Introduzione di specie esotiche: cause e conseguenze

Specie esotiche o specie invasive? Specie aliene invasive? Sono uguali? Quali effetti hanno sugli ecosistemi? Sicuramente conosciamo tutti qualcuno che ha avuto una piccola tartaruga di quelli venduti nei negozi di animali e che, per qualche ragione o per altri, è finito in un fiume o in un lago. Queste azioni, insieme ad altre, causano la ridistribuzione delle specie in tutto il pianeta, con gravi conseguenze. In ti aggiorniamo sull'introduzione di specie esotiche: cause e conseguenze . Fai attenzione a ciò che hai a casa!

Quali sono le specie esotiche

Le specie esotiche (introdotte, aliene o straniere) sono quelle specie che sono state introdotte in un'area che non rientra nel loro raggio naturale.

La sua istituzione non è sempre facile a causa delle caratteristiche di ciascun ecosistema, che rappresentano di per sé un insieme di filtri che le nuove specie devono superare per stabilirsi in esso. Possono ottenerlo solo se sono in grado di raggiungere queste nuove aree, sopravvivere a questi filtri ecosistemici e riprodursi.

Una volta che i filtri sono stati superati e sistemati, queste specie possono o meno causare danni all'ecosistema a cui hanno recentemente avuto accesso, ovvero le specie esotiche non devono essere un problema in . Un esempio di questo sono le patate o il mais, provenienti dall'America che non causano un impatto ambientale. Nel caso in cui una specie causi alterazioni dell'habitat della specie nativa (abitanti di quella zona naturalmente) diventa una specie invasiva .

Cosa sono le specie invasive?

Le specie invasive possono essere sia esotiche sia autoctone . Diventano invasivi quando l'aumento dei loro individui produce cambiamenti negli ecosistemi a cui accedono, sia a livello di composizione e struttura, sia a livello dei processi che vi si verificano.

Quello che succede alle specie invasive è che le specie presenti prima dell'invasione, non essendosi co-evolute con queste, non sono in grado di competere per le risorse, essere in grado di finire sfollati o, in casi estremi, morire e estinguersi. Pertanto, queste specie invasive possono essere dannose mettendo a rischio la biodiversità in quella particolare area.

Quali sono le specie aliene invasive?

Sarebbe il risultato della combinazione delle due sezioni precedenti. Una specie esotica invasiva è, quindi, una specie introdotta artificialmente, accidentalmente o intenzionalmente in un'area che non appartiene alla sua distribuzione naturale e che alla fine supera i filtri ecosistemici adattandosi ad essa e riuscendo a invaderlo. Le specie esotiche generalmente invasive hanno una connotazione negativa poiché tendono ad essere molto dannose per l'ecosistema, essendo considerate una delle principali cause della perdita di biodiversità in tutto il mondo.

Cause per cui compaiono queste specie esotiche

Le specie esotiche possono essere introdotte per vari motivi e forme. Il motivo principale è il commercio di specie esotiche, ma il turismo e i trasporti sono tra questi, come la cozza zebra, trasportati nello scafo delle navi senza essere riparati in loro presenza.

D'altra parte, possono essere introdotti accidentalmente o intenzionalmente per l'uso in attività come la caccia o la pesca sportiva (un esempio di una specie animale utilizzata a tal fine è il pesce gatto), il giardinaggio, il suo uso come animali domestici, che sono successivamente abbandonano e si riproducono con successo (come i pappagalli argentini, i procioni o le tartarughe delle Galapagos della Florida), in motivi più furiosi e scientifici ...

Conseguenze dell'introduzione di specie esotiche invasive

L' introduzione di specie esotiche invasive (facciamo questa distinzione perché, come abbiamo detto, le specie esotiche non devono essere un problema in sé) provoca gravi disturbi nel biota degli ecosistemi, che è aggravato da altri problemi ambientali come essere deforestazione, inquinamento di suoli e falde acquifere o trasformazioni nel territorio. Ciò che questo produce è che lo squilibrio causato dalla mobilizzazione di tutte queste specie negli ecosistemi non può essere corretto naturalmente a causa della velocità del processo.

Non tutte le specie introdotte causeranno il caos nelle relazioni tra altre specie, poiché molte non saranno in grado di adattarsi al nuovo ambiente e non sopravviveranno. Tuttavia, quelli con una maggiore capacità di adattamento lo faranno, anche causando la denaturazione dell'ecosistema e la perdita di biodiversità quando si verifica la morte di specie native fondamentali che sono sfollate a causa di nuovi arrivi. Di conseguenza, si ottiene un ecosistema in cui le specie non hanno alcuna relazione reciproca.

C'è un altro danno più associato al livello economico. Ci sono gravi effetti diretti sulle attività agricole e sulla salute pubblica (ad esempio, la vespa asiatica, la Vespa velutina o la zanzara tigre, Aedes albopictus ). Le invasioni sono difficili da controllare e sradicare, essendo costose e non sempre possibili. La soluzione migliore è identificare possibili invasioni di queste potenziali specie invasive per impedire che la loro crescita diventi un problema.

Specie aliene invasive in Spagna

In Spagna ci sono molte specie invasive provenienti da tutti i regni degli esseri viventi (piante, animali, protisti, funghi ...). Tutti loro sono inclusi nel " Catalogo spagnolo di specie esotiche invasive ", approvato dal regio decreto 630/2013.

Alcuni esempi di specie animali invasive in Spagna sono:

  • Tartaruga della Florida ( Trachemys scripta elegans )
  • Rana toro ( Lithpbates caestbeinaus )

  • Pappagallo grigio o argentino ( Mylopsitta monachus )
  • Pappagallo Kramer ( Psittacula krameri )
  • Procione ( lotor Procyon )
  • Visone americano ( Neovison vison)
  • Granchio rosso (Procambarus clarkii)
  • Pesce gatto ( Silurus glanis )
  • Pernice greca ( Alectoris graeca )
  • Carpa comune ( Cyprinus carpio )

D'altra parte, alcune delle specie di piante invasive in Spagna sono le seguenti:

  • Ailanto ( Ailanthus altissima ), che si trova nelle vicinanze delle strade come un "ornamento" e che ha un grande potere distruttivo.
  • Canna ( Arundo donax )
  • Giacinto d'acqua comune ( Eichhornia crassipes )
  • Specie di "spolverini" (del genere Cortaderia )
  • Bambù nero ( Phyllostachys nigra )
  • Calendula ( Arctotheca Calendula )
  • Fico d' India ( Opuntia ficus-indica )
  • Mimosa ( Acacia dealbata )
  • Eucalyptus ( Eucalyptus globulus )

Se vuoi leggere altri articoli simili a Introduzione di specie esotiche: cause e conseguenze, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di biodiversità.

Raccomandato

Deliziosa pianta di costole di Adamo o Monstera: cura
2019
Cosa fare se il mio cane è stressato?
2019
Obesità nei gatti - Cause e trattamento
2019