Fungicidi fatti in casa per orchidee

Le orchidee sono una delle famiglie di piante ornamentali preferite dalle persone per crescere. La bellezza di questo gruppo di piante risiede nella sua ampia varietà di forme e colori sorprendenti. Tuttavia, come qualsiasi pianta, sono anche esposti a diversi parassiti e malattie causati da insetti, batteri, virus o funghi.

Quando si tratta di trattare queste malattie, possiamo aiutare con prodotti come insetticidi, battericidi o fungicidi, sia commerciali che fatti in casa. In Green Ecology ci concentreremo sui fungicidi fatti in casa per le orchidee e su quali sono i funghi più comuni nelle orchidee.

Principali funghi nelle orchidee

I funghi sono una delle principali minacce delle orchidee, ma possiamo combatterli con successo se li rileviamo in tempo. Di solito sembrano macchie scure su foglie e fiori. Possono anche essere rilevati come cambiamenti nel colore delle foglie verso tonalità più marroni, nere o grigie, a seconda delle condizioni e del tipo di pianta.

La comparsa di funghi nelle piante è facilitata da un'eccessiva umidità o ritenzione idrica, alte temperature e scarsa ventilazione. Alcuni dei funghi più comuni nelle orchidee sono:

Marciume nero di foglie, pseudobulbi o radici (marciume nero)

Il fungo che causa queste malattie appartiene a Phytophthora sp. o Pythium sp. e si manifesta come un punto nerastro circondato da un alone giallastro in quasi tutte le parti della pianta (tranne i fiori). Una volta che la malattia progredisce verso gli pseudobulbi o le radici, può portare alla morte. Oltre all'elevata umidità, si diffonde anche attraverso l'uso di strumenti scarsamente igienizzati o ferite aperte.

Marciume floreale e fogliare

Queste infezioni sono dovute principalmente al fungo Botrytis spp. Questo fungo attacca sia i fiori che le foglie. Queste infezioni sono facilmente riconoscibili, poiché i tessuti attaccati diventano morbidi e sui petali si formano macchie ovali o rotonde.

Antractosis

Il fungo che causa questa malattia è Glomerella spp. È caratterizzato dalla presenza nelle parti aeree della pianta di punti scuri arrotondati e depressi, che sono separati da parti sane.

Macchie di foglie

Sono prodotti dal fungo Fusarium spp. ed è caratterizzato dalla produzione di punti neri irregolari che convergono per formare aree necrotiche sulle foglie. Questa malattia può causare un arresto della crescita delle piante.

Fungicidi fatti in casa per orchidee

Sebbene, possiamo prevenire la comparsa di funghi nelle nostre orchidee favorendo la ventilazione o disinfettando gli strumenti di lavoro, una volta che i funghi sono comparsi, è possibile trattarli applicando fungicidi. Molti di questi fungicidi possono essere prodotti con sostanze quotidiane a casa. Alcuni esempi di fungicidi per orchidee fatti in casa sono:

cannella

La cannella è uno dei soliti prodotti in cucina o che possiamo facilmente ottenere. Per trattare le infezioni, possiamo usarlo in polvere o fare una pasta con la colla, che consiste nel mescolare la polvere di cannella con la colla bianca liquida per formare una pasta spessa e marrone. Un'alternativa all'uso della colla è l'olio da cucina, anche se in questo caso devi usare più cannella.

Tè alla farina di mais

Questo è un altro dei migliori funghi fatti in casa per orchidee. Consiste nel mettere una tazza di farina di mais in acqua bollita. È consentito riposare per un paio di giorni e spruzzato per essere usato come spray.

aglio

L'aglio è usato per controllare i funghi grazie al suo alto contenuto di zolfo. La preparazione consiste nella liquefazione di 5-10 spicchi d'aglio in mezzo litro d'acqua. Quindi filtreremo e macereremo la miscela 1 ora, prima di applicarla. Può essere applicato anche ogni 15 giorni.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio come fungicida è molto utile, perché riesce ad aumentare il pH del mezzo. La preparazione consiste nel mescolare un cucchiaio di bicarbonato in un litro d'acqua. Quindi, aggiungeremo una spruzzata di sapone e un'altra di olio e possiamo applicarla sulla pianta. La miscela deve essere applicata ogni settimana e dopo la stagione delle piogge.

aceto

L'aceto è un altro elemento comune nelle cucine. Il suo effetto sui funghi è simile a quello del bicarbonato, solo invece di aumentare il pH, lo abbassa. La preparazione consiste nel mescolare un cucchiaio di aceto in un litro d'acqua e applicarlo due volte a settimana, dopo le piogge.

Come gettare cannella alle orchidee

Abbiamo già commentato la sezione precedente, ma vale la pena fare una sottosezione per spiegare più approfonditamente il metodo della cannella come fungicida per orchidee, tra le altre cose, perché è uno dei più utilizzati.

Il metodo di applicazione della cannella alle nostre orchidee dipenderà dalla sua forma. Se è polvere di cannella, la applicheremo direttamente sulla zona infetta. Se, invece, si tratta di pasta di cannella a base di colla o di qualsiasi altra sostanza, spargeremo bene la pasta sul sito dell'infezione. La colla bianca, sebbene solubile in acqua, resiste bene all'irrigazione, quindi non c'è problema ad applicarla a quelle orchidee dove viene frequentemente annaffiata.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Fungicidi fatti in casa per orchidee, ti consigliamo di inserire la nostra categoria Coltivazione e cura delle piante.

Raccomandato

Sintomi e trattamento della mastite bovina
2019
Tessuti realizzati con bottiglie di plastica
2019
Insegna a un giovane canarino a cantare
2019