Il coipu in Spagna è una specie invasiva?

Il coipu è il roditore più grande dopo il capibara. Il suo habitat naturale è l'intero continente sudamericano. Abita tutti i bacini fluviali di quel continente. Tuttavia, il coipu si è diffuso in tutta Europa a seguito dell'importazione a fini commerciali e del successivo rilascio irresponsabile di quella specie che è stata effettuata principalmente in Polonia. In questo paese sono state montate diverse fattorie di questo animale per ottenere ibridi.

Sia a causa della disattenzione o del rilascio irresponsabile di questi mammiferi, la verità è che molti animali furono liberati, diventando l'attuale piaga che affligge i bacini di molti fiumi europei. Continua a leggere questo articolo su Il coipu in Spagna è una specie invasiva? e scopri di più su questa situazione che colpisce l'ecosistema iberico.

Ritratto di Elamigodelpueblo.com

Il coipu nel suo ambiente naturale

Il coipu, o Myocastor Coypus, ha un aspetto che ricorda molto un piccolo capibara. Tuttavia, è un animale di grandi dimensioni che pesa fino a 10 kg .

Il coipu è originario della Patagonia e da lì si è diffuso naturalmente nel nord del continente sudamericano. Il suo grande potere procreativo e le enormi zone umide e le aree lacustri di quel continente hanno favorito la sua graduale espansione.

La fauna predatoria di questi luoghi sono alligatori, ocelot, anaconde, giaguari e uomini, che insieme hanno raggiunto un equilibrio ecologico naturale e sostenibile di questa specie.

Tuttavia, l'Europa non gode di tali predatori e vaste zone umide, motivo per cui è diventata una specie invasiva dannosa che minaccia la vita di molte specie autoctone . È anche diventato un parassita agricolo, poiché nei piccoli bacini fluviali europei non c'è abbastanza materiale vegetale per nutrire il coppo invasore.

Purtroppo, il coipu è incluso nell'elenco delle 100 specie esotiche invasive più dannose al mondo, preparato dall'Unione internazionale per la conservazione della natura.

Ritratto di Esmateria.com

Il coipu in Spagna

La Spagna, come altri paesi, soffre anche dell'invasione incontrollata di questo roditore. Le colonie sono state avvistate in Cantabria, nei Paesi Baschi, in Catalogna e in Navarra . Questi animali provengono dalla Francia, un paese assolutamente colonizzato da questa specie invasiva, che secondo l'Unione Europea provoca danni per un valore di 10 milioni di euro all'anno.

In queste aree peninsulari, il coipu è combattuto con risorse limitate poiché, a differenza di altri paesi come la Gran Bretagna, la Spagna non può investire capitale nell'eradicazione della specie.

La soluzione di questo problema non è semplice : da un lato è evidente che dobbiamo interrompere la riproduzione di copie di coipu per le ragioni sopra menzionate e quindi quando il settore ambientalista e animalista denuncia chi ha permesso questa situazione attuale (proprietari irresponsabili, fattorie in condizioni estremamente deplorevole ecc.). Sostengono la castrazione prima della morte di qualsiasi essere vivente o la creazione di rifugi per questi animali.

Immagine da gallery.new-ecopsychology.org

Il coipu come animale domestico

Il coipu è un animale domestico eccellente . Amichevole, affettuoso e pulito, gli piace mangiare l'erba medica dalla mano del suo caregiver. Sfortunatamente in Spagna il suo commercio e possesso sono vietati, dato il pericolo contro le specie autoctone spostate dai loro habitat dalla voracità vegetariana del coipu che devasta la vegetazione ripariale dei luoghi in cui vive e procrea.

È un peccato che i pochi capi di pochi ci privino di un animale domestico così eccellente e pacifico, ma dobbiamo capire il grave problema e rassegnarci a quella realtà.

Il coipu, peste transnazionale

Luoghi diversi come il Giappone, l'Italia, i Paesi dei Balcani, gli Stati Uniti e soprattutto la Francia soffrono della presenza del coipu sulle rive dei suoi fiumi e laghi. L'Unione europea ha comunicato ai suoi membri di prevenire la proliferazione nei suoi bacini di acqua dolce. Considerandolo una grave minaccia per la fauna europea.

In Italia il problema è stato incontrollato, nonostante la massiccia caccia di centinaia di migliaia di copie. Il coipu, come tutte le specie di breve ciclo vitale, (4 anni di emivita in natura), raggiunge molto presto la maturità sessuale e si riproduce vertiginosamente . Ancor di più nei luoghi in cui non subiscono molestie nei confronti dei predatori.

Immagine di 500px.com

conclusioni

Forse se venisse emanata una legge europea che consentirebbe l' adozione legale del coipus sterilizzato, avremmo un animale domestico molto pacifico e affettuoso che potrebbe porre fine a un problema globale in Europa.

È anche un animale di lunga durata di cui potremmo godere per anni, la sua aspettativa di vita raddoppia in cattività! È anche un animale rigorosamente erbivoro che consuma una varietà di frutta e verdura.

Qualunque sia la tua conclusione quando leggi questo articolo, non esitare a commentare, sappiamo che si tratta di una questione controversa e spinosa, ma tutto porta alla stessa conclusione: l'adozione e il successivo rilascio irresponsabile di un animale che non ha chiesto di essere trasferito o parte di un commercio che non ha cercato il suo benessere.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Il coipu in Spagna è una specie invasiva?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Animali in pericolo di estinzione.

Raccomandato

Animali sempre più grandi sono a rischio di estinzione
2019
30 nomi rari di frutta tropicale
2019
Cura dei capelli Shih Tzu
2019