Giornata mondiale per la riduzione delle emissioni di CO2

Durante la storia della Terra, diversi cambiamenti climatici hanno avuto luogo in modo naturale. Tuttavia, stiamo attualmente affrontando un cambiamento più drastico di quelli precedentemente sperimentati. Ciò è dovuto all'influenza dell'essere umano e alle emissioni di CO₂ che produce nello sviluppo delle sue attività, come, ad esempio, l'uso di combustibili fossili per i trasporti e l'industria. A causa di questa situazione e della necessità di affrontarla, è stato creato un giorno specifico per discutere e riconsiderare questo problema. Vuoi sapere che giorno è?

Vi diciamo tutto sulla giornata mondiale per la riduzione delle emissioni di CO₂, il 28 gennaio . Non dimenticare di scriverlo sul tuo calendario!

Cos'è la CO2 o l'anidride carbonica?

Il CO₂ noto anche come biossido di carbonio è un gas formato da due atomi di ossigeno e uno di carbonio, che viene emesso nell'atmosfera attraverso lo sviluppo di diverse attività umane come:

  • La combustione di combustibili fossili (carbone e petrolio).
  • Produzione industriale.
  • Gestione errata dei rifiuti.

La deforestazione dovrebbe essere aggiunta a queste attività, poiché le piante hanno la capacità di trasformare CO₂ in O₂, in modo che la devastazione degli alberi implichi la possibilità di trasformare l'anidride carbonica dall'atmosfera in ossigeno.

Perché le emissioni di CO2 nell'atmosfera sono un problema

Il CO₂ è uno dei gas serra più conosciuti insieme all'ozono troposferico e al metano. Ricevono questo nome perché, l'aumento dei loro livelli nell'atmosfera, causa cambiamenti nel clima e un progressivo riscaldamento globale poiché impediscono ai raggi del sole di penetrare nella terra, come se fosse una serra.

Alcuni dei fenomeni che si verificano a seguito di questo cambiamento climatico sono la ritirata dei ghiacciai e l'innalzamento del livello del mare, le variazioni delle precipitazioni che provocano inondazioni o siccità, incendi, cambiamenti nella produttività agricola, sviluppo e la diffusione di malattie legate al calore, l'estinzione e la distruzione di specie ed ecosistemi e molto altro.

Giornata mondiale per la riduzione delle emissioni di CO2

La necessità di implementare una giornata dedicata a questa causa è dovuta al fatto che la concentrazione di anidride carbonica nell'atmosfera ha raggiunto oggi il suo picco storico, dando origine a una situazione preoccupante per la quale è necessario trovare una soluzione. In questo modo, l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha designato il 28 gennaio la Giornata mondiale per la riduzione delle emissioni di CO₂ .

Questa giornata è nata con un obiettivo principale, quello di ridurre le emissioni di CO₂ che emettiamo nell'atmosfera. Inoltre, ha altri obiettivi secondari, come la diffusione di un'educazione ambientale al fine di sensibilizzare e sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della lotta ai cambiamenti climatici e sull'adozione di tutte le misure necessarie che sono nelle nostre mani per evitare che continui evoluzione.

Inoltre, cerca di promuovere politiche che garantiscano la riduzione delle emissioni, come l'investimento in energia pulita e rinnovabile.

Altre misure per ridurre le emissioni di CO₂

Oltre ad avere una giornata dedicata alla causa, ci sono molte altre misure che combattono per risolvere questo problema, come il protocollo di Kyoto, implementato nel 1997, che riflette l'impegno di diversi paesi a limitare e ridurre le emissioni di emissioni di CO.

D'altro canto , la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) tiene conferenze annuali dal 1995 per promuovere obiettivi e modelli futuri di riduzione del biossido di carbonio.

Inoltre, l' Unione europea, per dimostrare il suo grado di impegno nei confronti di questo problema, ha recentemente proposto di fissare un obiettivo obbligatorio, in modo che, entro il 2030, le emissioni esistenti dovrebbero essere ridotte fino al 40% . Dobbiamo sottolineare che l'ambizione di questo obiettivo implica una grande spesa economica. Tuttavia, è chiaro che il fine giustifica i mezzi.

Come aiutare a ridurre le emissioni di CO2

Tutti possiamo collaborare alla riduzione delle emissioni di emissioni di CO . Ecco alcune abitudini e misure che puoi mettere in pratica:

  • Promuovere un dispendio energetico inferiore e utilizzare l'energia rinnovabile : il consumo di energia comporta un grande consumo di risorse naturali, quindi semplicemente disattivando un interruttore favoriremo e sosterremo la riduzione dell'anidride carbonica. D'altro canto, le energie rinnovabili non emettono praticamente gas serra, quindi investire in esse significa investire in un mondo più sostenibile.
  • Utilizzare il trasporto pubblico: i mezzi di trasporto sono una delle principali fonti di emissione di CO₂ nell'atmosfera, quindi, utilizzando il trasporto pubblico contribuiamo a ridurre il numero di veicoli che viaggiano su strada e con esso il livello di problema.
  • Ridurre, riutilizzare e riciclare: sfruttando i prodotti e offrendo loro una doppia vita, contribuiamo a ridurre il consumismo che caratterizza la società di oggi, la necessità di produzione e con essa il consumo di risorse.
  • Compensare le emissioni di CO₂: come accennato in precedenza, le piante contribuiscono al consumo di biossido di carbonio, trasformandolo in ossigeno, in modo che attraverso la piantagione di alberi e la conservazione delle nostre foreste possiamo sostenere la riduzione di CO atmosferica at .

In questo altro articolo puoi saperne di più su come ridurre le emissioni di CO2 a casa.

Se desideri leggere altri articoli simili alla Giornata mondiale per la riduzione delle emissioni di CO2, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Altre ecologie.

Raccomandato

Il cambio di pelo nei cani
2019
Mappa del mondo di immondizia negli oceani
2019
Perché l'orso pigro è così lento
2019