Il cimurro nei gatti - Contagio, sintomi e trattamento

Vedi file Cats

La malattia del cimurro felino è anche nota come panleucopenia felina e enterite infettiva felina. Parliamo di una malattia particolarmente grave, perché esiste un rischio molto elevato di mortalità tra le persone che ne soffrono, da qui l'importanza della vaccinazione, specialmente nei cuccioli e in quei gatti che presentano fattori di rischio.

In questo articolo di milanospettacoli.com parleremo in dettaglio del cimurro nei gatti, delle solite forme di infezione, dei sintomi più comuni e del trattamento che lo specialista della clinica veterinaria suggerirà. Fortunatamente, il numero di gatti con cimurro è diminuito considerevolmente negli ultimi anni grazie alla prevenzione e allo sviluppo del vaccino per cimurro per gatti, che si è dimostrato molto efficace.

La malattia del cimurro nei gatti

La panleucopenia felina è una grave malattia virale contagiosa che colpisce soprattutto cuccioli o gatti giovani e, nella maggior parte dei casi, è fatale. Il termine "panleucopenia" si riferisce a un livello anormalmente basso di globuli bianchi nel sangue.

eziologia

L'agente causale dell'enterite infettiva felina è un virus del DNA del genere dei Parvovirus (appartenente alla famiglia dei Parvoviridae) che richiede la replicazione delle cellule con grande attività mitotica. Cresce a grande velocità, nelle cellule renali del gatto, che provoca inclusioni intranucleari in esse.

Parliamo di un virus particolarmente resistente e stabile, perché può sopravvivere più di un anno al chiuso a temperatura ambiente. Resiste anche al congelamento e al trattamento con vari tipi di disinfettanti, tra cui etere, cloroformio, alcool, fenolo, tripsina, diluenti organici iodati e composti di ammonio quaternario. Tuttavia, può essere distrutto in un minuto a 100 ° C.

Esistono 2 forme di infezione da panleucopenia felina:

  1. Infezione sistemica : si replica durante le prime 18-24 ore e dal settimo giorno si diffonde in tutto il corpo. Può colpire vari tessuti, come il tessuto linfoide, il tratto intestinale o il midollo osseo. Danneggia le aree vitali per la difesa organica, il che lo rende suscettibile alle persone che ne soffrono di sperimentare anche un'infezione batterica secondaria.
  2. Infezione del sistema nervoso e uterino : quando si verifica durante il primo terzo della gravidanza, può causare morte fetale precoce, riassorbimento e nascita di animali morti. Quando si verifica nel secondo o terzo terzo della gravidanza, può causare idrocefalo, ipoplasia cerebellare e lesioni nella retina e nel nervo ottico.

Contagio del cimurro nei gatti

La panleucopenia felina si sviluppa principalmente nei gatti domestici, sebbene vi siano altri animali sensibili. Mentre può colpire i gatti di tutte le età, i giovani gatti sono i più vulnerabili, soprattutto dopo i tre mesi di età, a quel punto smettono di ricevere gli anticorpi necessari forniti dal colostro della madre durante l'allattamento.

Il virus dell'enterite infettiva felina è presente in tutte le secrezioni di animali malati, tra cui saliva, feci, vomito e urina, specialmente durante le prime fasi della malattia. Può anche trovarsi nel sangue dell'animale infetto.

Le vie di infezione del cimurro felino sono:

  1. Contatto diretto tra gatti malati e gatti sensibili.
  2. Materiale contaminante in alimenti, letti, gabbia, vestiti ...
  3. Trasmissione per vettori, come pulci e zecche.

Inoltre, i gatti recuperati possono trasportare il virus nei loro tessuti per mesi, diventando portatori subclinici, eliminando i resti del virus nelle feci e nelle urine fino a 6 mesi. I gatti infetti dalla nascita possono contenere il virus del cimurro felino nei reni per più di un anno.

Fattori di rischio di panleucopenia felina

Particolarmente vulnerabili sono quei felini che vivono in rifugi o case affidatarie, dove il transito di animali è molto elevato. Così sono quei gatti che vivono in casa con vari animali domestici e quelli che hanno accesso all'esterno e possono entrare in contatto con felini infetti.

Il cimurro nei gatti si diffonde ai cani?

Sebbene i termini usati siano simili, il cimurro canino e il cimurro felino non sono causati dallo stesso virus. Pertanto, il virus del cimurro nei gatti non si diffonde ai cani . Inoltre, neanche l'essere umano si è diffuso. Tuttavia, il fatto che l'enterite infettiva felina sia il virus da cui si è sviluppato il parvovirus canino è ancora oggetto di discussione. Ha anche una grande somiglianza con il virus dell'enterite da visone.

Sintomi di cimurro nei gatti

Esistono diversi sintomi che possono indicare che qualcosa non va, quindi esamineremo i più comuni sintomi di panleucopenia felina. Tuttavia, ricorda che questi sintomi possono verificarsi anche in altre delle malattie più comuni dei gatti.

