Il paese più felice del mondo e il suo stile di vita ecologico

La Danimarca è il paese più felice del mondo, secondo lo studio World Happiness presentato dalle Nazioni Unite e, cosa interessante, il suo stile di vita è molto amichevole. In questo post metteremo in evidenza alcuni dei principali aspetti che caratterizzano quel modus vivendi danese che sta diventando una tendenza.

In questo studio, condotto dal Earth Institute della Columbia University di New York, vengono presi in considerazione diversi criteri. Tra questi, il fatto che la capitale, Copenaghen, è considerata una delle città più vivibili. Ma cosa rende Danimarca e, in particolare, Copenaghen quel posto che potremmo chiamare Copenaghen? Molti dei fattori che influenzano sono legati ai buoni sentimenti che la pratica della "hygge" offre, il segreto della felicità danese.

Ricchezza, comfort ed ecologia

Per capire cosa distingue i danesi, infatti, dobbiamo affrontare il concetto noto come " hygge ", un termine jolly che può essere applicato a una serie di situazioni quotidiane in cui il massimo è sentirsi bene senza fretta, ottenere succo dai più piccoli cose.

Cioè, si tratta di godere di ciò che è alla nostra portata, lasciando da parte il vorace consumismo che caratterizza le società moderne. In questo caso, si ottiene una grande qualità della vita senza la necessità di fare acquisti compulsivi.

Naturalmente, oltre a questo interessante approccio, dobbiamo evidenziare il contesto di ricchezza in cui questa filosofia viene messa in pratica. La verità è che in Danimarca, come è noto, non manca il comfort offerto dalle buone case e si gode un invidiabile stato di benessere.

I tassi di disoccupazione sono molto bassi e anche le disuguaglianze sociali sono molto ridotte. Pertanto, è una società con un basso conflitto al riguardo . La grande differenza tra gli abitanti di Copenaghen e Danesi in generale e altri paesi che incontrano anche un profilo meno consumistico e più autentico sta nella loro più grande ricchezza.

Logicamente, non è lo stesso avere una cultura anti-consumistica anche se la sua popolazione ha un'importante stabilità economica che dover ricorrere a una vita semplice per puro obbligo, desiderando sempre quel consumismo, visto come un miglioramento sostanziale.

Con tutto e con ciò, non si può negare che la cultura sociale danese basata sul concetto sottolineato fa una grande differenza, e il suo lato ecologico ne fa un esempio interessante da seguire.

Soprattutto, al fine di andare avanti nella transizione verso una società a basse emissioni di carbonio, senza dover rinunciare a una qualità della vita. Aspetti come godersi un'atmosfera accogliente a casa, il centro della vita, possono diventare momenti di godimento dell'anima che arrivano anche molto bene al pianeta.

Lì gli inverni sono lunghi e rigidi, ed essere ben riparati dal camino godendosi un'infusione o altre bevande calde è sinonimo di efficienza energetica e bassa emissione di carbonio.

Non è un piano perfetto da un approccio ecologico, è vero, ma pur essendo ben lungi dall'impronta neutra, in alternativa al tirare un'auto, fare shopping o simili, non c'è dubbio che abbia chiari vantaggi verdi.

La natura dentro casa

Il fatto di essere amanti della natura e allo stesso tempo della natura rende le case spazi ideali per le piante d'appartamento. Questo crea un ambiente accogliente, più naturale e quindi rilassante. Tuttavia, il variegato non si sposa con questa filosofia di vita, né quando si decora la casa né in termini di accumulo di oggetti in essa, comprese le piante. L'ordine e lo stile minimalista sono ricercati, dando sempre priorità al pratico.

Elementi della foresta, come noci, foglie o rami possono fungere da elementi decorativi e, d'altra parte, l'illuminazione di candele e il contatto con elementi che trasmettono benessere come ceramica, legno o vetro sono preferiti alla plastica o ad altri prodotti artificiali

Altre caratteristiche hygge eco-compatibili

La mobilità sostenibile è un altro vantaggio di questa filosofia di vita fatta in Danimarca. La bicicletta è un mezzo di trasporto ampiamente utilizzato, che attualmente rappresenta un terzo di tutti i viaggi di Copenaghen.

L'artigianato e, perché no, il riciclo creativo, entra anche in quella preferenza danese per la condivisione e la conduzione di una vita tranquilla, in cui la fretta non prende il controllo. Più che farlo da soli, si tratta di realizzarlo in compagnia, condividere momenti unici e, ovviamente, anche uno stile di vita più ecologico.

Riempire il tempo libero con attività informali è una costante tra amici o familiari, in cui l'importante è essere, piuttosto che avere o guardare. Sembra molto filosofico, ma in sostanza si tratta di quello, di vivere la vita in un modo non materialista, godendo i piccoli dettagli di tutti i giorni.

conclusioni

Alla fine, sulla stessa linea di una vita tranquilla, fuggi dal rumore, un altro tipo di inquinamento. Una serie di problemi che, in breve, costituiscono un modo di vivere lento. Leggere a lume di candela con una tazza di tè è un buon modo per esemplificare, in breve, l'importanza di giocare con aromi, colori e luci per trovare un'alternativa alle forme di vita così eccitante, non molto ecologica, Niente di sano e privo di anima che spendiamo per altre parti.

Immagine della sezione 1

Se vuoi leggere altri articoli simili a Il paese più felice del mondo e il suo stile di vita ecologico, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Curiosità dell'uomo.

Raccomandato

Quanto costa tenere un cane boxer?
2019
Cane Corso è una razza pericolosa?
2019
Pianta di erica: cura
2019