Immondizia tecnologica: cause e conseguenze

Nonostante tutti i vantaggi che l'era dell'informazione ha portato con l'irruzione della tecnologia in tutte le sfere della vita moderna, uno dei problemi più urgenti che dovremo affrontare nel presente e nel I decenni futuri sono l'enorme quantità di rifiuti elettronici o tecnologici che produciamo. Questo tipo di immondizia è particolarmente pericoloso, poiché, oltre a contaminare, può portare a problemi molto seri per la salute delle persone e degli ecosistemi naturali relativamente rapidamente se non gestito correttamente. Se vuoi approfondire un po ' quello che è lo spreco tecnologico, le sue cause e conseguenze, continua a leggere e te lo diremo.

Qual è la spazzatura tecnologica

I rifiuti tecnologici sono rifiuti prodotti dallo smaltimento di apparecchiature che funzionano con l'elettricità . Possono essere sia analogici che digitali sebbene, con l'irruzione dell'era digitale, la maggior parte della spazzatura tecnologica che produciamo oggi sia di questo tipo.

Tuttavia, va tenuto presente che la spazzatura tecnologica non si limita solo a computer o telefoni cellulari. Quando si parla di rifiuti tecnologici è incluso questo tipo di apparecchiature per frigoriferi, condizionatori d'aria, lettori musicali o lampadine. L'immondizia tecnologica è, in breve, qualsiasi artefatto della creazione umana che, per essere utilizzato, richiede l'uso dell'elettricità, sia per funzionare (come un computer) sia per adempiere alla sua funzione fornendo energia (come le batterie del telefono mobile).

Il problema di questa spazzatura è duplice, poiché, oltre a essere una spazzatura estremamente inquinante e molto dannosa per la salute, è anche una spazzatura che rimane nell'ambiente per tempi molto lunghi, in molti casi potrebbe superare migliaia di anni, il che Influenza il fatto che è così dannoso.

Cause di spreco tecnologico

Le cause dei rifiuti tecnologici o elettronici si trovano in cinque elementi che sono la causa di questo tipo di apparecchiature che vengono eliminate e finiscono per contaminare l'ambiente e presupporre un problema di salute pubblica molto compromesso.

Obsolescenza programmata

L'obsolescenza programmata è la data di scadenza forzata dell'attrezzatura tecnologica. Questa data di scadenza è programmata consapevolmente dalle società che producono questi beni al fine di costringere l'acquirente a dover acquistare una nuova attrezzatura dopo un certo tempo dopo l'acquisto. È una pratica molto discutibile che, oggi, è legale, il che significa che le aziende che fabbricano apparecchiature tecnologiche con obsolescenza programmata possono abusare del consumatore senza implicare alcun tipo di danno legale o economico.

In questo altro articolo ti diciamo di più su Cosa è l'obsolescenza programmata.

Obsolescenza percepita

In questo caso, ci troviamo di fronte a un tipo di obsolescenza ancora più sibillina e pericolosa dell'obsolescenza programmata, poiché comporta l'eliminazione delle attrezzature tecnologiche ancor prima che smettano di funzionare. L'obsolescenza percepita si riferisce al consumatore e si verifica quando il consumatore ritiene che un'apparecchiatura tecnologica che ha acquistato debba essere cambiata perché obsoleta.

In questo caso, l'apparecchiatura in questione funziona perfettamente e fa il suo lavoro senza alcun problema. Tuttavia, grazie alle tecniche di marketing e pubblicità, è possibile creare la "necessità" di avere un nuovo team, che fa lo stesso o incorpora modifiche superflue e minori ma che si presenta come una necessità per il semplice fatto di " sii più recente ". In questo caso, la responsabilità della generazione di rifiuti tecnologici per questa causa è dovuta sia alle aziende che ai consumatori. Il primo a creare la falsa idea che è necessario cambiare un prodotto per uno nuovo quando è diventato obsoleto, e il secondo per non essere in grado di realizzare ciò che sta realmente accadendo.

Proiezione sociale

È legato all'obsolescenza percepita ma, in questo caso, l'obiettivo non è direttamente quello di avere una squadra più recente, ma di ottenere un'immagine sociale favorita dal fatto di averla. Tutte le società nel corso della storia hanno avuto alcuni usi che gli individui hanno usato per dimostrare la loro posizione sociale o economica.

Attualmente, questi usi continuano ad esistere ma sono stati modificati. Oggi, uno degli usi più comuni quando si tratta di proiettare una posizione sociale o economica favorevole sul resto della società è avere le attrezzature tecnologiche più innovative disponibili sul mercato. Ciò genera un circolo vizioso di acquisto e smaltimento di attrezzature tecnologiche (soprattutto nel caso dei telefoni cellulari) che comporta un danno molto grave all'ambiente e alla persona che lo pratica, nel tentativo di proiettare un'immagine sociale che dipenderà, sempre, di qualcosa che non sarà la sua persona, il che porta necessariamente all'insoddisfazione delle società consumiste che manipolano l'individuo a suo piacimento.

