Esercizi per cani con displasia dell'anca

Vedi i file dei cani

La displasia dell'anca è un noto problema di salute che colpisce un gran numero di cani nel mondo. Di solito è ereditario e degenerativo, quindi è importante sapere di cosa si tratta e come aiutare i nostri cani nel miglior modo possibile.

Se al tuo cane è stata diagnosticata la displasia dell'anca e vuoi aiutarlo con esercizi o tecniche di massaggio sei entrato nel posto giusto, in questo articolo di milanospettacoli.com spiegheremo gli esercizi per cani con displasia dell'anca .

Inoltre, ti offriremo anche consigli e indicazioni utili per aiutare il tuo cane a resistere meglio a questa malattia.

Cos'è la displasia dell'anca?

La displasia dell'anca è una conformazione anormale dell'articolazione dell'anca: la cavità articolare o l'acetabolo e la testa del femore non si uniscono correttamente. È una delle patologie più conosciute del cane, il più delle volte colpisce i cani di alcune razze:

  • Labrador Retriever
  • Setter irlandese
  • Pastore tedesco
  • Dobermann
  • dalmata
  • pugile

Sebbene abbiamo esposto alcune razze che hanno una predisposizione, ciò non significa che un fox terrier, ad esempio, non possa soffrire di displasia dell'anca.

Perché succede?

Esistono diversi fattori che possono favorire la comparsa della displasia dell'anca : una dieta con eccesso di energia o proteine, cani di taglia media o grande con crescita molto rapida, esercizio fisico troppo intenso o corsa o salto del cane in un certo modo Intenso quando è troppo giovane. Tutti loro sono fattori negativi che possono contribuire allo sviluppo della displasia dell'anca.

Questa malformazione di origine genetica deve essere sempre diagnosticata da un veterinario mediante radiografia, ma i segni che avviseranno il proprietario sono: un cane che ha difficoltà a stare in piedi dopo essere stato sdraiato a lungo o un cane che cammina stanco eccessivamente. Prima di questi sintomi dovresti andare da un professionista per confermare se si tratta di displasia dell'anca.

Cosa posso fare per aiutare il mio cane con displasia dell'anca?

Hai diverse tecniche che puoi applicare per aiutare il tuo cane con displasia dell'anca, sempre allo scopo di rafforzare e rilassare i muscoli (in particolare la massa muscolare gluteale, fondamentale per la stabilità e la mobilità dell'anca) ed eliminare o alleviare il dolore .

Di seguito spiegheremo quali esercizi puoi fare per aiutare il tuo cane con displasia dell'anca. Continua a leggere!

massaggi

Un cane con displasia dell'anca cerca di non sostenere la gamba colpita dal dolore che soffre e per questo può soffrire di atrofia muscolare in quella gamba: massaggiare il cane favorisce il recupero muscolare e corregge la cattiva postura della colonna vertebrale.

Pratichiamo un massaggio rilassante lungo la colonna vertebrale del nostro cane: lo strofiniamo a favore dei peli con una leggera pressione, puoi anche fare movimenti circolari su entrambi i lati della colonna vertebrale. I muscoli dei quarti posteriori sono massaggiati dallo sfregamento.

Se il tuo cane ha i capelli corti, puoi anche massaggiarlo con una palla spinosa: massaggiarlo contro la palla stimola il flusso sanguigno e previene l'atrofia estrema.

Certo, è importante non toccare la colonna ed essere sempre su entrambi i lati e non sopra di essa.

Movimenti passivi

Se il tuo cane è stato operato dalla displasia dell'anca, puoi manipolare attentamente l'articolazione colpita o operata, una settimana dopo l'intervento, secondo il veterinario. Per fare questo devi mettere il tuo cane in un letto morbido o attutire l'anca colpita.

I movimenti passivi sono ideali per correggere disfunzioni articolari come la displasia dell'anca, ma un cane sano non dovrebbe fare questi esercizi.

Il proprietario del cane deve eseguire tutti i movimenti del cane e il cane deve rimanere sdraiato lateralmente, rilassato e immobile. Prima di iniziare i movimenti passivi, prepariamo il cane con un massaggio o applicando calore nella zona dell'anca.

Spiegheremo le manipolazioni che faremmo se l'articolazione interessata fosse l'anca destra, ma se l'articolazione interessata fosse l'altra, la nostra manipolazione cambierebbe di conseguenza.

Se l'articolazione colpita è l'anca destra, posizioniamo il cane su un lato, sdraiato con il lato sinistro a contatto con il suolo e con la gamba posteriore sinistra perpendicolare al tronco.

  • Flessione / estensione : con la mano destra manterremo la gamba posteriore sinistra all'altezza del ginocchio, in modo che la gamba poggi sul braccio destro. Quindi la nostra mano destra esegue i movimenti, mentre la mano sinistra, posizionata sull'articolazione dell'anca, può avvertire segni di dolore e crepitazioni. Spostiamo lentamente l'articolazione dell'anca dalla flessione ritmica all'estensione di 10-15 volte.
  • Abduzione / Adduzione : Abduzione è l'azione di allontanare la gamba dal tronco, mentre l'adduzione consiste nell'avvicinarla. Siamo dietro il cane, prendiamo il ginocchio piegato ed eseguiamo i movimenti senza intoppi circa 10-15 volte.

È importante assicurarsi che la gamba sottostante sia appoggiata a terra e che non si sollevi tirando. Per entrambi i tipi di movimenti, dobbiamo assicurarci che solo l'articolazione dell'anca si muova passivamente, ma solo quella.

