Invenzioni che generano elettricità da impianti o incendi

Ottenere un punto di ricarica per un dispositivo mobile o un piccolo apparecchio è possibile da fonti di energia rinnovabile abbastanza atipiche. Non stiamo parlando di energia solare, eolica o addirittura geotermica o derivata dalla biomassa convenzionale, ma di ottenere elettricità dal fuoco o dalla stessa fotosintesi delle piante.

Di nuovo al fuoco

L'estrazione di elettricità dal fuoco è un'altra iniziativa che è in fiamme. Ha lo scopo di utilizzare le risorse naturali, come ha fatto l'essere umano all'alba dell'umanità, ma dandogli una svolta con le nuove tecnologie bioenergetiche .

La cucina biolite è un esempio di questo desiderio di sfruttare questa materia prima universale. È un nuovo modello di stufa appositamente progettato per campeggi o giardini che consente di trasformare il fuoco in elettricità, più che sufficiente per caricare contemporaneamente il GPS, il telefono e i tablet. Dopo aver superato il tuo obiettivo in Kickstarter, sarà commercializzato a breve.

Un'alternativa un po 'più modesta ma specifica per questo uso è FlameStower, che consente tre minuti di chiamata per ogni minuto di ricarica nel terminale e può anche caricare altri dispositivi mobili. È un'altra invenzione che ha avuto un grande successo in Kickstarter.

Immagine della sezione 0

Per trarre vantaggio da questa fotosintesi e dal potere calorifico del fuoco, offre vantaggi per il doppio gioco, poiché possono essere usati continuamente e si rigenerano facilmente, anche se non sono rigorosamente una fonte inesauribile nello stile di quelli.

Esistono numerosi esperimenti e primi prototipi che provano a farlo, ottenendo un successo maggiore o minore. Alcuni si basano su lavori concettuali che mostrano il potenziale della tecnologia. È il caso del tavolo muschioso con lampada integrata, un esempio di ciò che il progetto Biophotovoltaics mira a raggiungere.

In realtà, né la lampada si accende né viene prodotta abbastanza elettricità per non caricare praticamente nulla. Eppure. Si prevede che in futuro sarà in grado di alimentare telefoni, computer ... anche se oggi è un prodotto concettuale interessante, sì, carico di viralità, che cerca di attirare l'attenzione sulle possibilità di sfruttamento della fotosintesi degli organismi viventi, come cianobatteri, piante di muschio o alghe.

La designer svizzera Fabienne Felder ha lavorato in collaborazione con l'Università di Cambridge per ottenere la prima radio al mondo alimentata da impianti . L'idea è semplice: la fotosintesi viene convertita in elettricità anche quando non c'è luce e, sebbene ci sia ancora molta strada da percorrere, si prevede che sarà commercializzata entro pochi anni.

Ma perché la fotosintesi è una fonte di energia? Come è noto, la fotosintesi è un processo mediante il quale le piante convertono l'anidride carbonica in composti organici. Lo ottengono, tra le altre cose, grazie all'energia solare e il loro obiettivo è quello di usarli come cibo per crescere.

conclusioni

Pertanto, quando la pianta rilascia alcuni di questi composti organici nel terreno, che contiene batteri, li scompone anche per sussistenza, rilasciando sottoprodotti che includono elettroni. Logicamente, questi elettroni sono l'obiettivo di queste tecnologie, quindi vengono catturati usando fibre conduttive, che si accumulano nelle batterie da utilizzare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Invenzioni che generano elettricità da impianti o incendi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di energie rinnovabili.

Raccomandato

Animali del Polo Nord
2019
È normale che i cani ruttino?
2019
I migliori erboristi a Madrid
2019