I 18 più antichi cani di razza al mondo secondo studi scientifici

Vedi i file dei cani

Si stima che l'uomo e il cane vivano insieme da 2.000 o 3.000 anni. Tuttavia, la relazione tra il cane e l'uomo è molto più antica. Sebbene le fonti storiche non offrano una data precisa, ci consentono di presumere che il processo di addomesticamento sia iniziato più di 20.000 anni fa.

Molte delle razze canine popolari oggi, derivano dal diciottesimo e diciannovesimo secolo, come il pastore tedesco o il pugile. Ma sorprendentemente, alcune razze sono sopravvissute per migliaia di anni e si sono evolute insieme all'umanità, mantenendo alcune caratteristiche originali nel loro aspetto e carattere. Oggi milanospettacoli.com ti invita a conoscere le 10 razze di cani più antiche del mondo e a conoscere meglio le loro origini.

Razze di cani antichi: caratteristiche condivise

Le razze canine più antiche del mondo condividono alcune somiglianze nella loro costituzione fisica e anche nel loro carattere. Come possiamo vedere, sono cani con corpi forti, muscolatura ben sviluppata, ma compatti e resistenti, in cui predominano i rivestimenti con sfumature rossastre, marroni o sabbia.

Per quanto riguarda il loro carattere, di solito sono cani intelligenti, attivi e molto indipendenti. Queste razze mostrano una grande facilità di apprendimento e preferiscono prendere decisioni da sole, cioè hanno una grande autonomia. Inoltre, di solito hanno sensi molto acuti e compartimenti istintivi ben marcati, come la caccia o la protezione delle risorse con il territorio.

Come un animale domestico possono essere eccellenti. Tuttavia, molta attenzione dovrebbe essere prestata alla formazione e alla socializzazione, per prevenire lo sviluppo di problemi comportamentali. Se vuoi conoscere i cambiamenti nell'aspetto che le diverse razze di cani hanno subito durante la loro evoluzione, assicurati di visitare il nostro articolo sull'evoluzione delle razze di cani: prima e dopo.

1. Il cane più vecchio del mondo: il basenji

Basenji è considerato il cane più antico del mondo secondo uno studio scientifico che confronta analisi genomiche di 161 razze di cani attuali [1]. Si stima che le sue origini inizino nel continente africano, dove sono state utilizzate per la caccia e il monitoraggio delle prede. La sua immagine era già ritratta in alcune tombe egiziane che si trovavano vicino a questa regione.

Il basenji ha guadagnato popolarità negli ultimi anni per alcune peculiarità inerenti alla sua natura, ad esempio, questo cane non emette il suono caratteristico dell'abbaiare del cane, ma un rumore molto particolare che ricorda una risata. Pertanto, sono tra le razze canine meno abbaianti. Inoltre, tendono ad essere molto simili ai felini e non sono molto amichevoli con l'acqua.

2. Shanxi Xigou o Chinese Hunter Dog

Il shanxi xigou o cane da caccia cinese, talvolta chiamato anche "saluki cinese", è la seconda razza considerata più antica del mondo e la sua origine si trova nel 685 a.C., durante la dinastia Tang. Questo cane mostra un profilo unico. Le sue precedenti funzioni consistevano nella caccia alle lepri e nella protezione delle case.

3. Mastino tibetano

Il mastino tibetano, noto anche come Tibet Bulldog, è considerato il predecessore di tutte le razze di cani mastino e la sua origine risale tra il 384 e il 322 a.C. È un cane potente, muscoloso e con un pelo denso, che accentua così il suo di grandi dimensioni È stato da tempo immemorabile un cane destinato a proteggere le mandrie e proteggere i monasteri tibetani.

4. Siberian Husky

I cani husky siberiani hanno accompagnato l'originale tribù Chukchi, che abitava il freddo territorio dove si trova oggi la Siberia. In linea di principio, venivano usati come cani da lavoro e da guardia, esercitando funzioni di pascolo, tirando slitte e proteggendo il loro territorio dagli invasori.

La forza intrinseca di un husky siberiano è spiegata dalle sue origini. Nelle condizioni estreme del territorio russo, sono sopravvissuti solo i cani più resistenti e meglio adattati. Ed è stato proprio grazie alla dedizione e alle abilità di questi cani che i popoli russi originali sono stati in grado di sopravvivere in un territorio inospitale, sia per il loro clima che per la natura selvaggia.

5. Groenlandia o cane groenlandese

Il groenlandese è una delle razze più antiche del mondo e si stima che sia arrivato in Groenlandia con i bastoncini di legno e si ritiene che il suo parente più stretto sia il husky canadese. Precedentemente era usato come cane da caccia e per lo slittino .

6. Alaskan Malamute

Conosciuto anche come alaskan malamute, questo è uno dei più antichi e meglio adattati alle razze fredde. Come il cane della Groenlandia, il malamute d'Alasca veniva usato per tirare le slitte e cacciare . È un cane grande e robusto con una grande capacità fisica.

7. Shiba inu

Shiba Inu è una delle razze di cani più popolari oggi, probabilmente a causa del suo aspetto adorabile. È di origine giapponese e sono state trovate possibili rappresentazioni risalenti al 500 d.C., sebbene vi siano ancora controversie sulla sua origine, poiché fonti suggeriscono che potrebbero essere cinesi o coreane.

