Impatto ambientale dell'aumento delle temperature

L'impatto ambientale dell'aumento delle temperature dovuto all'avanzamento dei cambiamenti climatici è senza dubbio uno dei grandi misteri che la scienza sta cercando di chiarire. Sebbene siano note le conseguenze generali, la sfida sta nel sapere quando si verificherà e in che modo influenzerà l'una o l'altra regione.

Allo stesso modo, l'obiettivo è essere in grado di prevedere in che modo il caos causato dai cambiamenti climatici causerà reazioni a diversi livelli, molti dei quali in catena, associati direttamente o indirettamente. In breve, ci sono molte domande che hanno ancora bisogno di una risposta, ma è anche possibile determinare, approssimativamente, quale sarà l' impatto ambientale previsto. Sarà in queste conclusioni generali che ci concentreremo.

Un aumento di 4 gradi a 2100

Se le emissioni di gas serra continuano al ritmo attuale, lo scenario è molto pessimistico. Tuttavia, è anche vero che gli scienziati lavorano con determinati modelli, in base ai quali ottengono alcune conclusioni. Pertanto, non si può affermare che alla fine del secolo determinate temperature saranno raggiunte come previsioni immobili.

Il motivo è semplice: nel caso in cui le condizioni contemplate nel modello o modello utilizzato per eseguire l'indagine variano in modo significativo per qualsiasi motivo (come una minore emissione di gas a effetto serra dovuta a una modifica del modello energetico o, ad esempio, dalla scoperta di nuove tecnologie, ecc.) la sua affidabilità sarebbe inferiore, logicamente.

Chiarito questo, vediamo quale impatto ambientale è previsto quando le temperature aumentano, secondo la scienza. Per fare questo, citiamo le previsioni dell'IPCC, il gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici o il gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici, da cui il suo acronimo.

L'IPCC stima che la temperatura della Terra potrebbe in media aumentare di 4 gradi Celsius entro il 2100. Nel migliore dei casi, sarà di circa 2 gradi, rispetto alla temperatura nell'era preindustriale.

Altri studi altrettanto rigorosi prevedono temperature più elevate in alcune regioni del pianeta, essendo in grado di aumentare di 6 gradi Celsius o addirittura aggiungere 8 gradi in più al mercurio. Ciò è stato recentemente concluso, ad esempio, il nuovo studio presentato dalla Asian Development Bank (ADB), che ha analizzato le conseguenze dei cambiamenti climatici in Asia e nel Pacifico.

Cosa accadrebbe se la temperatura aumentasse di 2 gradi?

Tuttavia, non è necessario dipingere uno scenario così drammatico per il pianeta (compresi gli ecosistemi naturali e umani) che subiranno grandi impatti. Se la temperatura media del pianeta aumenta di 2 gradi, qualcosa che si cerca di evitare di coordinare gli sforzi globali, le conseguenze sarebbero irreversibili.

Tuttavia, se continuiamo all'attuale tasso di emissioni, supereremo questo limite per il 2050, secondo l'IPCC. Cioè, stiamo delimitando quella linea rossa e quel punto di non ritorno comporterà un aumento dei problemi ambientali che sono già stati subiti, aumentando la sua intensità e frequenza (eventi estremi), nonché la comparsa di nuovi.

Alcuni, prevedibili, ma non tutti, in modo che il loro aspetto in questa o quella regione sia permanentemente o temporaneamente sarà presente in modo casuale o, se lo desideri, seguendo una logica che sfugge alla scienza. La similitudine della roulette russa, in questo caso, potrebbe servire a capire di cosa si tratta.

Eventi estremi e altre conseguenze dei cambiamenti climatici

Le conseguenze di questo fenomeno ambientale causato dal riscaldamento globale coprono una vasta gamma di questioni. Tra gli altri: riduzione delle risorse di base, propiziazione di acqua, cibo o altre crisi, nonché siccità, ondate di calore, più incendi, maggiori alluvioni, innalzamento del livello del mare, alterazioni degli ecosistemi e riduzione del potenziale di diversi pozzi di assorbimento del carbonio naturale, come vegetazione o oceani.

La portata del suo impatto varierà nelle diverse regioni del pianeta, poiché i cambiamenti climatici sono caratterizzati da tendenze generali che variano a livello locale in un modo molto più imprevedibile quando vogliamo fare previsioni entro una certa data.

A lungo termine, tuttavia, la scienza ha predetto la scomparsa di numerose isole e città costiere, trovandosi sott'acqua o subendo eventi estremi che li rendono inabitabili, ad esempio la mancanza di acqua o condizioni meteorologiche estreme .

Dal punto di vista ambientale, questi cambiamenti comporteranno grandi cambiamenti a livello geografico in termini di fauna e flora (un'Artide verde e un'Europa sempre più calda, colpita dal fenomeno della desertificazione, ad esempio), sia dalla migrazione che causando estinzioni e anche benefici per alcuni specie. Attualmente, l'aumento delle temperature sta già riducendo le dimensioni di diversi animali.

L'essere umano subirà anche più morti a causa della carenza di cibo e acqua causata da eventi estremi, nonché dalle migrazioni climatiche. Si prevede un massiccio aumento dei rifugiati climatici in Messico e America Centrale, Africa orientale e Asia orientale, sebbene si tratterà di un fenomeno diffuso che non può essere limitato a queste aree. Movimenti umani che, a loro volta, avranno anche impatti ambientali.

A ciò dobbiamo aggiungere altri fattori che influenzano anche queste conseguenze, come l'aumento dell'inquinamento o il progresso della sesta grande estinzione di massa, il cui impatto ambientale è enorme. Cioè, sarà assorbire CO2 dall'atmosfera.

La soluzione, come spesso accade in altre aree dell'ecologia, richiede una reazione decisiva che potremmo definire rivoluzionaria. Mezze soluzioni non ne valgono la pena. Solo una singola reazione, che ha avuto come pilastri il cambiamento nel modello di energia e consumo, potrebbe fare la differenza.

conclusioni

Tale è lo scopo del patto sul clima raggiunto alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, sebbene abbia ancora molti punti deboli. Tra l'altro, l'annuncio di lasciare gli Stati Uniti, oltre a non avere carattere vincolante o stabilire obiettivi più specifici e, d'altro canto, conformità obbligatoria.

Il suo obiettivo di mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2 gradi Celsius, quindi, non è casuale. Idealmente, l'aumento non dovrebbe superare 1, 5 gradi Celsius. Perché, in breve, evitare l'impatto ambientale dell'aumento delle temperature significa preservare l'equilibrio del pianeta e, quindi, il mondo come lo conosciamo.

Se desideri leggere altri articoli simili all'impatto ambientale dell'aumento delle temperature, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Cambiamenti climatici.

Raccomandato

Centro Gran Vía Yellostone
2019
Coltiva le alghe per ottenere olio verde
2019
10 alimenti umani che i cani possono mangiare
2019