I mattoni vanno nel cubo giallo?

Oggi, molti di noi sono consapevoli dell'ecologia e della necessità di riciclare al massimo i rifiuti che generiamo. Tuttavia, nessuno nasce insegnato e molte volte commettiamo errori quando si tratta di riciclaggio o non siamo sicuri in quale contenitore si trovi ogni residenza. Vogliamo ridurre al minimo questi dubbi il più possibile, quindi nel seguente articolo rispondiamo a una delle domande più comuni: i mattoni vanno al cubo giallo ?

I mattoni vanno nel cubo giallo?

I mattoni o tetra-mattoni sono uno dei contenitori che generano più dubbi quando dobbiamo riciclare. Se prendiamo in considerazione che vengono utilizzati per una moltitudine di prodotti e che tonnellate di rifiuti vengono generati ogni giorno solo con i mattoni, è molto importante posizionarli bene per poterli riciclare al massimo.

Si dice spesso che il giallo sia il contenitore per la plastica, qualcosa che non è vero. Il giallo è il contenitore per l'imballaggio . Poiché i mattoni sono un contenitore, i mattoni vanno nel secchio giallo . Sebbene all'inizio possiamo credere che i mattoni siano fatti di cartone, la realtà è che sono coperti, sia dentro che fuori, da uno strato di plastica che li rende impermeabili.

Cosa viene gettato nel contenitore giallo

Il contenitore giallo è destinato al riciclaggio di contenitori in plastica che fanno parte della nostra vita quotidiana. Riciclandoli, consentiamo di riutilizzare questi materiali dando loro nuove vite, un modo perfetto per conservare l'ambiente e ridurre lo sfruttamento delle nostre risorse.

Detto questo, dovresti considerare ciò che viene gettato nel contenitore giallo :

  • Bottiglie di plastica, come bottiglie d'acqua, detergente o bibite.
  • Contenitori di plastica, come yogurt o contenitori di crema al cacao.
  • Il film con cui vengono avvolti determinati alimenti per conservarli.
  • Le lattine, sia di bibite che di conserve.
  • I piatti delle bottiglie di vetro.

Cosa non può essere gettato nel contenitore giallo

Come abbiamo spiegato nelle sezioni precedenti, il contenitore giallo non è il contenitore di plastica o, piuttosto, non è il contenitore di tutta la plastica. Ti abbiamo appena spiegato cosa viene gettato nel contenitore giallo, tuttavia, poiché o più importanti sono quelle cose che non dovresti buttare via, perché non possono essere riciclate o perché devono essere gettate in altri contenitori.

Come probabilmente saprai, nel contenitore verde gettiamo il bicchiere, nel blu la carta e il cartone, mentre i rifiuti organici vanno nel contenitore marrone. Ma non tutto ciò che non rientra in queste categorie andrà nel contenitore giallo, ciò che non dovresti gettare ci sono:

  • Prodotti sanitari come guanti, flaconi o pannolini usati.
  • I giocattoli, anche se sono fatti di plastica.
  • Telefoni cellulari o elettrodomestici anche se fatti di plastica.
  • Vecchi occhiali o lenti a contatto utilizzate.
  • Contenitori di plastica che contengono prodotti tossici o potenzialmente pericolosi come medicinali, vernici o contenitori di carburante.
  • Appendini in plastica o qualsiasi altro prodotto.

Come viene riciclato un tetrabrik

La realtà è che non esiste un metodo unico per riciclare i tetrabrick, ma a seconda dell'impianto di riciclaggio possono utilizzare l'uno o l'altro. Tuttavia, questi sono i due metodi principali di come viene riciclato un tetrabrick :

  • Agitazione meccanica : di solito è il metodo più usato, si tratta di mettere i tetrabrick in grandi serbatoi pieni d'acqua. A sua volta, questo contenuto viene agitato meccanicamente, causando la separazione dei componenti del contenitore. Da un lato esce il cartone, che rappresenta oltre il 70% del mattone, dall'altro il polietilene, che può diventare il 20%, infine l'alluminio, che confina con il 5% del totale del contenitore. Il cartone è principalmente riciclato, che può essere convertito in carta Kraft, mentre gli altri non sono come al solito. Tuttavia, il polietilene può essere usato come combustibile.
  • Schiacciamento e stiratura : l'altra forma di riciclaggio utilizzata per i tetrabricks è la frantumazione e la successiva diffusione. Lì, dopo averlo riscaldato e pressato, si ottengono fogli molto simili a quelli del legno di conglomerato.

Se vuoi leggere altri articoli simili a I mattoni vanno nel cubo giallo?, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di riciclaggio e gestione dei rifiuti.

Raccomandato

Granuloma acrale da leccare nei gatti
2019
Addestratori di cani a casa a Saragozza
2019
Reiki per cani con ansia
2019