Habitat di coccodrilli: dove abiti?

Una delle famiglie di rettili che hanno popolato e rimangono sulla Terra oggi per milioni di anni sono i coccodrilli (Famiglia Crocodylidae). Sono comparsi durante il periodo Eocene, più di 50 milioni di anni fa, e come ogni rettile, è filogeneticamente (secondo la sua storia biologica evolutiva), correlato agli uccelli. Scientificamente, il termine comune "coccodrillo" si riferisce esclusivamente alle specie della famiglia dei Crocodylidae. Tuttavia, altri rettili predatori semi-acquatici, come alligatori, alligatori o gavial, continuano ad essere chiamati coccodrilli.

Dove vive il coccodrillo? Che cosa mangi Come si riproduce? Queste sono solo alcune delle incognite più comuni sui "veri coccodrilli". Pertanto, abbiamo preparato questo articolo sull'habitat del coccodrillo e le sue caratteristiche principali.

Dove vive il coccodrillo: il suo habitat in base alla specie

Sappiamo che possiamo trovare coccodrilli in quasi cinque continenti, in quanto sono uno dei predatori più temuti sia in America che in Africa, oltre che in Asia e Australia (Oceania). Ma, esattamente, qual è l'habitat del coccodrillo? Di quali requisiti ambientali hai bisogno per sopravvivere?

Senza dubbio, il fattore più limitante per i coccodrilli di sviluppare tutte le loro funzioni vitali è che si trovano in habitat semi-acquatici, preferibilmente in aree di regioni tropicali. In questo modo, i coccodrilli abitano sia gli ecosistemi di acqua dolce (fiumi, laghi, zone umide e qualsiasi altro tipo di bacino idrico naturale), sia negli ecosistemi dove c'è acqua salmastra (estuari o mangrovie).

Conosciamo più da vicino alcune delle specie di coccodrilli che popolano questi ecosistemi:

Coccodrilli africani

  • Coccodrillo nano ( Osteolaemus tetraspis).
  • Coccodrillo dell'Africa occidentale o del deserto ( Crocodylus suchus ).

  • Coccodrillo del Nilo ( Crocodylus niloticus ).
  • Coccodrillo africano di hociquifino ( Mecistops cataphractus ).

Coccodrilli dell'Asia-Australia

  • Coccodrillo marino ( Crocodylus porosus ).
  • Coccodrillo palustre ( C. palustris ).
  • Coccodrillo siamese ( C. siamensis ).
  • Coccodrillo d'acqua dolce australiano ( C. johnsoni ).

Coccodrilli d'America

  • Coccodrillo cubano ( Crocodylus rhombifer ).
  • Coccodrillo messicano ( C. moreletii ).
  • Coccodrillo americano ( C. acutus ).
  • Coccodrillo Orinoco ( C. intermedius ).

Caratteristiche del coccodrillo

Le diverse specie di coccodrilli condividono una serie di caratteristiche fisiologiche e comportamentali, tra cui:

  • Hanno corpi molto pesanti e una pelle spessa e secca, con morfologia squamosa e dura, che fornisce loro grande resistenza e robustezza.
  • Sono animali di lunga durata che vivono fino a cinquanta o ottanta anni.
  • Tutti sono eccellenti nuotatori durante il periodo in cui sono immersi in acqua, preferibilmente di notte.
  • Hanno una grande capacità di rimanere immobili, aspettando di inseguire la loro preda nel momento più opportuno o semplicemente di godersi le ore di sole durante il giorno.
  • L'apertura delle loro enormi mascelle consente loro di regolare la temperatura corporea e adattarsi alla temperatura ambiente.
  • Un altro fatto curioso delle loro mascelle è che hanno muscoli grandi e potenti per la chiusura, poiché sono il loro strumento per catturare le loro prede, ma i loro muscoli responsabili dell'apertura non sono solo sviluppati rispetto alla chiusura.
  • Sono in grado di mimetizzarsi con l'ambiente in cui si trovano, su rocce, terra o persino tra i cespugli. Questo è usato come una tecnica predatoria. Qui puoi saperne di più su questi e altri +20 animali che si mimetizzano.
  • Per quanto riguarda il modo in cui si muovono i coccodrilli, è possibile distinguere tra quando lo fanno nell'ambiente acquatico che lo fanno nuotando e usando le gambe e la coda per impulso e direzione, o quando lo fanno in ecosistemi terrestri, in cui avanzano con i suoi arti corti, mentre, il più delle volte, trascinano lo stomaco sulla terra. Quando devono percorrere lunghe distanze usano la coda, sollevano leggermente il corpo da terra e raggiungono i 18 km / h in gara.
  • Avendo le narici e gli occhi nella parte superiore della testa, sono in grado di respirare e vedere, mentre il resto del loro corpo rimane immerso nell'acqua.

