I gatti percepiscono la nostra paura?

Vedi file Cats

Quando ci riferiamo a paure o fobie, dovremmo menzionare in modo particolare la fobia o l' ailuropobobia dei gatti , che riguarda la paura irrazionale di una persona nei confronti dei gatti. Normalmente è legato all'ignoranza delle specie e di tutte le leggende che si conoscono. Ma che impatto ha il nostro gatto? Può interessarti?

In milanospettacoli.com vogliamo espandere le informazioni su come i gatti percepiscono la nostra paura? Molte persone non vogliono avvicinarsi a loro e, quando provano un approccio, è con tale paura che in molte occasioni non è come ci aspettavamo e il movimento all'indietro nel superare la paura è maggiore. Vediamo alcune tecniche in modo che entrambe le specie siano a loro agio nella relazione.

Cosa significa ailurophobia?

È la paura estrema e irrazionale dei gatti . La parola deriva dal greco ailouros (gatto) e phobos (paura o paura). È molto comune tra le persone che non conoscono la specie o, non sono molto simili agli animali, quindi in quest'ultimo caso, in generale, temono più di una specie.

Poiché la maggior parte delle fobie sono emesse dal subconscio come protezione, non è facile da controllare in quanto è un problema psicologico. Abbiamo radici o cause diverse per cui queste persone possono soffrire di questo problema:

  • Le brutte esperienze nell'infanzia e questi ricordi sono ancorati nel subconscio che appare alla presenza dell'animale. Potrebbe anche essere dovuto all'osservazione della paura dei genitori per la specie e all'adozione del comportamento come proprio.
  • Non avere interesse a conoscere i gatti, che viene visualizzato come una leggera paura o disprezzo poiché non hanno mai avuto un gatto e preferiscono ignorarli.
  • Cattiva stampa come se porta sfortuna, legata alla stregoneria o al diavolo.

Sintomi nell'uomo

Quando c'è questa fobia o paura nei confronti dei gatti, abbiamo una serie di azioni che eseguiamo, a volte senza accorgercene, ma che i gatti non trascureranno. Abbiamo vari gradi di paura, alcuni molto miti, persone che non le toccano né le accarezzano, semplicemente le "passano" in alto, quelle che dicono "per favore racchiudi il tuo gatto, ho molta paura".

In caso di sofferenza nei confronti dei gatti, avremo una serie di sintomi dovuti all'ansia contenuta dalla loro presenza come:

  • palpitazioni
  • Tremore o agitazione
  • Allergia o tosse nasale
  • nausea e / o vertigini
  • sensazione di soffocamento

Possono essere alcune delle reazioni più visibili nelle persone in presenza di un gatto, è qualcosa di simile all'attacco di panico. Devono essere trattati con psicologi per superare la fobia. Ma è interessante notare che nei casi più lievi di paura, è comune osservare che il gatto è più vicino a loro . Cosa li porta a cercare la persona che teme o che non li vuole vicini?

I gatti odorano di paura

Abbiamo tutti sentito che sia i cani che i gatti possono sentire l'odore della paura. Mito o realtà? È una realtà, soprattutto considerando che sono predatori e devono far sopravvivere il loro cibo.

Quando abbiamo paura di qualcosa, notiamo sempre che sudiamo e in generale il sudore è freddo. Mani e collo sudati e, accompagnando questo strano sudore, rilasciamo la famosa adrenalina, che i nostri "cacciatori" possono riconoscere a miglia di distanza. È qualcosa che non possiamo controllare, proprio come un topo in presenza di un gatto o un cervo in presenza di un leone.

Ma non è esattamente l'adrenalina che profuma, ma i feromoni che il corpo emana in una situazione stressante. Qui dobbiamo evidenziare qualcos'altro, i feromoni vengono rilevati da individui della stessa specie, quindi non è ciò che odora il nostro gatto quando abbiamo paura. Quindi cosa fa scoprire al gatto la paura nelle persone?

Sono gli atteggiamenti che ci danno via. Quando abbiamo piena fiducia nell'animale, proveremo il contatto visivo per toccarlo o giocare, ma, nei casi in cui lo temiamo, abbassiamo gli occhi, come se lo ignorassimo. Quando il gatto non ci contatta gli occhi, lo prenderà come un segnale amichevole e si avvicinerà . Spieghiamo quindi perché si avvicinano alle persone che non le vogliono o non le temono. Fa parte del linguaggio del corpo felino, lo facciamo senza rendercene conto e il gatto lo interpreta in modo positivo.

Lo sguardo nei gatti fa parte del linguaggio del corpo, sia con quelli della stessa specie che con altre specie. I gatti di fronte a un altro gatto di solito mantengono il contatto visivo circa il loro interesse o, quando stanno per cacciare la preda. Nei documentari vediamo che il leone mantiene lo sguardo fisso sulla sua "futura preda" e accovacciato lo raggiunge.

Quando, come persone, stabiliamo un contatto visivo molto forte con un gatto, specialmente se non ci conosce, è probabile che ci nasconda o ci ignori, poiché minaccia per loro. D'altra parte, se proviamo a ignorarlo, si avvicinerà poiché non rappresentiamo un pericolo per loro.

Se vuoi leggere altri articoli simili a I gatti percepiscono la nostra paura?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

Raccomandato

Conseguenze dei cambiamenti climatici in Spagna
2019
I gatti possono mangiare cibo per cani?
2019
I pipistrelli sono ciechi?
2019