I sintomi del cimurro nei gatti sono:

  • Febbre : il gatto può avvertire la febbre per 24 ore tra 40 ºC e 41 ºC. Di solito scende e risale.
  • Depressione : possiamo vedere che il gatto è apatico, triste o scoraggiato.
  • Vomito : All'inizio osserveremo che il vomito contiene tracce di cibo ma, man mano che la malattia progredisce, diventeranno vomito schiumoso, bianco-giallastro.
  • Diarrea : appare dopo aver superato il periodo febbrile, da due a quattro giorni dopo. Osserveremo le feci liquide di colore nero, il risultato del sangue digerito. In questo momento la malattia è in una fase avanzata.
  • Disidratazione e perdita di peso : principalmente causati da vomito e diarrea.
  • Anoressia : il gatto rifiuta qualsiasi tipo di cibo.

Possiamo anche osservare che il gatto, a causa del dolore e della febbre, adotta alcune posture per essere migliore, posizionando così l'addome su una superficie fresca. È anche molto probabile che resista alla palpazione addominale, mostri gengive gialle (ittero) e diarrea sanguinolenta .

La presentazione di uno o più dei sintomi descritti è un motivo di consultazione, quindi, se hai notato che il tuo gatto mostra uno di questi segni, non esitare ad andare dal veterinario . Successivamente parleremo di test veterinari che possono confermare la presenza del virus della panleucopenia felina.

Diagnosi di cimurro nei gatti

Nella clinica veterinaria lo specialista eseguirà i test necessari per confermare la presenza del virus del cimurro felino. Oltre a chiedere informazioni sulla sintomatologia dell'animale, esaminerà il suo aspetto. È probabile che dopo i sintomi descritti il ​​gatto mostri resti di feci e vomiti nel mantello. Possono anche essere osservate mucose pallide, occhi infossati, estrema disidratazione, depressione e persino secrezione nasale.

Per confermare che il gatto soffre di panleucopenia felina, il più comune è eseguire un'analisi ematologica che aiuta a misurare i globuli rossi, i globuli bianchi e le piastrine. È inoltre possibile richiedere un'analisi biochimica per valutare i livelli sierici normali di proteine, i livelli di glucosio o gli aumenti degli enzimi ALT e AST. Il metodo diagnostico meno utilizzato per il cimurro nei gatti è la sierologia.

A volte il test ELISA (comune nella diagnosi del parvovirus canino) viene utilizzato anche per confermare l'enterite infettiva felina. Tuttavia, si dovrebbe tener conto del fatto che non è stato prodotto appositamente per diagnosticare il cimurro felino e che può verificarsi un falso positivo dopo 5-12 giorni dalla vaccinazione del gatto.

Trattamento del cimurro nei gatti

Dovremmo sapere che non esiste un trattamento specifico per il trattamento del cimurro nei gatti. Il trattamento si concentra sull'alleviamento dei sintomi che il gatto sperimenta e aiuta a espellere il virus del cimurro. Di solito viene eseguito il ricovero in ospedale del gatto infetto, in cui viene eseguita la somministrazione di liquidi per via endovenosa e cure di supporto. Potrebbe anche essere necessario utilizzare antibiotici per trattare possibili infezioni batteriche secondarie.

Pertanto, non esiste una soluzione per il cimurro nei gatti diretta ed efficace, ma è necessaria una serie di cure intensive per aiutare il felino a superare con successo la malattia.

Prognosi della panleucopenia felina

La prognosi può essere offerta solo da un veterinario ed è generalmente riservata. Tuttavia, si stima che quando un animale è in grado di sopravvivere per più di cinque giorni, l'infezione guarisce. Anche così, la convalescenza del felino può durare diverse settimane e persino mesi.

La mortalità nei gatti adulti di età superiore ai 5 anni è del 50-60% circa, mentre nei gatti di età inferiore ai 6 mesi è del 90% circa. Come possiamo vedere, è una malattia con un alto tasso di mortalità .

Rimedi domestici al cimurro nei gatti

Una volta ricevuta la dimissione veterinaria, possiamo portare a casa il gatto, tuttavia, dobbiamo continuare a offrire determinate cure, al fine di migliorare la loro qualità di vita . Poiché non esiste un trattamento domiciliare per il cimurro nei gatti, menzioneremo alcuni rimedi naturali che possono aiutarti in questo momento delicato:

