L'impatto ambientale dell'anidride carbonica

L'anidride carbonica è uno dei gas più inquinanti presenti nell'ambiente. Attualmente, gran parte delle attività umane emettono elevate quantità di anidride carbonica e con l'aumento dello sviluppo economico e sociale, questa cifra aumenterà. Pertanto, è necessario adottare misure globali per combattere queste emissioni.

In questo articolo, parliamo dell'impatto ambientale dell'anidride carbonica .

Fonti di emissione di biossido di carbonio e più dati

L'anidride carbonica proviene da due tipi di fonti, naturale e antropogenica. Tra le fonti naturali di emissione di CO2 vi sono la respirazione degli animali, i processi di fossilizzazione, gli incendi boschivi o le eruzioni vulcaniche. Tra le fonti antropogeniche di emissione di CO2 ci sono processi industriali, combustione di rifiuti o rifiuti, combustione di combustibili fossili per ottenere energia, mezzi di trasporto e altre attività umane. In questo altro articolo ti diciamo di più sulle principali fonti di emissione di CO2.

Sono le fonti antropogeniche di anidride carbonica che non hanno smesso di crescere negli ultimi decenni. Attualmente, la concentrazione di CO2 atmosferica è di circa 390-400 ppm (con giorno notturno, posizione e variazioni stagionali). Dalla fine del 19 ° secolo, il tasso di aumento delle emissioni di CO2 è cresciuto e soprattutto dalla fine del 20 ° secolo, è passato da un'emissione di circa 0, 5 ppm all'anno nel 1960 a una media di 2 ppm in 2000, tendenza che rimane.

Nonostante molteplici iniziative per ridurre le emissioni di CO2, come il protocollo di Kyoto firmato negli anni '90, la verità è che le emissioni di anidride carbonica hanno continuato ad aumentare a livello globale, anche se i paesi meno sviluppati, nonostante Avendo l'80% della popolazione mondiale, hanno contribuito solo al 20% delle emissioni dal 1751 al 2007.

Si prevede che le emissioni di biossido di carbonio aumenteranno fino al 130% dall'attuale periodo al 2050, secondo i dati forniti dall'Agenzia internazionale per l'energia, e che occorrerebbero 45.000 milioni di dollari per adottare le misure necessarie per ridurre tali emissioni nel mezzo

Impatti ambientali dell'anidride carbonica

L'anidride carbonica è uno dei gas responsabili dell'effetto serra . Questo effetto è il fenomeno mediante il quale il calore emesso dal sole viene trattenuto nell'atmosfera. Alcuni gas, come l'anidride carbonica, aumentano troppo la ritenzione di calore nell'atmosfera e di conseguenza provocano un surriscaldamento globale.

Questo surriscaldamento globale ha conseguenze sul clima globale e sulla vita in tutto il pianeta. Mentre è noto che il clima sul nostro pianeta è dinamico, nell'ultimo secolo il ritmo di queste variazioni climatiche si è accelerato, portando al cambiamento climatico globale. Una delle cause di questo cambiamento è un'eccessiva concentrazione di gas serra. Ad esempio, la temperatura media globale è aumentata di 0, 6 ° C nel corso del ventesimo secolo e si ritiene che l'incremento sarà compreso tra 1 e 5 ° C nel ventunesimo secolo o aumenti la frequenza e l'intensità degli eventi meteorologici più estremi. Il cambiamento climatico è un problema che influenza tutti gli altri impatti ambientali della CO2 .

A livello dell'ambiente marino, questo surriscaldamento globale influenza lo scioglimento del permafrost e le grandi calotte di ghiaccio. Si stima che durante il 21 ° secolo, il livello del mare aumenterà tra 9 e 88 cm, a seconda della posizione. Inoltre, aumenteranno i fenomeni di erosione e salinizzazione nelle aree costiere. Molte barriere coralline perdono il loro colore e muoiono, colpendo le specie che le usano nella loro dieta.

Impatti della CO2 sulla biodiversità

Molte specie si sposteranno a latitudini più fredde, alla ricerca di quei climi per i quali si adattano meglio. Nonostante ciò, le specie animali o vegetali, che hanno meno capacità di muoversi, che non sono in grado di adattarsi, moriranno o si estingueranno . Inoltre, i fenomeni di scongelamento influenzano anche la morte e l'estinzione di molte specie o l'acidificazione delle acque. Un'altra conseguenza è che molte specie animali cambiano le loro rotte migratorie, nella ricerca di cibo o nelle loro catene alimentari.

Recentemente, è stato visto che le piante aumentano la loro crescita all'aumentare della concentrazione di CO2. Tuttavia, a livelli molto elevati di CO2, la saturazione dell'apparato fotosintetico è maggiore, quindi la crescita non aumenta o addirittura diminuisce. Sebbene non sia un fenomeno pienamente provato.

