Girasoli: come seminarli e piantarli

Helianthus annuus, che tutti conosciamo come girasole, è un erbaceo che ha la sua origine in Messico e Perù. È una pianta molto popolare nelle piantagioni urbane e nei frutteti, sia per il consumo dei suoi semi, semi di girasole, sia per il suo grande valore visivo ed estetico, poiché la sua rosetta floreale è molto grande e sorprendente. Inoltre, nei frutteti hanno la capacità di migliorare la sua produzione.

Se vuoi imparare a seminare e piantare i girasoli, nonché il modo migliore per prenderti cura di questa pianta annuale a casa, continua a leggerci in questo articolo.

Come seminare i girasoli: germinazione di semi o tubi

La prima cosa è scegliere a quale varietà sei interessato. Alcuni, come Massimiliano, sono ornamentali, mentre altri sono più adatti alla produzione di semi. La cosa buona è che praticamente tutti hanno la capacità di attirare molti insetti impollinatori, qualcosa di molto benefico per le altre tue piante. Se vuoi che il tuo giardino sia pieno di biodiversità, qui puoi imparare più piante e fiori che attirano le api e altri impollinatori.

Di seguito ti offriamo un elenco in modo da conoscere i diversi tipi di girasoli in modo da avere un'idea migliore di quale ti si addice meglio, anche se ti consigliamo sempre di consultare il professionista del negozio in cui acquisisci il materiale da giardinaggio o orticolo.

I semi di girasole possono essere seminati direttamente all'aperto, ma è più consigliabile germinare i semi di girasole in un letto di semi per massimizzare le possibilità di successo:

  1. Prepara un focolaio se non ne hai già uno. Puoi usare letti di semi o qualsiasi altro contenitore di plastica come bicchieri o yogurt.
  2. Usa un substrato fatto con una parte di fibra di cocco, un altro di torba e un altro di humus di lombrico.
  3. Immergi i semi di girasole o le tubature in acqua per un'ora prima di piantare i semi, che puoi distribuire in coppie o triplette nelle aiuole.
  4. Lasciateli sulla superficie della terra, in orizzontale, quindi copriteli con un sottile strato di substrato.
  5. Infine, acqua per inumidire l'intero substrato.

In circa 10 giorni, dovresti vedere germogliare i primi semi e circa 10 o 20 giorni dopo, quando le temperature sono abbastanza calde, sarà tempo di trapiantarli nella loro posizione finale.

Girasoli vegetali: quando e come farlo - guida passo passo

Una volta che i semi oi semi di girasole sono germinati, è tempo di piantare nella loro posizione finale le piccole piante in modo che continuino a crescere.

Quando piantare i girasoli

A metà primavera sarà il momento giusto per trapiantare i girasoli nel giardino, nel giardino o nel suo vaso finale. In questo modo, dal semenzaio, avanziamo l'intero processo, che assicura il successo del raccolto.

Come piantare i girasoli passo dopo passo

  1. Prepara un'area con terreno ricco e molto sciolto. Questa pianta non richiede necessariamente terreni ricchi di materia organica, anche se, ovviamente, lo fa. Ciò che è necessario è che la terra sia libera e senza appesantirla.
  2. Rispetta circa 30 cm di distanza tra ciascuno dei tuoi girasoli, o fino a 50 se sono grandi varietà.
  3. Procedere con il posizionamento di ogni pianta di girasole in ogni foro preparato con la distanza appropriata e coprire la base con più substrato per fissare la pianta.
  4. Innaffia abbondantemente dopo il trapianto di girasoli.
  5. Assicurati di metterli in una posizione molto soleggiata .

Tipi di girasoli

Alcuni dei principali tipi di girasoli sono:

  • Girasole gigante o mammut: questo è uno dei più noti. È uno di quelli che ha un tono giallo più evidente, con un centro ben definito di colore marrone ed è molto grande.
  • Girasole medio: ha un centro marrone scuro ben definito, molti petali larghi e densi e una tonalità gialla in rilievo. Questi fiori luminosi durano solo pochi giorni.
  • Orsacchiotto di girasole: è uno dei tipi più diversi, poiché ha un gran numero di petali sottili che coprono persino la parte centrale, dandogli un aspetto lussuoso o pom pom. Questa è una delle varietà più piccole, poiché raggiunge solo un'altezza massima di un metro.
  • Girasole di Massimiliano: questo, a differenza del precedente, ha meno petali e ognuno di essi è più largo. Inoltre, ha la parte centrale o il pulsante più piccolo rispetto alle altre specie di girasole.

Come prendersi cura dei girasoli - guida alle cure di base

Prendi nota della cura principale dei girasoli :

Luce di girasole

La cosa più importante da considerare per la cura dei girasoli, come suggerisce il nome, è che si trovano in un luogo in cui ricevono un minimo di 6 ore al giorno di luce naturale diretta .

irrigazione

Poiché la pianta ha bisogno di così tanto sole, richiede anche un'irrigazione molto costante, poiché è disidratata a causa della luce, come tutte. Innaffia i tuoi girasoli ogni volta, anche se non è necessario farlo ogni volta con grandi quantità di acqua. Idealmente, mantenere un'annaffiatura moderata e costante, senza inondazioni o mantenere il terreno sempre umido. L'irrigazione, inoltre, è particolarmente importante nelle prime fasi della pianta. Saprai che il tuo girasole ha bisogno di più acqua se le sue foglie iniziano a piegarsi verso il basso o se le corolle danno un segno di ripiegamento.

Suolo e substrato

Per quanto riguarda il suolo, è bene che la pianta abbia profondità in cui attecchire. La materia organica è favorevole ma non necessaria, sebbene sia l'apporto di fosforo, azoto e potassio. Anche un buon drenaggio è essenziale.

Se vuoi leggere altri articoli simili ai Girasoli: come seminarli e piantarli, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Coltivazione e cura delle piante.

Raccomandato

Il pollo come animale domestico
2019
Idee creative per riutilizzare oggetti di uso quotidiano
2019
Qual è meglio, imbracatura o colletto per cani?
2019