non siamo medici né siamo in tema di plasma sanguigno, quindi la malattia di von Willebrand spesso non viene diagnosticata fino a quando il cane non deve essere operato da una lesione chirurgica di routine, castrazione, ecc ... e gli avvisi del medico. La buona notizia è che i sintomi di solito migliorano man mano che il cane invecchia ma, comunque, dovresti andare dal veterinario non appena rilevi un'anomalia nella coagulazione del sangue del tuo animale domestico.

Il modo per diagnosticare l'EVW nei cani è con un esame del sangue noto come "tempo di sanguinamento dalla mucosa orale (TSMB), che indica come il suo nome indica quanto tempo impiega una piccola ferita fatta nelle gengive della bocca della bocca Inoltre, viene eseguito anche un esame del sangue intero per determinare la quantità del fattore VW esistente, nonché un test del DNA per identificare i cani che presentano i sintomi e i portatori della patologia. il più affidabile per diagnosticare la malattia.

Trattamento della malattia di von Willebrand nei cani

Sfortunatamente, la malattia di Von Willebrand nei cani non ha cura, ma può essere controllata e i trattamenti mirano ad alleviare la quantità di sanguinamento, controllando il sanguinamento e correggendo qualsiasi causa sottostante che può influenzare i nostri animali domestici.

Per i sintomi più lievi causati da ferite esterne possiamo usare bende, bendaggi per la pressione, colle per la pelle o varie suture per controllare il sanguinamento fino a quando la lesione vascolare finisce per coagulare.

Nel caso di interventi chirurgici, i medici somministreranno agli animali farmaci che contengono fattori di coagulazione e potrebbe essere necessario effettuare trasfusioni di sangue fresco o di plasma fresco una o più volte per ripristinare i livelli di fattore VW durante l'operazione.

Quale vita dovrebbe condurre un cane con la malattia di von Willebrand?

I cani che hanno il tipo 1 dell'EVW con sintomi lievi o moderati possono condurre una vita normale ma dovresti sempre monitorare e supervisionare le attività che svolgono, specialmente quando vengono fatte piccole ferite per guarirle immediatamente e impedire loro di giocare bruscamente con noi o altri cani al fine di evitare lividi, lesioni articolari o emorragie più gravi. Inoltre, dovremmo evitare di regalare giocattoli per cani con angoli o spigoli vivi e ossa o ossequi duri per prevenire sanguinamenti dalla bocca o dalle gengive.

Nel caso di cani con i tipi 2 e 3 della malattia di Von Willebrand che presentano sintomi più gravi, come abbiamo già detto in precedenza, sarà necessaria la somministrazione di farmaci coagulanti e trasfusioni di sangue o plasma fresco durante l'intervento chirurgico, così come la supervisione e la limitazione di alcune attività fisiche per mitigare il maggior danno possibile. E ovviamente, non dovremmo mai dare a questi cani anticoagulanti, antiaggreganti o antinfiammatori non steroidei (FANS) in qualunque forma abbiano la patologia; né alcuni integratori alimentari ad alte dosi come vitamine C ed E, acidi grassi omega-3 e quelli contenenti proantocianidine (antiossidanti naturali).

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Malattia di Von Willebrand nei cani - Sintomi e trattamento, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione Malattie ereditarie.

Raccomandato

Il mio cane ha una vulva gonfia
2019
Il rottweiler è pericoloso?
2019
Cosa significano le posizioni dei cani che dormono?
2019