L'impatto ambientale dell'anidride carbonica a Madrid

Vogliamo finire questo articolo commentando l'attuale situazione della città di Madrid, perché negli ultimi anni l' inquinamento da CO2 in questo luogo è aumentato molto e vi è persino apparso un "berretto" che copre la città.

Perché l'anidride carbonica è uno dei gas più inquinanti

L'anidride carbonica ha una partecipazione molto importante nel riscaldamento globale, poiché è in grado di assorbire la luce infrarossa che proviene dal sole. L'anidride carbonica è il secondo gas atmosferico più importante per effetto serra. Inoltre, quando viene assorbito nell'acqua forma acido carbonico (H2CO3), danneggiando vari ecosistemi, come le barriere coralline.

Principali cause dell'aumento delle emissioni e delle fonti di CO2

Le principali cause dell'aumento delle emissioni di CO2 sono le attività umane. Con l'aumento della popolazione mondiale, il fabbisogno energetico sta aumentando, principalmente a causa dell'uso di combustibili fossili, che producono emissioni significative. La seconda attività che produce più emissioni è il trasporto e poi ci sono altri come bestiame o agricoltura che contribuiscono.

Sebbene ci siano varie attività che producono anidride carbonica, la stragrande maggioranza delle emissioni di anidride carbonica sono generate dal modo in cui produciamo e utilizziamo energia. Pertanto, nei prossimi anni è essenziale rivolgersi a fonti energetiche pulite che sostituiscono i combustibili fossili.

Conseguenze della scomparsa di foreste e parchi

Il parco del Retiro e la Casa de Campo rappresentano due delle grandi e importanti aree verdi di Madrid. Le aree verdi regolano la temperatura e l'umidità, generano ossigeno, assorbono sostanze inquinanti come CO2, smorzano il rumore e filtrano le radiazioni. La perdita delle foreste di queste due importanti aree verdi della città avrebbe importanti conseguenze ambientali per la città di Madrid, notando a livello globale ma che, alla fine, aggiungerebbe anche un buon impatto negativo al problema esistente in tutto il mondo.

Perché è difficile ridurre abbastanza CO2

Sebbene le emissioni di anidride carbonica possano diminuire, come è un gas molto comune, ci sono molti fenomeni naturali come incendi o eruzioni vulcaniche che possono rilasciare grandi quantità di CO2 nell'ambiente. Inoltre, la capacità di assorbire CO2 sul nostro pianeta, principalmente esercitata dalla vegetazione, è importante, quindi attività come la deforestazione sono molto dannose in questo senso.

Misure per ridurre le emissioni di CO2 a Madrid

Le misure adottate dal consiglio comunale di Madrid, come il centro di Madrid, sono misure necessarie, ma non risolveranno il problema dell'inquinamento. La scarsa qualità dell'aria è una questione molto complessa da risolvere solo con una misura parziale che interessa solo una piccola parte della città. Per quanto il traffico nel centro sia ridotto, il traffico sulle tangenziali e l'accesso a Madrid continueranno a influenzare l'intera città.

Ci sono sei grandi blocchi di misure che possono essere adottate in una città come Madrid per ridurre l'inquinamento. Tra questi ci sono:

  • Esegui piani di miglioramento nelle aree metropolitane: oltre la metà del traffico di Madrid proviene dall'esterno del comune.
  • Miglioramenti nei trasporti pubblici
  • Ridurre il numero di auto: il centro di Madrid è una delle misure, ma ce ne sono altre come il pedaggio urbano.
  • Promuovere il passaggio a veicoli meno inquinanti: soprattutto tra quelli che circolano di più e producono più inquinamento, che sono i taxi e i furgoni.

Il berretto dell'inquinamento a Madrid

Il cosiddetto berretto di Madrid è costituito da gas inquinanti e particelle sospese. Questi sono emessi da vari settori come l'industria, i trasporti, l'agricoltura, l'edilizia o il riscaldamento, tra gli altri. Sebbene in inverno, l'emissione di inquinanti di solito aumenti, la presenza di piogge e vento li 'pulisce', mentre è con il tempo anticiclonico quando questo berretto può essere visto più chiaramente. Nelle grandi città è più comune vedere questi berretti a causa dell'altezza dei loro edifici, strade strette e sovrappopolazione.

Se desideri leggere altri articoli simili a L'impatto ambientale dell'anidride carbonica, ti consigliamo di inserire la nostra categoria Inquinamento.

Raccomandato

L'importanza della Luna sulla Terra
2019
Supplementi per cani sportivi
2019
Insegna al tuo gatto ad usare il WC passo dopo passo
2019