8. Akita inu

L'Akita Inu ha guadagnato molta popolarità nel secolo scorso, ma le sue origini ricordano la cultura secolare e tradizionale giapponese. Sono cani molto forti e resistenti, con una grande capacità di adattamento a comportamenti istintivi freddi e ben marcati. Erano storicamente impiegati nella caccia di animali selvatici, ma svolgevano anche funzioni di guardia e difesa delle case.

9. Shar pei

Shar Pei si innamora grazie al suo aspetto tenero, tuttavia, questi cani si distinguono per le loro abilità di caccia e pascolo. Sono anche abbastanza indipendenti e hanno un carattere molto forte.

Attualmente, le tracce della sua esistenza sono state scoperte nel terzo secolo a.C. su oggetti in ceramica dipinti nell'antica Cina. A quel tempo, Shar Pei era un fedele alleato degli agricoltori nella protezione della loro terra dai predatori e dalle minacce naturali.

10. Chow chow

Molte persone vedono il chow chow come "cani di peluche". Sebbene la loro pelliccia e la lingua blu siano davvero curiose e adorabili, questi cani sono tutt'altro che vulnerabili come bambole. Le sue origini sono nell'antico territorio cinese, dove furono storicamente impiegati nella protezione di sacri templi e case, oltre che per aiutare gli uomini nella caccia. Oltre al husky siberiano, la sopravvivenza del chow chow è una prova vivente della sua resistenza fisica e della capacità di adattarsi alle avversità climatiche e naturali.

11. Eurasier

L' Eurasier è una razza di cane di origine tedesca molto più antica di quanto si pensi . Fu solo nel 1960 quando iniziò la sua popolarità. È un cane di carattere equilibrato, vigile e in qualche modo indipendente.

12. Samoiedo

I Samoiedo ampliarono e conquistarono i fan di tutto il mondo solo dal 18 ° secolo, ma le sue origini ricordano le tribù Samoiedo originali, che abitavano la Russia e la Siberia.

Il suo aspetto e carattere rivelano tratti genetici simili al suo "connazionale" il husky siberiano, ma si distinguono e si differenziano per la loro lunga pelliccia totalmente bianca. Sono cani forti e resistenti, perfettamente adattati al freddo e agli agenti atmosferici e molto indipendenti. Storicamente, sono stati impiegati nel pascolo, nella caccia e nello slittino .

13. Spitz finlandese

Lo spitz finlandese è una razza canina endemica finlandese utilizzata per la caccia di piccoli animali, principalmente roditori. In Finlandia è considerato un ottimo cane da caccia ed è considerato il cane nazionale del paese .

14. Mento giapponese o Spaniel giapponese

Sebbene riceva questo nome, si ritiene che il mento giapponese sia una razza endemica della Cina . È un cane indipendente, intelligente e molto attento.

15. Tibetan Spaniel

Di origine cinese, lo spaniel tibetano era un cane popolare nei monasteri dei monaci tibetani, che si ritiene li usino per far girare le smerigliatrici di preghiera. Non si sa esattamente tutto sulla sua origine, ma riguarda cani e avvisi in qualche modo riservati.

16. Pechinese

Come puoi vedere, il pechinese è fisicamente diverso dai vecchi cani di cui sopra. Ma il suo personaggio spiega perché è riuscito a sopravvivere a così tanti secoli con l'umanità. Questi piccoli pelosi sono proprietari di enorme coraggio e grande adattabilità .

Originari di Pechino (Cina), discendono direttamente dai cani lanosi del Tibet e da loro hanno ereditato una genetica molto resistente. Allo stato attuale, i primi resoconti noti della sua esistenza risalgono all'VIII secolo d.C., quando regnò la dinastia Tang. Il pechinese era così apprezzato come cane da compagnia che divenne la mascotte ufficiale della famiglia imperiale cinese.

17. Lhasa apso

Il lhasa apso riceve il suo nome in omaggio alla città di Lhasa, che è sacra per il popolo del Tibet . Questi piccoli pelosi erano già venerati dal popolo tibetano nell'anno 800 a.C., ma a quel tempo difficilmente accompagnavano la nobiltà e i monaci. Nonostante le sue piccole dimensioni, è un cane molto coraggioso e resistente, che è adattato a una vasta gamma termica.

18. Shih tzu

Attualmente, lo shih-tzu è una delle razze più amate al mondo, sia per il suo aspetto affascinante che per il suo temperamento gentile. Tuttavia, questo peloso è originario della Cina e il suo nome significa letteralmente "leone", in omaggio alla sua grande criniera che non smette di crescere per tutta la vita.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Le 18 razze di cani più antiche del mondo secondo studi scientifici, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

riferimenti
  1. Cell Reports Analisi genomiche rivelano l'influenza dell'origine geografica, della migrazione e dell'ibridazione sullo sviluppo moderno della razza canina Heidi G. Parker, Dayna L. Dreger, Maud Rimbault, Brian W. Davis, Alexandra B. Mullen, Gretchen Carpenter-Ramirez, Elaine A . Ostrander

Raccomandato

Drago Barbuto
2019
Come fare un gel antibatterico naturale
2019
Il mio furetto non vuole mangiare, penso
2019