Per saperne di più su questi grandi rettili, come il modo in cui si riproducono e su cosa si nutrono i coccodrilli, passiamo alle seguenti sezioni.

Come si riproducono i coccodrilli

La riproduzione dei coccodrilli, essendo rettili, è ovipara . Maschi e femmine si accoppiano, effettuando una fecondazione interna. Quando è il momento di deporre le uova, le femmine le seppelliscono, mentre costruiscono nidi usando bastoncini e bastoncini.

Ma la cosa più sorprendente del processo di riproduzione dei coccodrilli e di altri rettili è che la temperatura influenza direttamente la determinazione del sesso dei futuri coccodrilli che nasceranno, un fenomeno noto come " Determinazione del sesso dipendente dalla temperatura " ( SDT). Pertanto, se le uova vengono incubate a una temperatura approssimativa di 33 ° C, le persone che coveranno l'uovo saranno maschi, mentre se la temperatura di incubazione fosse leggermente più bassa (circa 30 ° C), nascerebbero coccodrilli femmine.

Puoi imparare molto di più su questo tipo di riproduzione in questo altro articolo su Cosa sono gli animali ovipari.

Cosa mangiano i coccodrilli

Conosciuti in tutto il mondo come uno dei predatori più temuti del regno animale, i coccodrilli adulti si nutrono preferibilmente di prede vive che cacciano con le loro mascelle gigantesche e potenti . Un'ampia varietà di animali di tutti i gruppi (mammiferi, uccelli, pesci, anfibi, altri rettili e persino invertebrati) sono inclusi nella loro dieta. Ogni specie di coccodrillo nutrirà una maggiore quantità di quelle prede che predominano nel suo habitat naturale.

Una volta passato il duro e, a volte, un lungo momento di attesa al momento giusto dell'attacco, il coccodrillo ingoia brutalmente la preda, afferrandola con le sue potenti mascelle e inchiodando i suoi denti aguzzi. In numerose occasioni, quando si trovano in aree terrestri, i coccodrilli trascinano la preda nell'acqua, scuotendola e strappandola con i denti per poterla tagliare e ingerirla, poiché non sono in grado di masticare. Il morso dei coccodrilli è senza dubbio il più potente dell'intero regno animale, usando circa 1800 chili di forza al momento dell'attacco alla preda. I giovani coccodrilli, invece, si nutrono esclusivamente di granchi, rane e insetti.

Scopri di più su questi impressionanti rettili in questo altro articolo sulle caratteristiche principali del coccodrillo.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Crocodile Habitat: dove abiti?, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali selvatici.

bibliografia
  • Rodríguez, MA (2000) Coccodrilli (Archosauria: Crocodylia) della Regione Neotropicale. Biota colombiano, Volume 1 (2), pagg. 135-140.
  • Escibedo, AH (2000) Periodi di attività ed effetto delle variabili ambientali nei coccodrilli (Crocodylus acutus Cuvier 1807): valutazione dei metodi per determinare la frazione visibile. Ecologia applicata, volume 2 (1).
  • Christopher A. (2003). Approcci filogenetici verso la storia dei coccodrilli. Revisione annuale di scienze della terra e del pianeta, volume 31, pp: 360.

Raccomandato

Nomi di gatti famosi
2019
I migliori addestratori di cani a casa a Barcellona
2019
Suggerimenti per l'adozione di un coniglio
2019