  • Febbre inferiore : possiamo applicare impacchi freddi sulla pancia dell'animale o, direttamente, avvolgerlo con un asciugamano umido che è molto ben drenato. Lo lasceremo al massimo uno o due minuti. Sarà anche importante incoraggiarlo a bere per mantenerlo idratato, che a sua volta aiuterà a ridurre la febbre.
  • Evita la disidratazione : ti incoraggeremo a bere, anche se non con grandi quantità di ictus. Potrebbe essere interessante acquistare una bevanda arricchita con elettrociti (venduti in farmacia). Se il gatto rifiuta di bere, possiamo usare una siringa senza punta per somministrare lentamente la bevanda in bocca.
  • Controllo del vomito : dopo il vomito rimuoveremo il cibo per almeno 12 ore. Quindi ti offriremo una dieta leggera, preferibilmente cibo umido con prescrizione veterinaria.
  • Stimolare l'appetito : per stimolare l'assunzione possiamo riscaldare leggermente il cibo, mescolarlo con acqua o brodo (senza sale, cipolla o aglio) e distribuire delicatamente piccole porzioni sui denti per mangiarlo. Possiamo anche provare altri alimenti più appetibili, come carne e pesce bolliti, sempre con cautela per rimuovere le ossa o le ossa.
  • Migliora il tuo umore : dobbiamo dedicarlo affinché il tuo umore migliori e quindi aumenti il ​​tuo benessere, che influenzerà direttamente un migliore recupero. Possiamo accarezzarlo, massaggiarlo delicatamente o parlargli, in breve, passare del tempo con lui.

Prima di applicare uno qualsiasi dei rimedi citati, si consiglia di consultare il veterinario per assicurarsi che non influiscano in alcun modo sul trattamento prescritto dallo specialista.

Come prevenire il cimurro nei gatti?

La prevenzione è la chiave per impedire al nostro felino di catturare il virus della panleucopenia felina. I cuccioli che non hanno ricevuto il colostro dalla madre non saranno protetti, quindi è consigliabile isolarli dall'esterno e adottare misure igieniche estreme fino all'inizio del programma di vaccinazione del gatto.

La prima dose del vaccino viene inoculata a due mesi di età e poi vengono emessi tre promemoria, anche se dobbiamo sottolineare che la vaccinazione può variare a seconda del paese. Da quel momento in poi il gatto dovrebbe essere vaccinato ogni anno per assicurarsi che il suo corpo abbia gli anticorpi necessari.

Deworming il gatto è un altro importante metodo di prevenzione quando si tratta di combattere il cimurro felino, poiché alcuni parassiti esterni possono agire come vettori della malattia e trasmetterlo ai nostri gatti. Ci consulteremo con il veterinario per prescrivere i prodotti più appropriati.

Come prendersi cura di un gatto con un cimurro felino? - 5 consigli

Infine, vogliamo offrirti cinque suggerimenti di base da seguire se hai un gatto che si sta riprendendo da una scatola di panleucopenia felina:

  1. Evitare di introdurre un secondo gatto in casa per almeno un anno.
  2. Offri cibo di qualità facilmente assimilabile.
  3. Lasciare acqua fresca e pulita a portata di mano. Non dimenticare di rinnovarlo regolarmente.
  4. Pulisci regolarmente la casa e offri un ambiente confortevole e piacevole.
  5. Assicurati di ricevere tutto l'amore e il supporto di cui hai bisogno in questo momento.

Vuoi aggiungere altri consigli? Hai avuto dubbi? Se anche tu stai attraversando questa situazione, non esitare a lasciare il tuo commento e condividere la tua esperienza.

Il cimurro nei gatti è contagioso per l'uomo?

Questo virus è molto contagioso tra i gatti, tuttavia, non viene trasmesso a persone o altri animali, quindi non dovremmo preoccuparci di soffrire di FPV. Siamo in grado di manipolare il nostro gatto e offrire la migliore assistenza con la tranquillità di non infettarci.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Il cimurro nei gatti - Contagio, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione di Malattie virali.

bibliografia
  • Richard A. Squires (2018). Panleucopenia felina. 2019, da BVSc (Hons), PhD, DVR, DACVIM, DECVIM-CA, GCertEd, MRCVS, School of Veterinary and Biomedical Sciences, James Cook University
  • Richard A. Squires (2018). Panoramica sulla panleucopenia felina (enterite infettiva felina, enterite parvovirale felina). 2019, da BVSc (Hons), PhD, DVR, DACVIM, DECVIM-CA, GCertEd, MRCVS, School of Veterinary and Biomedical Sciences, James Cook University
  • Wendy Brooks (2005). Cimurro (Panleucopenia) nei gatti. 2018, dal sito Web dei partner veterinari: //www.vin.com/veterinarypartner/default.aspx?pid=19239&id=4952250
  • Verde Arribas, MT, & Andrés, M. (1987). Panleucopenia felina: una recensione. Clinica veterinaria per piccoli animali, 7 (3), 0123-132.
  • Greene CE, addie DD. Infezioni da parvovirus felino. In: Greene CE, ed. Malattie infettive del cane e del gatto 3a ed. St. Louis, MO: Saunders / Elsevier; 2006: 78.
  • Il libro dei medici dei rimedi domestici per cani e gatti, Rodale Press, 1996

Raccomandato

Fai il bagno al mio gatto a casa - Suggerimenti e prodotti
2019
Cani d'attacco
2019
Animali che sopravvivono in condizioni estreme
2019