Come nel massaggio, dobbiamo sviluppare la sensibilità del cane, facendo piccoli e sempre lenti movimenti all'inizio per consentirgli di rilassarsi e che il trattamento non sia spiacevole. È importante limitare sempre al massimo il dolore del cane!

Esercizi stabilizzanti o attivi

Gli esercizi di stabilizzazione sono buoni sia per un cane con displasia dell'anca che non supporta le lunghe camminate come trattamento conservativo per evitare un'operazione, sia per un cane che è stato operato per la displasia dell'anca come riabilitazione muscolare.

Questi esercizi possono essere eseguiti circa 3 settimane dopo l'operazione, a seconda delle dimensioni del cane, dopo aver parlato con il veterinario. Se utilizzato in combinazione con massaggi e movimenti passivi, l'uso del supporto e del trampolino deve essere lasciato fino alla fine, ma possono essere applicate le stesse tecniche descritte in queste sezioni.

  • Supporti: posizioniamo il cane con le zampe anteriori sollevate su un supporto: per un cane di piccola taglia il supporto può essere un libro spesso. Questa postura provoca tensione nei muscoli della colonna vertebrale e degli arti posteriori.

    Gli esercizi di supporto stancano molto il cane con displasia dell'anca o su cui sono stati operati: 5 ripetizioni di ciascuna delle tre fasi che vedremo sono perfettamente sufficienti all'inizio.

  1. Siamo dietro il cane e lo teniamo per bilanciarlo, afferriamo la spalla del cane e lo sottoponiamo a una leggera trazione nella direzione della coda (verso di noi). Questo movimento rafforza quasi tutti i muscoli del cane: arti, addome e schiena. Restiamo alcuni secondi e ci rilassiamo, ripetiamo circa 5 volte.
  2. Quindi afferriamo l'articolazione del ginocchio e la tiriamo anche verso la coda, possiamo sentire nelle nostre mani il rilassamento dei muscoli dell'anca e del treno posteriore. Restiamo alcuni secondi e ci rilassiamo, ripetiamo circa 5 volte.
  3. Manteniamo alta l'articolazione del ginocchio e questa volta la spingiamo in avanti, nella direzione della testa del cane. Restiamo alcuni secondi e ci rilassiamo, ripetiamo circa 5 volte. Nel tempo, il nostro cane resisterà meglio agli esercizi e i suoi muscoli si rafforzeranno gradualmente.
  • Trampolino : il trampolino è un oggetto sconosciuto per il cane, è importante abituarlo progressivamente a questo nuovo dispositivo: eseguire questi esercizi con un cane teso o stressato non darà buoni risultati.

    È essenziale che il trampolino possa sostenere un peso minimo di 100 kg poiché dovremo andare avanti con esso, che ha un diametro minimo di un metro e che ha il marchio TUV. Un buon modo per introdurre il trampolino è quello di salire prima, e con il cane tenuto tra le nostre gambe, attendere qualche secondo o minuto per calmarsi e premiarlo con una sorpresa quando gli viene permesso di manipolare.

  1. Prima sovraccarichiamo la gamba posteriore sinistra e poi la gamba destra. Possiamo eseguire questi movimenti attivi circa 10 volte.
  2. È importante eseguire questi movimenti alternati lentamente e con attenzione. Quindi possiamo sentire come il cane gioca con i suoi muscoli per mantenere l'equilibrio. Questo esercizio non è visivamente impressionante ma in realtà esercita un'azione intensa sulla muscolatura e allo stesso tempo sviluppa la muscolatura glutea del cane, la stanca, quindi non dovresti fare troppe ripetizioni.
  3. Il proprietario deve sempre salire per primo e scendere dall'ultimo trampolino, lasciando cadere prima il cane, ma senza saltare per evitare lesioni.
  • Slalom : quando è trascorso abbastanza tempo dopo un'operazione di displasia, e secondo il veterinario, passare attraverso uno slalom può essere un ottimo esercizio: lo spazio tra i coni dovrebbe essere di 50 centimetri a 1 metro a seconda delle dimensioni del cane, che deve viaggiare lentamente nello slalom.

idroterapia

Se al cane piace, nuotare è un ottimo modo per rafforzare i muscoli senza sovraccaricare le articolazioni. L'idroterapia in un nastro subacqueo è un'altra opzione: il cane cammina su un nastro, nell'acqua che consente di preservare le sue articolazioni, questa tecnica viene eseguita da un fisioterapista.

fisioterapia

Per tecniche più avanzate, è possibile consultare un fisioterapista che, oltre a quanto sopra, può applicare altre tecniche come la termoterapia: crioterapia e applicazione di calore, elettroterapia, ultrasuoni, laser e agopuntura.

Ricorda che durante questo processo il tuo cane avrà bisogno di più attenzione del solito per questo motivo, non esitare a consultare tutto sulla displasia dell'anca per essere in grado di offrire cure concrete al tuo migliore amico.

Il tuo cane soffre anche di displasia dell'anca? Vuoi raccomandare qualche esercizio ad un altro lettore? Non esitate a dirci se avete idee o consigli dal vostro veterinario, altri utenti vi ringrazieranno.

Questo articolo è puramente informativo, in milanospettacoli.com non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti veterinari o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Esercizi per cani con displasia dell'anca, ti consigliamo di accedere alla nostra sezione sulle malattie degenerative.

suggerimenti
  • È importante interrompere gli esercizi se il cane fa male!
  • È possibile applicare queste tecniche dopo un'operazione all'anca, o senza questo, come trattamento conservativo.

Raccomandato

Centri di Natale verdi facili da realizzare
2019
Omeopatia per gatti
2019
I più grandi cani del mondo
2019