Hipertecnologización

D'altra parte, al di là delle pratiche irresponsabili e discutibili che incoraggiano la creazione di immondizia tecnologica, si deve anche tener conto del fatto che una delle cause dell'enorme quantità di immondizia tecnologica è dovuta all'aumento di questo tipo di artefatti. L'ipertecnologia implica la presenza di attrezzature tecnologiche in quasi tutte le sfere dell'esistenza umana e, di conseguenza, ciò comporta una maggiore quantità di attrezzature che devono essere eliminate quando cessano di funzionare.

Cattiva gestione dei rifiuti

Infine, l'ultima causa della generazione di rifiuti tecnologici si trova in una cattiva gestione di questo tipo di rifiuti. Nonostante le pratiche irresponsabili che sono state menzionate, non si può ignorare il fatto che i dispositivi tecnologici finiscono per rompersi. Anche dopo diverse riparazioni, potrebbe esserci una situazione in cui le attrezzature tecnologiche non possono continuare ad essere utili. In questo caso, la cosa corretta sarà portare tali apparecchiature in un punto pulito dove possano essere gestite correttamente come rifiuti, il che comporterà il riciclaggio della maggior parte dei suoi componenti e, soprattutto, la rimozione in modo controllato di quegli elementi che potrebbero essere pericolosi per l'ambiente e per la salute e gestirli correttamente.

Principali conseguenze della spazzatura tecnologica

Le conseguenze dei rifiuti tecnologici o elettronici sono varie e riguardano molti settori diversi. Tuttavia, di seguito presentiamo alcune delle conseguenze dirette dell'accumulo senza controllo di tali rifiuti e anche alcune di quelle che richiedono maggiore attenzione a causa del problema, non solo ambientale, ma anche sociale.

Rilascio di metalli pesanti negli ecosistemi

La conseguenza più dannosa della generazione di rifiuti tecnologici che non viene adeguatamente trattata è il rilascio di metalli pesanti e di elementi altamente inquinanti nell'ambiente. Alcuni di questi elementi sono mercurio, piombo, cromo, alluminio o cadmio tra gli altri, che, a contatto con organismi viventi, portano a malattie molto gravi o addirittura alla morte.

Inquinamento su terra, acqua e aria

Un'altra conseguenza della generazione di questa immondizia tecnologica è che la contaminazione si estende sia alla terra che all'acqua, nonché all'aria, poiché, quando l'apparecchiatura viene bruciata, rilasciano molti dei metalli pesanti già menzionati sotto forma di Gas altamente tossici

Malattie legate ai metalli pesanti

In relazione al rilascio di questo tipo di metalli in uno dei suddetti media, questi metalli pesanti entrano nel corpo degli esseri viventi e non possono essere eliminati. Questo perché sono metalli che non sono naturalmente presenti negli ecosistemi, quindi gli organismi viventi non si sono evoluti per espellerli.

In effetti, questi metalli pesanti, una volta entrati nel corpo di un organismo vivente, rimarranno al suo interno per il resto della loro vita. Nel caso degli esseri umani, alcune delle malattie correlate a questo tipo di metalli tossici per la salute sono l'Alzheimer e le malattie degenerative del sistema nervoso, affaticamento cronico, malattie cardiache, dermatiti, anemia, asma e irritazione delle vie respiratorie, artrite, osteoporosi, malattie del sistema endocrino, impotenza, malformazioni del feto durante la gravidanza, insufficienza renale, problemi al fegato e persino cancro.

Discariche tecnologiche

Allo stesso modo, un altro dei problemi legati all'enorme generazione di rifiuti tecnologici risiede nell'incapacità di gestire questi rifiuti. La conseguenza è che questa immondizia si accumula in discariche tecnologiche che, oltre a contaminare l'area locale, comportano il rischio di espandere il suo raggio di contaminazione nel caso in cui si verifichi un incendio e gli elementi tossici passino nell'aria.

Sfruttamento di comunità e persone svantaggiate

Infine, un'altra conseguenza della generazione di rifiuti tecnologici e della cattiva gestione di questo tipo di rifiuti è che sorgono attività che coinvolgono comunità e persone provenienti da ambienti svantaggiati. Da un lato, si deve tener conto del fatto che l'estrazione di molti dei metalli utilizzati nell'elaborazione dei dispositivi tecnologici viene effettuata in paesi in cui la legislazione del lavoro non protegge il lavoratore (un buon esempio sono molti paesi in Africa) .

Di conseguenza, sorge un settore che, sebbene sia vero che genera lavoro, questo viene effettuato in condizioni disastrose e senza alcuna sicurezza nelle miniere. Ciò significa che molte persone che lavorano in queste condizioni finiscono per ammalarsi a causa del contatto diretto con questo tipo di metalli.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Rifiuti tecnologici: cause e conseguenze, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Riciclaggio e gestione dei rifiuti.

Raccomandato

Piante dannose per la salute
2019
Perché i funghi crescono nel mio giardino e come eliminarli
2019
Cosa fare se un serpente morde il mio cane?
2019